Via Francigena

Categorie
news-import

La Via Francigena si incontra a Reims

La Via Francigena si incontra il 12-13 dicembre a Reims a conclusione dell’annata dedicata alle celebrazioni del XXesimo anniversario dell’attribuzione della menzione ad Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa (1994).

La VIA FRANCIGENA in cammino attraverso l’Europa ha festeggiato nel 2014 il XX anniversario del conferimento della menzione di “Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa” (1994). Una fase importante dunque che vede il progetto della Via Francigena fra le iniziative di Expo Milano 2015, cosa che ne favorisce la visibilità su scala mondiale.

La Via Francigena e gli Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa promuovono gli ideali di pace, di tolleranza e di dialogo e contribuiscono a costruire l’Europa dei popoli, un’Europa da unire nelle diversità.”

Il numero di camminatori, pellegrini, escursionisti è in forte aumento e registra il crescente coinvolgimento di istituzioni e associazioni congiuntamente impegnati a rendere fruibile la Via favorendone la promozione a tutti i livelli, locale, regionale, nazionale, internazionale. La Via Francigena si sta radicando con forza sempre maggiore nei territori di quattro Paesi (Inghilterra, Francia, Svizzera, Italia), rafforzando un importante e significativo fenomeno di identità culturale locale ed offrendo opportunità di lavoro in una economia sostenibile.

Il 12 e 13 dicembre la città di Reims (Champagne-Ardenne) diventa la capitale europea della Via Francigena: due giorni di incontri tra i rappresentanti delle regoni, istituzioni locali, associazioni di camminatori, università e operatori culturali e legati al turismo sostenibile per promuovere la Francigena, in collaborazione con AEVF.

Comitato Europeo di Coordinamento Tecnico Interregionale

Venerdi 12 dicembre si svolgerà a Reims presso il Municipio (ore 8:30-17:00) la riunione del Comitato Europeo di Coordinamento Tecnico Interregionale della Francigena. L’evento è organizzato da AEVF in collaborazione con la città di Reims, il Comitato Regionale del Turismo della Regione Champane-Ardenne e l’Associazione Via Francigena France.

Dal 2012 AEVF ha intrapreso un percorso di dialogo coordinato su scala europea tra le 14 regioni europee dell’itinerario culturale del Consiglio d’Europa della Via Francigena, Canterbury – Roma (Kent; Nord-Pas-de-Calais; Picardie; Champagne-Ardenne; Franche-Comté; Vaud; Vallese; Valle d’Aosta; Piemonte; Lombardia; Emilia-Romagna; Liguria; Toscana; Lazio), integrando altresì le 4 Regioni italiane a sud di Roma (Campania; Molise; Basilicata; Puglia) per il tratto Roma – Puglia (verso Gerusalemme).

Il Comitato intende facilitare azioni coordinate ed efficaci di sviluppo dell’itinerario nei singoli territori, attraverso un approccio comune a livello europeo, lo scambio di buone pratiche, il raggiungimento di soluzioni condivise riguardanti la messa in sicurezza del percorso, la segnaletica, l’accoglienza e l’ospitalità, eventi congiunti, informazione e comunicazione coordinate, che costituiranno il Master Plan Europeo della Via Francigena e che assicurerannoquella continuità transnazionale necessaria per il mantenimento della menzione di itinerario culturale del Consiglio d’Europa.

Il Comitato europeo di Coordinamento Tecnico Interregionale ha creato tre gruppi di lavoro tematici sul Percorso, Ricettività e Servizi, Comunicazione e Promozione.

Nuovo numero della Rivista “Via Francigena and the European Cultural Routes

Dopo San Quirico d’Orcia (Toscana, 6 dicembre), l’evento di presentazione del nuovo numero della Rivista si svolge sabato 13 dicembre ore 10:30 presso la prestigiosa sede del Municipio di Reims (Sala delle Feste). Il numero contiene una panoramica della Via Francigena nei quattro Paesi attraversati, Inghilterra, Francia, Svizzera, Italia, e si apre agli altri itinerari culturali del Consiglio d’Europa. La rivista trilingue contiene interessanti focus dedicati a percorso, associazioni, eventi, con un ricco carnet di suggestive immagini. Si presenta lo speciale dedicato alla città di Reims, la regione Champagne-Ardenne, il lavoro dell’Associazione Via Francigena France (membro AEVF) e di altre associazioni di camminatori, la gastronomia ed i vini del territorio.

Proprio i prodotti dell’enogastronomia locale, saranno degustati insieme al formaggio Parmigiano-Reggiano a conclusione della presentazione, per scoprire la Via Francigena anche attraverso i sapori e le eccellenze alimentari dei territori.

