Categorie
news

L’ANNO DEL ROAD TO ROME, UN’OCCASIONE PER LA VIA FRANCIGENA!

Un evento importante che si affianca ai festeggiamenti dell’ anno Santo compostelano e vuole esaltare la dimensione internazionale della Via Francigena, riflettendo sul futuro del cammino.

Il 2021 sarà un anno speciale per la Via Francigena. La lunga camminata “road to Rome 2021” celebra i 20 anni dell’Associazione Europea delle Vie Francigene e vuole in primis esaltare la dimensione internazionale di questo cammino festeggiandolo insieme a tutte le associazioni e i comuni presenti lungo i 3.200 km di percorso.

Il “Road to Rome” è  una sfida grande da realizzare in collaborazione con tanti appassionati che sosterranno il progetto. Tra gli obiettivi, quello di far ripartire il turismo sostenibile e responsabile dopo la pandemia, nonché supportare la candidatura della Via Francigena a Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO 

Categorie
news

AEVF PATROCINA “WALKING MARATHON LAGO DI BOLSENA”

L’Associazione Europea delle Vie Francigena  patrocinerà l’iniziativa “Walking Marathon Lago di Bolsena”, camminata sportiva e culturale, che si terrà lungo i sentieri della Via Francigena ed il lago di Bolsena nella giornata del 16 Maggio 2021, dalle ore 07.00 alle ore 19:30.

 

Partenza ore 7:00 per i tre percorsi previsti: 

  • 18 km Montefiascone/ Bolsena
  • 37 km Montefiascone/ Bolsena/ San Lorenzo Nuovo/ Grotte di Castro/ Gradoli
  • 54 km Montefiascone/ Bolsena/ San Lorenzo Nuovo/ Grotte di Castro/ Gradoli/Capodimonte/Marta/Montefiascone lungolago

Iscrizioni entro il 9 maggio 2021, nei seguenti modi: 

Categorie
news

AEVF partecipa al meeting di lancio di rurAllure

Nei giorni 11 e 13 gennaio 2021 l’Associazione Europea della Via Francigena ha partecipato al primo meeting di presentazione del progetto europeo “rurAllure: Promozione di musei e siti del patrimonio rurale nelle vicinanze di percorsi di pellegrinaggio europei”.

Il progetto ha lo scopo di favorire lo sviluppo della cooperazione e del turismo lungo gli itinerari dello storico pellegrinaggio. Si serve, inoltre, delle più recenti tecnologie per promuovere i musei e i siti del patrimonio rurale in prossimità dei percorsi dell’importante pellegrinaggio europeo. Il fine è quello di evidenziare lo stretto legame tra l’ambiente rurale e i percorsi di pellegrinaggio per arricchire l’esperienza culturale del cammino attraverso il vasto patrimonio fruibile proprio in queste aree, molto spesso sconosciute.

Il meeting di presentazione, che si è svolto online, ha visto la collaborazione di partners e soci sotto la guida dell’Università di Vigo. Le 16 organizzazioni e istituzioni di ricerca europee all’avanguardia, tra le quali AEVF, partecipano all’ambiziosa iniziativa lavorando con strategie comuni e sviluppando i progetti pilota: il patrimonio letterario del cammino di Santiago, quello termale situato sul cammino per Roma, quello etnologico sul cammino di Sant’Olav e, infine, quello naturalistico sul cammino di Santa Maria.

Durante l’incontro online della durata di 3 giorni, è stato presentato il quadro d’insieme del progetto, così come la descrizione dei nuclei progettuali di cui sopra e i contributi dei partners coinvolti.

AEVF è coinvolta nella sperimentazione pilota del “Patrimonio termale lungo la via per Roma” insieme alla Via Romea Strata e alla Via Romea Germanica, sotto la supervisione accademica dell’Università di Bologna. Questo progetto si occupa di identificare il patrimonio termale e culturale situato sulle vie di pellegrinaggio e di creare un network di siti e musei, promuovendoli.

