Categorie
news-import

Una pellegrina felice!

Buone notizie francigene. La testimonianza di una pellegrina felice che ci racconta la sua esperienza sulla Via Francigena!

Hi Everybody,
From Oct 3rd to Oct 17th I walked the VF Trail from Buonconvento to Rome. Previously I had done a few different walks to Santiago in Spain and one guided Walk on the Appia from the South to Rome.I had Paul Chin’s book with me and not much else, and manged ok ..I found the Way Marking was much better than I was anticipating especially from San Quirico onwards, which by the way was very pleasant as most of the trail from there onwards is off road.

My preferred accomodation was usually B&B’s , or small hotels etc; and I usually asked hotel manager to help phone ahead to book for our next night , they also suggested alternative options which was handy . Before Isola Farnese ( getting nearer to Rome prices went up a bit ) I would pay anything from 25 to 60 euros , for my own room including breakfast, roghly the average was about 40 euro . my favourite place was in Viterbo “Piazza Riario” only 52 Euros . (paper slippers , chocolates, plenty of toiletries, good size flat TV etc; etc;

Some days my walking companion caught a bus , the bus lines are great in Italy , so this option was generally very easy to arrange .

I did meet some other Pilgrims so thought I would just give the a Mention because it was so nice to see them along the way.

Luigi, Gerri & Daniel (Italians who shared their lunch & Vino with us)
Thomas Debandt (Belgium)
Murray & Louise (Perth WA)
Mario & Franco (Piedmont)
2 men from Verona
and Beatrice from Switzerland

At this stage being a “walking in Europe lover”, I plan to go back to Italy next year and do another part of the trail..and I would recommend the VF to anyone interested.

kind regards
from a Happy Pilgrim 

Categorie
news-import

L’Associazione Europea per le Vie Francigene a Lucera

Domenica mattina 28 Ottobre l’Associazione Europea per le Vie Francigene, che raccoglie circa duecento fra Enti pubblici ed associazioni e rappresenta l’itinerario culturale omonimo presso il Consiglio d’Europa, si è riunita in assemblea, la prima a Sud di Roma, presso il Teatro Garibaldi di Lucera. Dopo l’incontro, riservato agli iscritti ed agli amministratori locali, c’è stata la presentazione al pubblico della Rivista “Via Francigena and the Pilgrimage Ways”,  pubblicazione semestrale sull’”Itinerario Culturale”del Consiglio d’Europa che in questo numero contiene uno speciale sulla Puglia e la Via Francigena del Sud. Presenti: Massimo Tedeschi per AEVF, l’assessore regionale Silvia Godelli, Michele Del Giudice del Club Alpino Italiano, Alberto Conte diretttore della società Itineraria e Stefano Cavazzini del Consorzio Parmigiano Reggiano, partner editoriale.

Il perché della scelta di Lucera va ricercato nel processo di allungamento a sud di Roma (che si spera possa essere approvato nel 2014) del tratto della Via Francigena che unisce Canterbury alla nostra capitale con 1.660 km di strade percorse dai pellegrini, preferibilmente a piedi, e che nel 1994 è stato dichiarato Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa alla pari del Cammino di Santiago.
La valorizzazione del tratto pugliese della Via Francigena, a cui la Provincia di Foggia e la Regione Puglia stanno dando particolare impulso, non ha solo un significato storico-culturale o devozionale: permette anche di immaginare una nuova importante declinazione dell’accoglienza turistica, sull’esempio di quanto è avvenuto negli ultimi vent’anni a Santiago di Compostela. L’itinerario pugliese, ed in particolare della Capitanata, fino ad ora ricostruito grazie al lavoro di ricerca svolto dall’Ossevatorio Turistico dell’Economia Ambientale e dei Beni Culturali dell’Università di Foggia, attraversa i Comuni di Faeto, Celle San Vito, Castelluccio Valmaggiore, Troia, Biccari, Lucera, Torremaggiore, San Severo, Apricena, San Nicandro Garganico, San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo per giungere a Monte Sant’Angelo, tappa intermedia rispetto alla destinazioni di Otranto, Brindisi, Leuca e, infine, Gerusalemme.
Durante l’incontro abbiamo avuto modo di parlare con chi il cammino (fino a Roma)lo ha già fatto, a piedi, in 3 mesi, spendendo circa 2.000 €. Un’esperienza indimenticabile, che fa crescere non solo chi la fa in prima persona, ma anche chi, a qualsiasi titolo, entra in contatto con i pellegrini. Ecco perché questo riconoscimento è così importante: rappresenterrebbe una grossa opportunità di crescita per i nostri territori, non solo finanziaria.
Fonte: www.newsetvlucera.it

Categorie
news-import

Seminario solidale sulla Via Francigena

A poco più di un anno dall’alluvione, itinerAria ha deciso di dare un piccolo aiuto alla comunità della Lunigiana, proponendo (a titolo gratuito) un seminario sulla Via Francigena come strumento di sviluppo del territorio.
L’iniziativa, organizzata in collaborazione con la Provincia di Massa-Carrara, si rivolge principalmente agli operatori turistici, alle amministrazioni, alle associazioni e a tutti i cittadini interessati all’argomento.
La partecipazione è libera e gratuita.
Il seminario si terrà al Castello di Terrarossa, nel comune di Licciana Nardi (MS) l’8 Novembre, dalle 9.30 alle 13.

