Via Francigena

Categorie
news-import

Ad Arnad (AO) il 10° incontro pellegrini

L’Associazione “Camminando sulla Via Francigena” organizza per sabato 15 e domenica 16 settembre ad Arnad (AO) il 10° Incontro dei pellegriniPellegrini e camminatori da tutta Italia si ritrovano per conoscersi, camminare insieme, condividere esperienze e contribuire a sensibilizzare la comunità sul tema del Cammino, secondo i valori che lo contraddistinguono e che Lui stesso insegna ai pellegrini durante il loro peregrinare: il contatto con la natura, il rispetto delle diverse culture, la condivisione con le altre persone, l’attenzione verso se stessi e verso il territorio in cui si vive, l’aiuto al prossimo.

 

In occasione di questo incontro, come da programma, verranno anche promosse alcune interessanti iniziative a partecipazione gratuita, aperte a tutti i cittadini interessati dei comuni di Verres, Arnad, Hone e Bard e degli comuni limitrofi.

 

In particolare domenica mattina, all’interno del Festival Via Francigena Collective Project, promosso dall’ Associazione Europea delle Vie Francigene e dall’ Associazione Civita, è prevista una camminata da Verres a Bard, per tutti coloro che volessero riscoprire il benessere derivante dal camminare e dal condividere con altri appassionati la scoperta delle bellezze del territorio in cui si vive. Il ritrovo per tutti è alle ore 7.30 di fronte alla sede del comune di Verres, in Via Caduti per la Libertà, con partenza prevista entro le 8:00, anche in caso di pioggia. L’arrivo a Bard sarà intorno alle ore 11.30, dove verrà offerto ai partecipanti un piccolo rinfresco. 

 

A seguire ci sarà un momento letterario, nel quale la pellegrina e scrittrice Carla de Bernardi ci racconterà la sua esperienza di Cammino attraverso le pagine dei suoi libri: “Contare i passi” e “Tutte le strade portano ad Assisi”. Subito dopo, per parlare ancora di benessere, verrà presentata l’attività del Nordic Walking, la camminata con i bastoncini, in collaborazione con gli istruttori della Scuola Italiana. 

La camminata e le attività della domenica sono a partecipazione libera e gratuita.

 

Per coloro che fossero interessati ad iscriversi all’incontro, trovate tutte le informazioni e il programma sul sito: www.viefrancigene.it

email: camminandosullaviafrancigena@gmail.com

 

Categorie
news-import

Da Capranica a Sutri per promuovere la Via Francigena

Domenica 29 luglio si è svolta la giornata di promozione della Via Francigena organizzata dall’Associazione Europea della Via Francigena in collaborazione con le guide di Thesan. Partiti da Capranica, i partecipanti alla camminata hanno percorso il tratto di Via Francigena tra i boschi , con la piacevole scoperta di un’antica fonte e arrivati a Sutri hanno visitato il Mitreo e l’anfiteatro. E dopo essersi confrontati sullo stato attuale della Via in quel tratto laziale, in molti si sono resi disponibili a collaborare con Thesan per la gestione, marcatura e ricognizione del tratto tra Viterbo e Monterosi, costituendo così un gruppo di volontari che cureranno il percorso. Un importante servizio a favore della manutenzione della Via Francigena e della tutela del pellegrino.

Chi volesse collaborare come volontario, può mettersi in contatto con Thesan – Associazione di promozione turistica. web: www.thesan.net
Pietro Labate: tel.  349 440 9855  email: pietrusco@thesan.net

Foto per gentile concessione dell’Associazione Thesan


Categorie
news-import

In Cammino tra Acquapendente e San Lorenzo Nuovo

Nell’ambito del Festival Europeo della Via Francigena, l’Associazione Camminando sulla Via Francigena ha organizzato sabato 28 luglio una camminata da Acquapendente a San Lorenzo Nuovo, in collaborazione con i rispettivi Comuni.