L’associazione ha anche l’incarico di sviluppare strategie di comunicazione per l’intero consorzio occupandosi, inoltre, della diffusione e divulgazione dei risultati del progetto.

Maggiori dettagli disponibili cliccando sul seguente link: https://www.viefrancigene.org/en/rurallure/

Categorie
news

NUOVO CORSO: PROGETTARE UN ITINERARIO CULTURALE. STRATEGIE, MARKETING E COMUNICAZIONE PER LO SVILUPPO DEI CAMMINI

Corso online dal  16 febbraio al 4 maggio: Il progetto formativo sviluppa competenze per la progettazione, gestione e promozione di itinerari culturali e cammini, considerati come percorsi turistici integrati in grado di portare sviluppo sostenibile ai territori. Infatti, grazie al passaggio di viaggiatori e viandanti, le aree attraversate dai cammini – spesso interne e rurali – acquistano notorietà e aumentano i flussi.

Categorie
news

ERASMUS. AL VIA UNA WORK EXPERIENCE INTERNAZIONALE PER 100 NEODIPLOMATI CON IL SUPPORTO AEVF

Presentato il 5 ottobre al Palazzo Farnese di Piacenza, il progetto biennale di mobilità transnazionale “F.O.R.R.Es.T. 2.0 – FOsteR an euRopEan identity through the Trainees mobility”, di cui L’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) si è aggiudicata il bando per il secondo anno consecutivo.

“F.O.R.R.Es.T 2.0” offre l’opportunità a cento ragazzi diplomati in istituti scolastici italiani lungo Via Francigena una work experience nell’ambito del turismo slow. Andranno per 62 giorni in Francia, Regno Unito o Spagna grazie al contributo che la Commissione Europea, attraverso AEVF, metterà loro a disposizione per sostenere le spese di viaggio, vitto e l’alloggio. L’intero progetto ha durata di due anni due anni ed è rivolto a giovani che si sono diplomati tra 2020 e 2021. I tirocini formativi si terranno entro un anno dall’acquisizione del titolo.

L’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) è capofila di un consorzio di quindici istituti scolastici di Valle d’Aosta, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Campania, Basilicata, Puglia. Partner di progetto sono inoltre Regione Toscana, Azienda di Promozione Turistica della provincia di Torino, Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù e Radio Francigena. Partner tecnico di progetto è Euro Glocal s.r.l.

Sono intervenuti alla conferenza stampa Jonathan Papamarenghi, assessore Turismo, Cultura, Iscrizione e Europa del comune di Piacenza e il presidente AEVF Massimo Tedeschi. Il progetto è stato presentato da Luca Bruschi , direttore AEVF.

Nelle prossime settimane verranno attivati specifici infoday negli istituti scolastici e spazi informativi presso le scuole e verrà pubblicato il bando di selezione.

Le partenze seguiranno ovviamente con attenzione il protocollo delle raccomandazioni sanitarie post covid e saranno concordate con il focal point nazionale e scuole.

Categorie
news

Cammina con noi! Sabato 17 ottobre partecipa ad “I love Francigena”

L’evento  “I love Francigena” si svolgerà il 17 ottobre 2020, unendosi alla celebrazione della Giornata mondiale del turismo 2020. “I love Francigena” trekking da Fornovo di Taro (Parma) a Corte di Giarola, Collecchio permetterà ai visitatori e ai locali di scoprire una delle varianti della Via Francigena.

I partecipanti avranno la possibilità di visitare la splendida pieve di Santa Maria Assunta a Fornovo, che conserva sulla facciata una famosa statua di un pellegrino medievale. Durante la camminata il gruppo potrà esplorare i sentieri del Parco dei Taro e del Naviglio Taro, immersi nel verde. Lì visiteranno la splendida Corte di Giarola con i suoi musei, per scoprire la storia del Parco dei Taro e dell’ecosistema fluviale.

20 posti disponibili. Le iscrizioni chiudono il 13 Ottobre: ISCRIVITI QUI

L’evento “I Love Francigena in Parma. Scoprire i territori a piedi lungo gli Itinerari Culturali” è organizzato da AEVF con il contribuito della Fondazione Cariparma e il supporto di: Comune di Parma, Comune di Collecchio, Comune di Fornovo Di Taro, Comune di Sala Baganza.