In allegato il programma, il modulo di iscrizione e la documentazione relativa.

Per informazioni: chiara@itineraria.eu

Categorie
news-import

Civita e AEVF, insieme per la Via Francigena alla Bitrel

L’Associazione Civita e l’Associazione Europea delle Vie Francigene partecipano in Puglia alla terza edizione di BITREL, la Borsa Internazionale del Turismo Religioso e dei Cammini, presentando, in occasione dell’incontro del 26 ottobre presso la Basilica Santuario di San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo (FG), previsto nell’ambito della manifestazione “Vie Sacre del Sud”, due iniziative realizzate grazie anche al sostegno della Regione Puglia: il progetto Da Roma a Gerusalemme: le strade, il mare, la nostra lingua e il Festival “Francigena Collective Project 2012”, recentemente conclusosi.
Oltre ai saluti di apertura di Antonio di Iasio, Sindaco di Monte Sant’Angelo, Padre Ladislao Suchy, Rettore della Basilica Santuario di San Michele Arcangelo, e Antonio Mazzamurro, Assessore Urbanistica, Ambiente e Turismo del Comune di Monte Sant’Angelo, sono previsti gli interventi di Francesco Palumbo, direttore Area “Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti” della Regione Puglia, Massimo Tedeschi, Presidente dell’Associazione Europea Vie Francigene, Silvia Boria di Associazione Civita, Alberto Conte di itinerAria, Sandro Polci, direttore artistico del Festival, Viviana Neglia, coordinatrice di PugliaEvents.
Il progetto Da Roma a Gerusalemme: le strade, il mare, la nostra lingua, avviatosi nella primavera scorsa e tuttora in corso, promosso da RadioRai, Associazione Civita, Comunità Radiotelevisiva Italofona e RaiWebRadio e reso possibile grazie alla collaborazione della Fondazione Roma e al supporto di Regione Lazio e Regione Puglia, ha l’obiettivo di valorizzare e promuovere la Via Francigena del Sud. Cuore dell’iniziativa è stata la realizzazione di un programma radiofonico itinerante condotto per sette settimane su Rai Radio1 e su RaiWebRadio dal Vice Direttore di RadioRai Sergio Valzania, affiancato dai rappresentanti delle emittenti della Comunità Radiotelevisiva Italofona, durante il loro cammino lungo la Via, dalla Capitale alla Città Santa. Inoltre, nell’ambito della medesima iniziativa è in corso di realizzazione una pubblicazione, patrocinata dall’Associazione Europea delle Vie Francigene, con la quale verrà proposto il racconto dell’esperienza fatta dai conduttori radiofonici, attraverso cartografie, testi descrittivi/informativi e le immagini fotografiche più rappresentative delle tappe. Un’anticipazione della suddetta esperienza verrà offerta la mattina del 26 ottobre con la presentazione del video Da Roma a Gerusalemme: le strade, il mare, la nostra lingua, realizzato da Loredana Cornero, Segretaria generale della Comunità Radiotelevisiva Italofona.
Nell’arco della stessa mattinata, Civita e AEVF presenteranno anche i risultati della seconda edizione del Festival “Francigena Collective Project 2012”, da loro stesse promosso. L’iniziativa di quest’anno, realizzata con la collaborazione e il contributo di Regione Lazio, Regione Toscana, Regione Puglia, Pugliapromozione, Ente Cassa di Risparmio di Firenze, BBS e Novasol, è stata dedicata al tema dell’accoglienza dei luoghi e ha proposto oltre 200 eventi – più del doppio rispetto alla scorso anno – da giugno a settembre 2012, volti a valorizzare e a promuovere la Via Francigena e i territori attraversati dall’antico percorso. Eventi tutti ad accesso gratuito e all’insegna di natura, spiritualità, identità locali, cultura ed enogastronomia.
La BITREL, proposta da Promodaunia, agenzia di marketing della Provincia di Foggia – ente attuatore cui è delegata l’organizzazione generale – è una manifestazione che guarda alle nuove domane del mercato turistico legate alla spiritualità della mente e dei luoghi, all’attraversamento lento dei territori, all’esperienza, all’emozione e alla ricerca della bellezza. Il Salone “Vie Sacre del Sud”, che quest’anno raddoppia con il nuovo Salone “Vie Sacre”, è un evento che l’Ente Fiera di Foggia propone in collaborazione con un ampio partenariato istituzionale, che dal locale ha saputo diventare nazionale e internazionale. 

Categorie
news-import

In Toscana pedalando per l’ultimo evento francigeno 2012

Nell’ambito del Francigena Festival 2012, organizzato dall’Associazione Europea delle Vie Francigene e dell’Associazione Civita, è stato organizzato un ciclo di escursioni lungo la Via Francigena, con partecipazione libera e gratuita.

Questo finesettima si terrà l’ultimo evento in programma per quest’anno, non mancate! Gli amanti della bicicletta potranno godere di una Toscana colorata di autunno pedalando sulla Via Francigena fra Castelfiorentino e San Miniato.

Ecco tutto quel che serve sapere per partecipare:

Domenica 14 ottobre da Castelfiorentino a San Miniato

Informazioni e iscrizioni: Sandro Santini, tel: 347 3774849, email: vallerbike@vallerbike.it