Alle 7.30, orario previsto per il ritrovo dei partecipanti alla camminata, nel parcheggio del Duomo di Acquapendente si sono presentati per primi e puntualissimi, in perfetta tenuta sportiva, rispettivamente l’Assessore Antonio Zapponi del Comune di San Lorenzo Nuovo e Sergio Pieri del Comune di Acquapendente. Entrambi, nelle settimane precedenti all’incontro, hanno partecipato attivamente all’organizzazione in coordinamento con il responsabile dell’evento Alessandro Ghisellini, dell’Associazione “Camminando sulla Via Francigena”, per curare ogni particolare.
Il Comune di Acquapendente ha messo a disposizione dei camminatori numerose bottigliette d’acqua ed il servizio di “navetta” per il rientro, mentre il Comune di S.Lorenzo Nuovo  ha organizzato per l’arrivo un buffet a base di acqua, bibite, frutta e dolce.
Alle 8.00 precise il gruppo, composto da una ventina di partecipanti, si è incamminato sul tracciato ufficiale della Via Francigena. Molto graditi sono stati i saluti alla partenza del Vicesindaco di Acquapendente Sig. Maicco Pifferi e all’arrivo del Sindaco di S. Lorenzo Nuovo Sig.ra Anna Maria Zannoni, la presenza alla camminata degli Assessori del Comune di Acquapendente, per il turismo e la cultura Alessandra Terrosi, per i servizi sociali Paola Serafini e la Prof. Anna Maria Fausto Vicesindaco del Comune di San Lorenzo Nuovo.
La camminata si è svolta tra scambi di idee e punti di vista a confronto sullo stato attuale della Via Francigena, dei suoi possibili scenari e sviluppo futuri. I molti discorsi affrontati hanno anche lasciato spazio a momenti di allegria coinvolgendo così nella discussione anche i “non addetti” ai lavori.
Con la soddisfazione di tutti, in poco meno di due ore e mezzo raggiungevamo la destinazione con oltre un’ora di anticipo rispetto alla tabella di marcia prevista, tutti pronti per le foto di rito e, dato il caldo già torrido, per il tanto sospirato buffet elegantemente allestito all’ombra degli alberi dei giardini di Largo Campo della Fiera.
L’associazione “Camminando Sulla Via Francigena”, in nome dell’ Associazione Europea delle Vie Francigene e dell’Associazione Civita, promotrici del Festival, ha quindi  ringraziato tutti i partecipanti e in particolare i Comuni di Acquapendente e S. Lorenzo Nuovo per il supporto e l’impegno profuso nella co-organizzazione e per la buona riuscita dell’evento….

Nei giorni precedenti, i volontari dell’Associazione Camminando sulla Via Francigena, Alessandro Ghisellini e Giuliano Stella, hanno eseguito la manutenzione della segnaletica leggera ufficiale bianco-rossa sul tratto Ponte a Rigo (VT) – Bolsena (VT), sistemando le indicazioni rovinate ed incrementando il numero dei segnali per garantire un miglior orientamento sul percorso. Ciò è stato possibile grazie alla stipulazione di una convenzione con AEVF, che ha permesso di acquistare i materiali necessari e pagare le spese per la trasferta dei volontari. 

 

Foto per gentile concessione dell’Associazione Camminando sulla Via Francigena


Categorie
news-import

Le Veglie Francigene

Proseguono le  Veglie Francigene, quest’anno alla loro quarta edizione; serate di eventi culturali, rievocazioni storiche,mostre, convegni che valorizzano l’antica Via Francigena. La Toscana continua protagonista del fascino medievale e dei suoi paesaggi più suggestivi. La Via Francigena, che da Nord a Sud attraversa tutta la Regione, diventa il palcoscenico naturale della nostra storia e della nostra cultura, raccontata da teatranti, attori e scrittori.

