Categorie
news-import

Il quinto corso per ospitalieri della Via Francigena

Dal 10 al 12 maggio è in programma a Monteriggioni il quinto corso-incontro per pellegrini e ospitalieri della Via Francigena.

L’incontro è organizzato dalla parrocchia di S. Maria Assunta di Monteriggioni,  la Confraternita di San Jacopo di Compostella e la Fraternità degli ospitalieri di Santiago, Roma e Gerusalemme che invitano tutti i pellegrini e tutti i volontari che vorranno fare servizio di ospitalità lungo la Via Francigena a un momento di riflessione e di approfondimento tecnico.
L’incontro vuole essere sia un’opportunità di condivisione che di formazione dei nuovi ospitalieri della Via Francigena. Gli ospitalieri rappresentano infatti il cuore pulsante della Via Francigena e ogni anno molte sono le strutture di accoglienza lungo i cammini che richiedono la disponibilità di nuovi volontari.

Il corso dal titolo “Santiago, Roma, Gerusalemme. Ospitalità cristiana su tutti i cammini” si svolgerà dal 10 al 12 maggio presso la casa parrocchiale di Rencine a Monteriggioni.

Per informazioni, adesioni e ulteriori dettagli logistici scrivere a monica.datti@guidafrancigena.it

In allegato trovate il programma dettagliato dell’incontro.

Categorie
news-import

“Incontro sulla Via”: promuovere la cultura del dialogo e dell’incontro attraverso il pellegrinaggio

L’Associazione “Incontro sulla Via Francigena”, il progetto di un gruppo di cittadini dei comuni di S. Macario in Piano, S. Macario in Monte, Piazzano e Fibbialla per la promozione dell’accoglienza pellegrina lungo l’antico cammino, organizza per domenica 21 aprile il convegno “Incontro sulla Via. Storie, Esperienze, Vita Quotidiana!”. 

Il convegno nasce proprio dal desiderio dell’associazione di valorizzare il pellegrinaggio lungo la Via Francigena come un’opportunità per far crescere la cultura del dialogo e dell’incontro e  per promuovere il valore culturale sociale ed economico dell’esperienza del cammino, oltre alla sua dimensione spirituale.

L’evento è in programma per domenica 21 aprile, ore 16,00 presso Villa Rossello nel comune di S. Macario in Monte. L’inaugurazione del convegno sarà a cura del parroco don Marek Labuc, animatore del progetto “Incontro sulla Via Francigena”.

In allegato la locandina del convegno con il programma degli interventi.

Categorie
news-import

“CERTO” il progetto comunitario per la promozione del turismo culturale lungo i tre itinerari europei

L’Associazione Europea delle Vie Francigene è partner di “CERTO”, Cultural European Routes: TOols for a coordinated communication & marketing strategy, un progetto – cofinanziato nel 2012 dalla Commissione Europea, Direzione Impresa ed Industria –  volto a creare una strategia condivisa e coordinata a livello europeo sia di marketing che di comunicazione per le iniziative di turismo culturale.

Il progetto vuole sviluppare una strategia integrata di promozione e visibilità condivisa per i tre itinerari trasnazionali riconosciuti dal Consiglio d’Europa: la Via Francigena, il Cammino di Sant’Olav e il Cammino di Santiago.
Il progetto si propone come obiettivi di implementare un marketing innovativo, di ampliare il coinvolgimento di imprese di qualità accreditata e di accrescere la visibilità dei tre Itinerari.

Il partenariato CERTO si compone di 5 partner di 4 nazioni impegnati nello sviluppo di itinerari culturali con il sostegno dell’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali, Consiglio d’Europa.
1. Cammini d’Europa G.E.I.E. – Capofila (Italia)
2. Istituto Europeo degli Itinerari Culturali (Lussemburgo)
3. Associazione Europea delle Vie Francigene (Italia)
4. Municipalità di Santiago de Compostela (Spagna)
5. Centro di Pellegrinaggio Nidaros (Norvegia)

Clicca qui per accedere a tutti i documenti relativi al progetto.

In allegato la descrizione completa del progetto in inglese, il primo numero della newsletter del progetto in italiano e il catalogo di prodotti tipici regionali di eccellenza degli itinerari di pellegrinaggio di progetto.

Categorie
news-import

Cesano, Borgo fortificato sulla Via Francigena

E’ in programma per domani a Roma, presso l’Archivio di Stato, la presentazione del volume “Cesano Borgo fortificato sulla Via Francigena”, curato da Adelaide Trezzini e Luisa Chiumenti.
Il libro nasce dalla riscoperta della via di Cesano come alternativa più sicura, rispetto alla Cassia, per i pellegrini della Via Francigena. Si tratta della variante dei laghi, individuata nel 2007 dal XX Municipio di Roma, che da Monterosi, si affaccia sul lago di Bracciano e sfiora il lago di Martignano. 