Il principale obiettivo è quello di promuovere il cammino sulla Via Francigena attraverso una serie di attività:

  • Educazione ambientale,
  • Turismo sostenibile e slow,
  • Coinvolgimento delle comunità locali e stakeholders,
  • Controllo del percorso e segnaletica,
  • Promozione e visibilità.

“I love Francigena” è una serie di eventi annuali che mette a valore l’itinerario culturale della Via Francigena ed offre l’opportunità unica di scoprire sezioni del cammino attraverso il suo patrimonio culturale, naturale e prodotti della gastronomia locale.

La giornata tipica “I love Francigena” si struttura attraverso una camminata di 10-20km (dipende dal tratto di Via Francigena) con l’accompagnamento di una guida locale che racconta il territorio e le sue emergenze culturali ed ambientali, soffermandosi durante i punti più rilevanti del cammino. L’escursione è gratuita e viene organizzato un trasporto finale con il bus.

EAVF organizza “I love Francigena” dal 2017. Le attività sono state già realizzate in collaborazione con regione Lombardia, Emilia-Romagna (anche nel contesto “I love cammini”) in Italia e Bourgogne – Franche-Comté in Francia. Le amministrazioni locali attraversate e le associazioni partecipano e sostengono l’evento.

Giornata mondiale del turismo 2020:

Organizzata dall’Organizzazione mondiale del turismo UNWTO, la Giornata mondiale del turismo 2020 si celebra domenica 27 settembre 2020 con un focus su “Turismo e sviluppo rurale”. Questa giornata celebra la capacità unica del settore di guidare lo sviluppo economico e fornire opportunità al di fuori delle grandi città, comprese quelle comunità che altrimenti sarebbero lasciate indietro. La Giornata mondiale del turismo 2020 sottolinea anche l’importante ruolo svolto dal turismo nella conservazione e promozione della cultura e del patrimonio in tutto il mondo. La Via Francigena che attraversa 3000 km di aree rurali da Canterbury ai porti della Puglia italiana attraverso Francia, Svizzera e Italia, offre significative opportunità per lo sviluppo economico delle aree rurali e la  valorizzazione del loro patrimonio culturale e naturale.

Disposizioni anti_Covid:

Si richiede ad ogni partecipante di avere con sè i dispositivi di protezionie sanitaria personali e di presentarsi al punto di ritrovo con la seguente autocertificazione già compilata, che è possibile scaricare qui. Si invita a consultare la brochure informativa dell’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursioniostiche (AIGAE).

Abbigliamento:
Zainetto con snack e una buona scorta d’acqua (consigliato 1 litro e mezzo a persona). Calzature da trekking (consigliata suola vibram, visita il sito dello sponsor tecnico Garmont). Consigliata: mantellina impermeabile.

Informazioni tecniche: lunghezza 9,8 km, dislivello positivo 70 metri, durata 3 ore (soste esluse)

Difficoltà: turistico (facile)

Ritrovo: ore 14.30 a Fornovo di Taro

Punto di google per la partenza:

https://www.google.com/maps/place/Pieve+di+Santa+Maria+Assunta/@44.6913188,10.0969691,150m/data=!3m1!1e3!4m5!3m4!1s0x47807ac508d03631:0xba759735f3516991!8m2!3d44.6912734!4d10.0973257?shorturl=1

Pieve di Santa Maria Assunta, Via Cesare Battisti, 7, 43045 Fornovo di Taro (PR)

Arrivo previsto: ore 17.30-18.00 alla Corte di Giarola (Collecchio)

Rientro al punto di partenza tramite navetta.

Categorie
news

Cammina con noi! Sabato 26 ottobre partecipa ad “I love Francigena”

L’evento  “I love Francigena” si svolgerà il 26 settembre 2020, unendosi alla celebrazione della Giornata mondiale del turismo 2020“I love Francigena” trekking da San Pancrazio (Parma) a Collecchio permetterà ai visitatori e ai locali di scoprire una delle varianti della Via Francigena tra Parma e Parco del Taro, in Italia.