Un numero da conservare, leggere e sfogliare con attenzione!

Maggiori info:
Associazione Europa Vie Francigene
Fidenza (Parma)
Italia
Email: segreteria@viefrancigene.org
Sito web: www.viefrancigene.org
Twitter: @AEVieFrancigene
Facebook: Associazione Europea Vie Francigene
Instagram: #VisitFrancigena

Categorie
news-fr-import

Valle Susa selfie, + like + gagne

Vallée de Suse: continue le premier contest du plan  “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina”. Le territoire raconté par la community de facebook avec les #vallesusaselfie. Avez-vous visité, vous êtes en visite ou vivez dans la vallée de Suse? 

– Prenez un selfie d’une beauté pittoresque, architectural, historique ou artistique du territoire

– Partagez la photo sur la page facebook “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina” avec le tag # vallesusaselfie et pointant le lieu où vous vous trouvez

– Les 5 images qui en Novembre – Decembre – janvier obtiennent plus like gagnent.

Info:

Ufficio comunicazione “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina” – Sara Ghiotto

Via Mazzini 1 – Susa (To) Tel. 0122/622640 comunicazione@vallesusa-tesori.it

Categorie
news-import

Un selfie lungo la Via Alta

L’inverno non vi spaventa? Siete in cammino lungo il percorso tra Via Francigena e Santiago? Ecco un concorso fotografico che fa per voi!

Il primo contest lanciato dal piano di valorizzazione “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina”. Il territorio raccontato dalla community di facebook con i #vallesusaselfie.

Visiterete o state visitando il territorio della valle di Susa? – Scattatevi un selfie con alle spalle una bellezza paesaggistica, architettonica, storica o artistica del territorio – Condividete lo scatto sulla pagina facebook “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina” taggandolo #vallesusaselfie e indicando il luogo in cui siete.

#VALLESUSASELFIE è un contest fotografico legato al social network facebook al quale possono partecipare appassionati di fotografia tramite smartphone, tutti coloro a cui piace “scattare” per condividere momenti personali con il resto del mondo.

Le foto dovranno essere dei “selfie” che presentano come sfondo uno dei siti culturali aperti e fruibili inseriti nel contesto paesaggistico della Valle di Susa. Per poter partecipare, le foto dovranno essere pubblicate su facebook con l’hashtag #vallesusaselfie. Per maggiori dettagli leggere il regolamento allegato.

Si può ancora partecipare al contest dal 1°novembre 2014 al 31 gennaio 2015.

Info:

Ufficio comunicazione “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina” – Sara Ghiotto

Via Mazzini 1 – Susa (To) Tel. 0122/622640 comunicazione@vallesusa-tesori.it

Categorie
news-import

Borghi di Toscana, sulla Francigena le terme in Piazza

Si prosegue sullo sterrato sino a Bagno Vignoni, stazione termale già nota agli antichi romani. Un luogo straordinario immerso nella Val d’Orcia, sulla Francigena, un piccolo borgo che si apre attorno ad una grande piazza ed una splendida vasca in cui sgorga acqua termale.

I camminatori che passano in questo luogo termale sulla Franciegna non possono rimanere indifferenti all’eccezionalità di questo piccolo mondo posto lungo l’itinerario, il quale è ormai una tappa obbligata per pellegrini e turisti amanti della natura. 
C’è chi ritiene questa la tappa più stupefacente di tutto il percorso: al centro del paesino si sviluppa la “Piazza delle sorgenti” con una grande una vasca rettangolare, di origine cinquecentesca, che raccoglie l’acqua termale calda e fumante che esce dalla falda sotterranea di origini vulcaniche.

L’acqua termale come ristoro, purezza, benessere per il corpo dei pellegrini. Acqua calda termale, preziosa e benefica, all’interno di uno dei luoghi più suggestivi della Francigena.

Fonte: GoGoTerme

Categorie
news-import

Visite guidate dedicate a “Lucca e la via Francigena”

In occasione delle festività natalizie al Museo nazionale di Villa Guinigi verranno organizzate visite guidate dedicate a “Lucca e la via Francigena”, a cura dello staff del Museo.

Città ‘ospitale’ sulla Via Francigena, Lucca accoglieva i pellegrini che diretti a Roma  passavano a rendere omaggio al celebre “Volto Santo”. La visita intende individuare le tracce iconografiche legate al pellegrinaggio presenti nelle opere in collezione. Oltre a riscontrare i segni del culto della popolare reliquia lucchese, saranno illustrati l’equipaggiamento del pellegrino, episodi di pellegrinaggio che interessarono Lucca e i culti che nacquero in città al passaggio dei devoti diretti al Santo Sepolcro.