Il volume, attraverso uno studio scientifico delle vie del borgo e dell’agro veientano, corredato da documenti, foto e mappe, accompagna il lettore nel percorso di riscoperta del valore storico-culturale del borgo.

La presentazione è prevista per domani, mercoledì 17 aprile, ore 16,30 presso Archivio di Stato di Roma, Sala Alessandrina, Palazzo della Sapienza in Corso del Rinascimento 40, Roma.

Per maggiori informazioni sull’evento di presentazione, alleghiamo l’invito con il programma degli interventi.

Categorie
news-import

“Per Viam”: un progetto europeo per il turismo lento lungo gli itinerari storici

“Per Viam, Pilgrims’ Routes in Action” è il titolo del progetto europeo coordinato dall’Associazione Europea delle Vie Francigene e finanziato dall’Unione Europea, nel quadro dell’Azione preparatoria “Turismo sostenibile”. Si tratta di un progetto che ha l’obiettivo di rinforzare la cooperazione a livello europeo tra i soggetti pubblico-privati coinvolti nella valorizzazione del percorso turistico-culturale delle Vie Francigene. Il progetto riguarda la Via Francigena e gli altri cammini di pellegrinaggio transnazionali riconosciuti dal Consiglio d’Europa, intesi come strumento di sviluppo di turismo culturale, sostenibile e di partecipazione comunitaria alla valorizzazione della diversità culturale europea.
I partner di progetto collaboreranno in forma di consorzio per promuovere un approccio responsabile e sostenibile nei confronti del turismo culturale lungo gli Itinerari europei di pellegrinaggio. L’obiettivo dell’azione sinergica tra le diverse realtà è quello di valorizzare  l’esperienza del turismo lento lungo gli Itinerari attraverso il miglioramento sia della visibilità e della comunicazione che della conoscenza e fruibilità dell’itinerario.

Grazie al coinvolgimento di istituzioni, reti europee e associazioni territoriali, il progetto ambisce a fondare un network europeo dei cammini di pellegrinaggio ufficialmente riconosciuti dal Consiglio d’Europa, che comprenderà la Via Francigena, i Cammini di pellegrinaggio verso Santiago di Compostela, i Cammini di San Michele, l’Itinerario di Sant Olav e l’Itinerario di San Martino di Tours.

Per maggiori informazioni, in allegato la descrizione e il depliant del progetto.

 

<

Categorie
news-import

A Montefiascone l’inaugurazione del “Monumento al Pellegrino”

L’Amministrazione Comunale di Montefiascone invita tutte le associazioni, comuni e amici interessati alla valorizzazione della Via Francigena all’inaugurazione del “Monumento al Pellegrino”.  

Il monumento è stato realizzato dall’Amministrazione Comunale con il concorso della Fondazione CARIVIT e dal Club LIONS Falisco-Vulsineo.
La cerimonia vuole essere anche un’occasione di confronto aperto su come valorizzare il ruolo della città di Montefiascone come crocevia degli itinerari di pellegrinaggio verso Roma (Via Francigena, Via Romea Teutonica).

La cerimonia di inaugurazione è prevista per domenica 28 Aprile alle 11.30, nel Piazzale Urbano V sottostante la Rocca Papale;  è in programma anche una breve camminata sulla Via Francigena, sul basolato della antica Cassia Romana.

Per maggiori informazioni, in allegato trovate l’invito ufficiale dell’Amministrazione Comunale con il programma della giornata.

Categorie
news-import

La quinta edizione della “Lightfoot guide to the Via Francigena”

È in uscita la quinta edizione della “Lightfoot guide to the Via Francigena”, della Pilgrimage Pubblications, la guida in tre volumi, riferimento per gli appassionati di Via Francigena, con informazioni sull’intero percorso, da Canterbury a Roma.La nuova edizione propone oltre all’itinerario ufficiale, anche l’indicazione del percorso che Sigerico ha molto probabilmente seguito lungo i confini della Svizzera francese passando per Jougne e del tratto di cammino tra Ivrea a Santhià.

La guida contiene inoltre le coordinate GPS e informazioni aggiornate sulle strutture di accoglienza per i pellegrini. La guida è disponibile sia nel tradizionale formato cartaceo sia come e-book.
Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito della casa editrice www.pilgrimagepublications.com.