La camminata partirà dalla pieve di San Pancrazio (di origine romanica) e si proseguirà nei campi a sud della Via Emilia, modellata dalla centuriazione romana di oltre 2000 anni fa: canali di irrigazione, filari di gelsi e antiche corti agricole. Dopo aver superato la chiesa di San Martino di Madregolo, il gruppo costeggerà le verdi rive del parco fluviale del Taro fino a raggiungere Collecchio: qui visiterà la pieve di San Prospero, con la sua splendida vasca battesimale romanica.

20 posti disponibili. Le iscrizioni chiudono il 23 Settembre: ISCRIVITI QUI

L’evento “I Love Francigena in Parma. Scoprire i territori a piedi lungo gli Itinerari Culturali” è organizzato da AEVF con il contribuito della Fondazione Cariparma e il supporto di: Comune di Parma, Comune di Collecchio, Comune di Fornovo Di Taro, Comune di Sala Baganza.

“I love Francigena” è una serie di eventi annuali che mette a valore l’itinerario culturale della Via Francigena ed offre l’opportunità unica di scoprire sezioni del cammino attraverso il suo patrimonio culturale, naturale e prodotti della gastronomia locale.

Il principale obiettivo è quello di promuovere il cammino sulla Via Francigena attraverso una serie di attività:

  • Educazione ambientale,
  • Turismo sostenibile e slow,
  • Coinvolgimento delle comunità locali e stakeholders,
  • Controllo del percorso e segnaletica,
  • Promozione e visibilità.

La giornata tipica “I love Francigena” si struttura attraverso una camminata di 10-20km (dipende dal tratto di Via Francigena) con l’accompagnamento di una guida locale che racconta il territorio e le sue emergenze culturali ed ambientali, soffermandosi durante i punti più rilevanti del cammino. L’escursione è gratuita e viene organizzato un trasporto finale con il bus.

EAVF organizza “I love Francigena” dal 2017. Le attività sono state già realizzate in collaborazione con regione Lombardia, Emilia-Romagna (anche nel contesto “I love cammini”) in Italia e Bourgogne – Franche-Comté in Francia. Le amministrazioni locali attraversate e le associazioni partecipano e sostengono l’evento.

Giornata mondiale del turismo 2020:

Organizzata dall’Organizzazione mondiale del turismo UNWTO, la Giornata mondiale del turismo 2020 si celebra domenica 27 settembre 2020 con un focus su “Turismo e sviluppo rurale”. Questa giornata celebra la capacità unica del settore di guidare lo sviluppo economico e fornire opportunità al di fuori delle grandi città, comprese quelle comunità che altrimenti sarebbero lasciate indietro. La Giornata mondiale del turismo 2020 sottolinea anche l’importante ruolo svolto dal turismo nella conservazione e promozione della cultura e del patrimonio in tutto il mondo. La Via Francigena che attraversa 3000 km di aree rurali da Canterbury ai porti della Puglia italiana attraverso Francia, Svizzera e Italia, offre significative opportunità per lo sviluppo economico delle aree rurali e la  valorizzazione del loro patrimonio culturale e naturale.

Disposizioni anti_Covid:

Si richiede ad ogni partecipante di avere con sè i dispositivi di protezionie sanitaria personali e di presentarsi al punto di ritrovo con la seguente autocertificazione già compilata, che è possibile scaricare qui. Si invita a consultare la brochure informativa dell’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursioniostiche (AIGAE).

Abbigliamento:
Zainetto con snack e una buona scorta d’acqua (consigliato 1 litro e mezzo a persona). Calzature da trekking (consigliata suola vibram, visita il sito dello sponsor tecnico Garmont). Consigliata: mantellina impermeabile.