Le visite, comprese nel costo del biglietto del Museo, si svolgeranno secondo il seguentecalendario:

Sabato 13 dicembre 2014 – alle ore 16:30
Mercoledì 24 dicembre 2014 –alle ore 10:30
Sabato 27 dicembre 2014 –alle ore 10:30
Mercoledì 31 dicembre 2014 –alle ore 10:30

Fonte: La Gazzetta di Lucca

Categorie
news-fr-import

Association Via Francigena France, CdA à Reims et projets en cours de réalisation

Le jeudi 11 décembre aura lieu à Reims (Maison de la vie Associatiove, 17h00) le Conseil d’Admninistration de l’Association Via Fracigena France. Prevue la participation de l’AEVF

Ordre du jour:

– Accueil et mot du Président
– Approbation du CR jeudi 15 mai 2014
– Proposition d’un Président d’Honneur
– Election au bureau d’un Vice-Président
– Coopter deux membres au C.A.
– Rapport financier, montant de la cotisation
– Nombre d’adhérent
– CR des répresentations aux différentes réunions des Associations par les membres du bureau et les membres afiliés missionnés
– CR des activités 2014
– Activités et projets 2015
– Projets des conventions
– Projet d’un guide pratique pour les pélerins qui prend en charge reinsegnement auu pélerin. Chaine d’accueil.
Guide du CRT piloté par Pierre Labadie

 

Categorie
news-import

Associazione Via Francigena France, CdA a Reims e progetti in corso di realizzazione

Giovedi 11 dicembre si svolge a Reims (Maison de la vie Associatiove, ore 17:00) il CdA dell’Associazione Via Francigena France. Prevista la partecipazone di AEVF

Ordine del giorno:

– Accoglienza e intervento del Presidente
– Approvazione del verbale di giovedi 15 maggio 2014
– Proposta del’elezione di un Presidente onorario 
– Elezione del Vice Presidente
– Inclusione di due nuovi membri nel CdA
– Rapporto finanziario e quote associative
– Numero aderenti
– Rendicontazione delle missioni e della partecipazione attiva dei membri alle attività dell’AVFF
– Attività del 2014
– Attività e progetti 2015
– Progetti di convenzioni con partner internazionali
Realizzazione di una guida pratica per i pellegrini e accoglienza povera.
– Guida turistica in collaborazione con la Regione Champagne-Ardenne

Categorie
news-import

La Via Francigena ha una tappa in Parlamento

Nasce l’Intergruppo parlamentare a sostegno della Francigena, itinerario culturale che si conferma risorsa preziosa per lo sviluppo integrato dei territori, della loro identità e sostenibilità. L’iniziativa, nata all’interno della Commissione Agricoltura, è stata presentata giovedi scorso alla Camera dei Deputati, alla presenza di AEVF che ha partecipato con il Sindaco di Formello Sergio Celestino.

L’integruppo è stato promosso dai deputati Alessandra Terrosi, Susanna Cenni, Giuseppe Romanini e dalla Senatrice Laura Cantini, al quale hanno aderito 37 tra deputati e senatori di diversi orientamenti politici

Il successo della Via Francigena, che quest’anno festeggia il ventennale della proclamazione a Itinerario culturale Europeo, è cresciuto moltissimo negli anni e sono sempre di più le persone che ne percorrono i tratti, come quelli Parmensi, ricalcando le orme degli antichi pellegrini. Nelle intenzioni dei promotori l’inter-gruppo può essere strumento utile di scambio di informazioni e di promozione, organizzatore di eventi con istituzioni locali, nazionali ed europee, un supporto attivo a sostegno dei provvedimenti di legge e divulgazione. Tale azione vuole sensibilizzare le istituzioni regionali e locali affinchè, sull’esempio dell Regione Toscana, si rinforzi la Francigena con adeguate infrastrutture e si possa tutelare a livello nazionale il percorso, migliorandone l’accoglienza e fruibilità

La nascita dell’Intergruppo si inserisce in un momento in cui Parlamento Europeo, Commissione e Consiglio d’Europa con le Regioni, i Comuni e le Associazioni sono impegnati per un rilancio strategico del Programma degli itinerari culturali europei, con l’impegno dell’Italia a completare il tracciato della Via Francigena fino a Gerusalemme. E’ inoltre in corso una iniziativa di Mibact, Regioni francigene ed AEVF per migliorare il coordinamento istituzionale e progettuale sulla Francigena, anche in vista dell’Expo Milano 2015.