Categorie
news-import

Il CAI festeggia i 150 anni riscoprendo gli antichi cammini

In occasione dei 150 anni il Club Alpino Italiano ha organizzato una serie di lunghe camminate che attraverseranno tutta l’Italia alla scoperta degli antichi cammini.L’idea che anima il progetto è di dedicare l’importante ricorrenza della fondazione alla valorizzazione dei percorsi storici che sempre più richiamano appassionati camminatori alla riscoperta del valore naturale sociale e culturale del proprio territorio.
Il progetto CAMMINA CAI 150 si articola in un fitto programma di camminate, che coinvolgono le diverse sezione della fondazione e che partendo dal Nord Italia si svilupperanno fino in Puglia.
Gli itinerari storici attraversati saranno da nord la Via Francigena, da est la Via Salaria  che unisce il mar Adriatico al Tirreno, e da sud la Via Micaelica.

Accanto ai tre grandi Cammini, la manifestazione per il 150° della fondazione, prevede un progetto cicloescursionistico “Alle Sorgenti del CAI in punta di pedali”; il progetto si articola in 180 cicloescursioni che si concluderanno a ottobre a Torino e da lì alle falde del Monviso, i due luoghi cardine delle origini del CAI. In questo avvicinamento i cicloescursionisti in più occasioni affiancheranno i camminatori lungo i grandi percorsi storici.  
Tutte le manifestazioni di CAMMINA CAI 150 partiranno contemporaneamente il 20 aprile e insieme si concluderanno a Roma il 28 settembre conuna grande festa dell’associazione.

Per maggiori informazioni visitate la pagina del sito “Lo Scarpone” dedicata all’iniziativa.

 

In allegato trovate il comunicato stampa del progetto e il calendario con il programma delle camminate, che riporta tutti i riferimenti per zone d’Italia del CamminaCai150 e l’indicazione delle tappe per ogni direttrice.

In allegato trovate il comunicato stampa del progetto e il calendario con il programma delle camminate, che riporta tutti i riferimenti per zone d’Italia del CamminaCai150 e l’indicazione delle tappe per ogni direttrice.

 

Categorie
news-import

La quinta giornata nazionale dei cammini francigeni

Domenica 5 maggio si terrà la quinta Giornata Nazionale dei Cammini Francigeni promossa e organizzata dalla RETE DEI CAMMINI, Co-Associazione tra diverse associazioni italiane impegnate nella tutela e valorizzazione dei Cammini storici e di pellegrinaggio come immenso patrimonio ambientale e culturale.
Si tratta di un evento “contenitore” che consiste semplicemente nell’invitare enti privati, enti pubblici e singoli cittadini a dare vita ai cammini con un evento di loro interesse, purché organizzato ed ispirato a criteri di gratuità, apertura e solidarietà, tipici della condizione di “pellegrinante”.

In tutta Italia quindi ci saranno iniziative di cammino, nello stesso giorno, lungo antichi percorsi di fede e cultura per scoprire il nostro Paese con occhi diversi, più attenti e consapevoli. I cammini potranno essere organizzati sia sulla Via Francigena sia sugli altri cammini storici; l’obiettivo dell’iniziativa è quello di promuovere a tutto campo l’approccio lento al  territorio e la sua riscoperta sostenibile.

La RETE DEI CAMMINI, gratuitamente, darà visibilità a tutti i partecipanti nel proprio portale web.

Per proporre il proprio evento, questo il form da compilare.
Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito della RETE DEI CAMMINI e a leggere il comunicato stampa in allegato.

Categorie
news-import

Il progetto di visite guidate a Monteriggioni con escursioni sulla Via Francigena

Ha esordito nel week-end di Pasqua a Monteriggioni un interessante progetto di visite guidate del borgo e lungo la Via Francigena. Il progetto nasce da un accordo firmato tra l’Associazione Guide Turistiche Senesi ed il Comune di Monteriggioni e prevede un servizio di visite guidate all’interno del castello e con escursioni lungo la Via Francigena ed al complesso monumentale di Abbadia Isola.

Si tratta di un servizio permanente di guida turistica senza necessità di prenotazione preventiva, che sarà a pagamento per i turisti occasionali e completamente gratuito per coloro che soggiorneranno nelle strutture ricettive ubicate nel territorio comunale.

Il calendario delle visite va da aprile fino ad ottobre, mentre nei mesi di luglio ed agosto le visite si effettuano solo la mattina, durante le ore più fresche, ma tutti i giorni.

Per maggiori informazioni visitate il sito del Comune di Monteriggioni.