Informazioni tecniche: lunghezza 14,7 km, dislivello positivo 80 metri, durata 4 ore (soste escluse)

Difficoltà: turistico (facile)

Ritrovo: ore 9.00 a San Pancrazio (Parma)

Punto di google per la partenza:

https://www.google.com/maps/place/Pieve+di+San+Pancrazio+martire/@44.8128206,10.269738,206m/data=!3m1!1e3!4m5!3m4!1s0x47806b25e7e4fd4b:0x1bb009013ecd3c42!8m2!3d44.8129155!4d10.2704251

Pieve di San Pancrazio Martire, Via Don Tito Pioli, 43126 Parma PR

Arrivo previsto: ore 14.30 Collecchio

Rientro al punto di partenza tramite navetta.

Categorie
news

Garmont sponsor tecnico dell’Associazione Europea Via Francigena AEVF

Garmont e AEVF unite dalla passione per il cammino e dalla voglia di andare oltre i confini dell’ordinario. Da qui l’intesa a vantaggio dei pellegrini della Francigena: per loro il 20% di sconto sulle calzature della celebre azienda dell’outdoor.

Il pellegrinaggio è, da sempre, riscoperta dell’essenziale. Quando si affronta un viaggio, il primo pensiero preparando lo zaino non è “cosa porto?”, ma “cosa posso lasciare a casa?”. Così ci si concentra sull’irrinunciabile e si pretende il massimo da ogni accessorio.

Leggerezza, comfort e perfomance sono caratteristiche irrinunciabili per il pellegrinoche percorre centinaia di chilometri. AEVF da sempre si preoccupa di fornire ai propri camminatori tutte le informazioni utili e, fra queste, una è senza dubbio più essenziale delle altre: quali calzature indossare.

Scarpe, scarponcini, scarponi. Ogni camminata è differente, ogni pellegrino ha le sue esigenze, ma tutti condividono una condizione: la qualità assoluta. Da queste premesse è nato l’accordo con Garmont: sponsor tecnico ufficiale AEVF.

L’azienda di Vedelago (TV) è famosa per le sue calzature ad alte prestazioni per alpinismo, escursionismo ed altre attività all’aperto. Per ogni persona che ama il lato attivo della vita, Garmont sviluppa prodotti innovativi e di qualità caratterizzati dal suo DNA tecnologico.

Garmont è da sempre impegnata nella realizzazione di calzature in grado di resistere alle avventure più impegnative, come può essere l’affrontare il lungo cammino della Via Francigena: l’antica strada che da millenni conduce i pellegrini verso Roma lungo lo storico percorso tracciato dall’Arcivescovo Sigerico, partito da Canterbury e arrivato a piedi alla Città Eterna. Oggi il cammino ufficiale misura oltre 3.200 km attraversando Inghilterra, Francia, Svizzera e Italia.

Il motto di Garmont Stay Wild incarna bene alcuni principi di AEVF, quali il desiderio e la capacità di varcare il limite del proprio ordinario, l’aspirazione a superare confini fisici, mentali e psicologici. Per tutti coloro che amano il lato attivo della vita e condividono la passione per il cammino, Garmont sviluppa calzature innovative di alta qualità, caratterizzate da tecnologie pensate per dare una marcia in più nel raggiungimento dei propri obiettivi.

L’azienda è inoltre particolarmente attenta alle tematiche della responsabilità sociale e allo sfruttamento consapevole delle risorse e sostiene importanti missioni internazionali a tutela della fauna selvatica. Tutte filosofie che AEVF condivide senza riserve e che sono state importanti nella scelta del partner tecnico.

 

COME BENEFICIARE DELLO SCONTO DEL 20% : 

 Effettuare l’acquisto sul sito ufficiale Garmont.

Inserire il codice sconto PILGRIMSHOES prima di completare l’ordine.

Categorie
news

AEVF SI AGGIUDICA IL BANDO HORIZON 2020

Con l’università di Vigo capofila un team di diversi Enti, fra cui l’Associazione Europea delle Vie Francigene in collaborazione e altri soggetti impegnati nel settore dello’innovazione e della ricerca, hanno vinto il prestigioso bando europeo HORIZON 2020.