Fonte: GoNews

Categorie
news-import

Riflettori accesi sulla Val d’Orcia e sull’Amiata attraverso le pagine della rivista “Via Francigena and the European Cultural Routes”

Il 6 dicembre si presenta a San Quirico d’Orcia il nuovo numero della Rivista Via Francigena and the European Cultural Routes. Un numero (a breve scaricabile online) che accende i riflettori sulla Val d’Orcia e l’Amiata, due territori che emozionano il viandante lungo il cammino.

La tappa francigena di San Quirico d’Orcia, presso la prestigiosa sede di Palazzo Chigi, ospita la presentazione del nuovo numero della rivista Via Francigena and the European Cultural Routes. Un numero che si focalizza su una delle aree più affascinanti di tutto il percorso francigeno, la Val d’Orcia e l’Amiata, in Toscana, attraverso un focus di ventisei pagine di approfondimento, immagini suggestive, aneddoti, storie e leggende, alla scoperta di angoli noti e meno noti del percorso. Attenzione particolare anche al cibo, che proprio in questo territorio assume una forte valenza culturale.

La Val d’Orcia e l’Amiata sono un universo compiuto, dove l’una è il mare mosso, ora grigio e poi verde e ancora giallo, delle terre e delle stagioni, l’altro la montagna perennemente azzurrina come la lontananza, evanescente e forte come il pensiero. Con queste belle parole l’assessore di San Quirico d’Orcia, Ugo Sani, introduce lo speciale ricco di contenuti.

Un numero reso speciale grazie alla collaborazione dei comuni di San Quirico d’Orcia, Radicofani, San Casciano Bagni, Castiglione d’Orcia e Abbadia San Salvatore, i quali hanno contribuito a mettere in evidenza le eccellenze che rendono straordinariamente unico questo territorio sulla francigena, un tratto che ancora oggi lascia i pellegrini senza fiato per la bellezza e le suggestioni del paesaggio, per i colori della natura e l’autenticità dei luoghi.

L’affondo verso la Toscana si trova già nell’apertura del Presidente Enrico Rossi, attraverso il quale si racconta l’esperienza del master plan e delle messa in scurezza del tracciato. Un percorso che in pochi anni è diventato completamente fruibile ed è stato consegnato all’utilizzo dei pellegrini e, più in generale, dei turisti interessati ad un’esperienza nuova, sostenibile e ricca di suggestioni culturali, paesaggistiche ed umane.

La dimensione internazionale della rivista mette in evidenza altri territori particolarmente significativi lungo la Francigena, e cioè Canterbury, Reims e San Maurice, in Svizzera, che nel 2015 festeggerà i 1.500 anni della fondazione dell’antica Abbazie. Come sempre una sezione della rivista è decicata alle esperienze dei camminatori legati al mondo dell’associazionismo.

La presentazione è prevista sabato 6 dicembre alle ore 16:30 (all’interno della tradizionale festa dell’olio di San Quirico), un incontro al quale partecipano i cinque comuni presenti nello speciale insieme all’ Associazione Europea delle Vie Francigene. Alla fine dell’incontro, alle ore 18:00, prevista la degustazione con i prodotti tipici del territorio toscano, accompagnati dal main partner Parmigiano-Reggiano.

Categorie
news-import

“Piede Green”, un libro per ragazzi, un invito a percorre la Via Francigena…

“Piede Green è un gran camminatore, si chiama così perché ha le scarpe sempre sporche di verde, il verde dell’erba dei prati. Lui dice che il tempo è prezioso e appena possibile bisogna consumarlo scoprendo, ammirando e osservando le meraviglie che ci circondano. Per questo la mattina si sveglia, fa una ricca colazione e via a camminare per il mondo …”

L’esperienza come pellegrino di Paolo Walter Di Paola, unita alla conoscenza del territorio ed alla competenza tecnica e storica acquisite nel corso di anni di ricerca sulla via Francigena, hanno dato vita a questo racconto per ragazzi che in realtà è un invito per tutti coloro che desiderano avvicinarsi al senso del pellegrinare, per scoprire il mondo andando lento: a passo d’uomo.

Gli acquarelli di Marcella Candilera accompagnano il lettore lungo il percorso attraverso paesaggi e prati coloratissimi, evocano atmosfere di silenzio in cui l’animatrova spazio per raccontare le proprie emozioni, attraverso la dimensione interiore del paesaggio.

Piede Green non è un libro di storia, né un saggio, una guida o un romanzo…. è un po’ tutto questo messo insieme. È edito da Aracne Editrice