Le Veglie Francigene non sono solo per chi la Francigena la percorre, ma anche per chi ci vive e lavora, con l’obiettivo principale di diffondere nel territorio la consapevolezza dei beni custoditi dalla nostra terra, acquisendo la conoscenza del valore aggiunto che questi patrimoni culturali ci offrono. Gli itinerari diventano motori di economia sostenibile, di un turismo rispettoso, che mira ad integrarsi in un sistema rurale carico di atmosfere e sensazioni.
Le Veglie, organizzate dalla Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici (FEISCT), hanno un programma diverso in ogni località ma avvengono sempre al calare della sera per riunire cittadini e turisti lungo la storica Via insieme ai pellegrini che la percorrono.

VISUALIZZA IL PROGRAMMA DI AGOSTO

 

Foto dal sito www.vegliefrancigene.it


Categorie
news-import

Passo dopo passo sul Cammino Micaelico

Prosegue il Cammino di Michele Del Giudice, presidente Sezione CAI di Foggia, partito lunedì 11 giugno da Mont Saint Michel in Francia in direzione Monte Sant’Angelo, lungo l’antico cammino micaelico.

Michele, giunto ormai alla 45 tappa, è già entrato in Italia e in questo momento sta camminando nella pianura pavese, sulla direttrice francigena. Ieri, dopo una calda giornata, ha trovato ospitalità presso la bellissima Abbazia di Sant’Albino, alla periferia di Mortara e nonostante la gamba dolorante porta avanti il progetto del suo Cammino Micaelico.

Tale progetto intende unire, attraverso un Cammino eseguito “in solitaria“, i tre grandi Santuari micaelici: Mont Saint Michel, Sacra di San Michele e Monte Sant’Angelo.
Un Cammino di 2480 km attraverso l’Europa delle culture e delle genti, una sfida ambiziosa, non ancora affrontata con questa metodologia nel nostro tempo, vissuta però con grande semplicità, contraddistinta da un senso del viaggio che è pervaso dallo spirito del Pellegrino che già mille anni fa attraversava il continente per raggiungere la Sacra Grotta del Gargano, chiedendo cibo e alloggio ai cristiani di buon cuore oppure presso qualche “hospitale” in grado di offrire accoglienza e cura ai viandanti.
Un itinerario antico e insieme moderno il cui percorso è documentato sia con un diario giornaliero consultabile attraverso un web blog (www.camminacammini.com) tradotto anche in lingua inglese, sia tramite registrazione GPS, in modo che possa diventare una buona prassi replicabile autonomamente da altri camminatori.
La raccolta dei punti georeferenziati potrà inoltre consentire la creazione di mappe, tradizionali e anche consultabili con strumenti informatici e tecnologia mobile, con applicazioni dedicate.

L’intero cammino, oltre alla diretta web e social media delle tappe, prevede l’impegno di una agenzia di comunicazione specializzata con il compito di diffondere notizie e aggiornamenti, materiale video e fotografico, comunicati stampa. I materiali cartografici e fotografici prodotti, saranno invece raccolti da una Casa Editrice che si è impegnata a produrre un “diario di viaggio“, ovvero una pubblicazione che stimoli nuovi pellegrini e turisti ad avviarsi lungo la Via Micaelica/Francigena.

Il percorso è stato individuato mediante ricerche sugli itinerari storici.
In particolare sulla base degli studi promossi dal Prof. Renzo Infante, Docente di Storia del Cristianesimo presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Foggia, con il sussidio indispensabile dell’Associazione ” es Chemins de St. Michel” per il tratto francese e – non da ultimo – sulla base delle esperienze dei camminatori moderni.
Nel percorso italiano Michele sta seguendo la via Francigena in tutta la sua estensione inaugurando così la “Via Francigena del Sud” da Roma a Monte Sant’Angelo.

Il percorso si snoda per un totale di 101 tappe così divise:

  • Mont Saint Michel – Sacra di San Michele – n. 38 tappe (in territorio francese) per 1096 km
  • Sacra di San Michele – Roma – n. 35 tappe (Via Francigena) per 784 km
  • Roma – Monte Sant’Angelo – n. 24 tappe (Via Francigena del Sud), per 532 km

per un totale di 2.412 km. Sono previsti n. 14 giorni di riposo.