La sovvenzione della Commissione europea è concessa per attuare il progetto “rurALLURE – Promozione di musei e siti del patrimonio rurale nelle vicinanze di percorsi di pellegrinaggio europei“.

Questo progetto mira a promuovere la cooperazione culturale e il turismo lungo i percorsi storici. AEVF è coinvolta nella sperimentazione pilota del patrimonio termale lungo la rotta per Roma insieme a Via Romea Strata e Via Romea Germanica sotto la guida accademica dell’Università di Bologna. Il progetto pilota si concentra sull’identificazione del patrimonio termale e culturale lungo i percorsi, sulla creazione di una rete di siti e musei sul patrimonio e sulla loro promozione.

L’associazione è anche responsabile delle strategie di comunicazione dello sviluppo per l’intera commissione e guiderà passo passo la diffusione dei risultati.

Il progetto inizierà il 1 ° gennaio 2021 con una durata di 3 anni e un budget di 3 milioni di euro.

Qui un video esplicativo del progetto https://www.youtube.com/watch?v=vpzR6mh8Tv8

Categorie
news

Ultimi aggiornamenti per la ripartenza sulla Via Francigena

La Via Francigena si prepara a “ripartire” sul cammino, con la massima precauzione e un forte e doveroso senso di responsabilità. In merito ai tratti in cammino, si raccomandano tutte le necessarie misure di sicurezza comunicate ai fini del contenimento nella diffusione del virus: distanziamento sociale, mascherina, gel igienizzante, ecc.

Pagina aggiornata al 23 luglio 2020.

Si invita a consultare il regolamento del viandante e le strutture d’accoglienza aperte lungo il percorso. Per quanto riguarda le strutture di accoglienza e i servizi per i pellegrini, AEVF svolge una costante mappatura sulle realtà pronte a riaprire nel rispetto delle normative vigenti. Si invita in ogni caso a contattare sempre preventivamente le strutture.

Per quanto riguarda il percorso suddiviso nei quattro Paesi, a oggi siamo in grado di sintetizzare quanto segue:

Italia

Dal 3 di giugno 2020 l’Italia ha aperto alla possibilità di camminare spostandosi di regione in regione e apre anche ai turisti non italiani. Per maggiori informazioni rimandiamo alle allegate linee di indirizzo per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative (Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome).

Si allega una sintesi realizzata dal gruppo “Io Cammino In Italia”.

Svizzera

Per quanto riguarda i sentieri e l’outdoor non ci sono particolari direttive, in quanto risultano aperti con l’unico limite è di non essere in gruppi superiori a 5. Gli hotel e i ristoranti hanno dei regolamenti da seguire, reperibili su https://www.hotelleriesuisse.ch, (il sito è disponibile in italiano e inglese). In generale, a partire dall’11 di maggio 2020, la maggioranza dei servizi risulta già aperta.

Francia

E’ possibile tornare a camminare, continuando ad applicare la distanza sociale, insieme alle misure di sicurezza: lavarsi le mani molto regolarmente, tossire o starnutire nel gomito o in un fazzoletto, usare un fazzoletto usa e getta, evitare gli assembramenti.

Non è più richiesto alcun certificato per muoversi sul territorio. Rimane obbligatorio indossare la mascherina sui mezzi pubblici e all’interno dei negozi. Ristoranti, caffè e bar sono di nuovo aperti da lunedì 15 giugno 2020.

Si invita a visitare la pagina delle linee guida della FFRandonnée: https://www.ffrandonnee.fr/actualites/18967/la-ffrandonnee-precise-les-conditions-de-reprise-de-la-randonnee-pedestre.aspx

Ulteriori informazioni al seguente link: https://cms.ffrandonnee.fr/data/SIEGE/files/rando-indiv-deconfinement-5-juin.pdf

Inghilterra

Al momento non esistono indicazioni precise in merito alla percorribilità dei sentieri. Si invita a consultare i regolamenti definiti dalla National Trails: https://www.nationaltrail.co.uk/en_GB/trails/north-downs-way/.