Il giorno di arrivo nella Sacra spelonca garganica è previsto – non casualmente – per sabato 29 settembre 2012 solenne festività di San Michele Arcangelo. Ovvero quando, ogni anno, vari gruppi di pellegrini provenienti da diversi centri d’ Italia convergono al Santuario micaelico e si svolge la festa patronale.

Questo lungo cammino che Michele Del Giudice si appresta a percorrere trova in numerosi soggetti, pubblici e privati, territoriali e internazionali, un solido partenariato. Anzitutto il CAI, Club Alpino Italiano, di cui il camminatore è dirigente. Quindi l’Associazione Europea Vie Francigene e la Rete Nazionale dei Cammini. Sul territorio pugliese, oltre alla Regione Puglia e alla Provincia di Foggia, le Associazioni ACT Monti Dauni e comunicARTurismo. Sono già numerosi i Comuni italiani e francesi che attendono il suo passaggio.

Per ulteriori informazioni: www.camminacammini.com

 

Categorie
news-import

Noleggiare una bici sul Cammino di Santiago

A proposito di bicigrini, il Cammino di Santiago è molto frequentato anche dai viaggiatori in bicicletta, che in genere utilizzano il proprio mezzo sobbarcandosi il costo e la scomodità del trasporto. Pochi sanno che eiste un comodissimo servizio di noleggio gestito da una piccola azienda di Santiago, Tour and Ride.

L’efficienza del servizio è stupefacente: si accede al sito, si indicano le date del viaggio, le località di partenza e di arrivo, si scelgono gli accessori per la bicicletta, dal portapacchi alle borse, al coprisella in gel, e si paga tramite carta di credito.La bicicletta viene recapitata all’indirizzo di partenza indicato, o al magazzino del corriere più vicino al punto di partenza, e può essere restituita presso la sede di Tour and Ride all’arrivo a Santiago, oppure rispedita.

I prezzi sono abbordabili, dell’ordine dei 180 Euro a settimana per una buona bicicletta. Se si considerano gli eventuali costi di imbarco in aereo, il rischio di rompere la bicicletta durante il trasporto, e l’usura alla quale è sottoposta una bicicletta lungo un itinerario fuoristrada, ne vale proprio la pena.

Per informazioni: www.tournride.com 

Categorie
news-import

Una camminata da Acquapendente a San Lorenzo Nuovo!

Nell’ambito del Festival Via Francigena Collective Project 2012, promosso dall’Associazione Europea delle Vie Francigene e dall’Associazione Civita, l’Associazione “Camminando sulla Via Francigena”, in collaborazione con il Comune di Acquapendente (VT) e il Comune di San Lorenzo Nuovo (VT), organizza una giornata di Cammino insieme a tutti i cittadini sabato 28 luglio 2012.

 

IL PROGRAMMA

ore 7.30: ritrovo ad Acquapendente, presso la Piazza del Duomo

ore 7.45: Saluti delle autorità locali

ore 8:00: inizio camminata sulla Via Francigena

ore 11.30: arrivo a San Lorenzo Nuovo e ringraziamenti delle autorità locali

A seguire rinfresco gentilmente offerto dal Comune di San Lorenzo Nuovo

La partecipazione è gratuita.

 

Per maggiori informazioni ed iscrizioni:

Associazione Camminando sulla Via Francigena

web: www.viefrancigene.it

email: camminandosullaviafrancigena@gmail.com

Tel: Cristina 347 9924830; Alessandro 393 9916398

 

Categorie
news-import

Famiglie in Cammino

Sabato scorso è arrivata a Roma un’intera famiglia! Dopo 1400 chilometri a piedi sulla Via Francigena, superando le Alpi attraverso il Passo del Monginevro, la famiglia Cortes ha varcato il colonnato della Basilica di San Pietro. Avevamo molto sentito parlare di loro da alcuni ospitalieri e pellegrini che li avevano incontrati: Edouard e Mathilde, francesi, 32 anni ciascuno, con Jeanne di 3 anni e mezzo, Marie di 2 e Emmanuelle di soli 9 mesi sono partiti a metà marzo da Le Puy en Velay, con il loro carretto al seguito, trainato da Octave, il loro asinello dallo sguardo dolce e mansueto. Hanno trascorso diverse notti all’aperto, sofferto il caldo dell’estate e l’umidità della pioggia, ma nessuna difficoltà ha fermato questa famiglia dall’aria radiosa.

Camminano per fede, Edouad e Mathilde, già abituati a simili tragitti: per il viaggio di nozze erano andati a piedi da Parigi a Gerusalemme. Lui è giornalista free-lance, scrive libri di viaggi ed è stato anche inviato in Afghanistan; Mathilde è una volontaria della ong FidesCo e prima di sposarsi ha trascorso alcuni anni in Camerun. Ed ora si sono presi una lunga pausa per potersi dedicare 24 ore al giorno alle loro bambine. Il carretto era pieno di pannolini e biberon, oltre a tutto il necessario per il viaggio…

Categorie
news-import

Accoglienza sulla Via Francigena Toscana: due buone notizie

Due buone notizie sul fronte accoglienza pellegrina nel tratto alto della Francigena Toscana. Fino ad ora era già possibile dormire ad offerta nelle tappe di Pontremoli, Aulla, Avenza, Valpromaro e Altopascio ma

c’erano invece alcune difficoltà a Pietrasanta dove le Suore alla Casa Diocesana avevano solo 5 letti a 15 € e a Lucca dove l’unica possibilità era l’Ostello della Gioventù “San Frediano” a 20 €.

Ecco quindi le novità: a Pietrasanta un gruppo di pellegrini hanno regalato alle suore 10 materassini per cui si può dormire anche li ad offerta ma un po più comodi (grazie di cuore a questi pellegrini!); a Lucca la grande novità è che i frati del Convento di San Quirico, quando c’è disponibilità, offrono accoglienza anch’essi ad offerta! Poco fuori dalle mura della città in direzione Monte San Quirico. Abbiate quindi l’accortezza di chiamare prima di andare per verificare se per quel giorno c’è disponibilità.

Ecco tutti i dati Convento dei Frati Cappuccini di Monte San Quirico. Via della Chiesa di Monte San Quirico, 87. Referente Padre Gianpaolo. Fisso: 0583.341426

 

Categorie
news-import

La tribù del “vivere lento” nel bellissimo reportage di LA7

“Il Cammino è un buon strumento per ritornare alla concretezza delle cose…ci prende per mano, e ci riporta con i piedi per terra”…è il commento di una camminatrice nel video di LA7 dedicato al Festival della Viandanza.

Filippa Lagerback e Pino Strabioli, con tutta la troupe di That’s Italia, sono venuti a trovarci a Monteriggioni (SI) dedicandoci questo bellissimo reportage, dove camminatori e viandanti raccontano le loro esperienze al festival, mettendo in luce il senso civile ed umano del camminare, del vivere “lenti” e dei valori umani più veri. Grazie!




Video tratto dal sito www.la7.it – That’s Italia

 

Il Festival della Viandanza, che si è svolto tra il 15 e il 17 giugno nella suggestiva cornice del Castello di Monteriggioni (SI) è stato una grande festa! Viandanti, ospitalieri, appassionati e professionisti del Cammino si sono dati appuntamento per una tre giorni di seminari, attività nella natura, eventi culturali e ricreativi, in un clima di condivisione, semplicità ed allegria.

Il resoconto, gli ospiti e gli eventi su www.viandanzafestival.it

Il Festival della Viandanza è stato organizzato da itinerAria, con il supporto della Regione Toscana, di Toscana Promozione, del Comune di Monteriggioni, dell’Associazione Toscana delle Vie Francigene e con la collaborazione di Movimento Lento