Categorie
news-import

Itinerando sulla Via Francigena 2012

L’Associazione “Le Limentre” organizza nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 giugno 2012, la 4° edizione della manifestazione “Itinerando sulla Via Francigena. Una edizione anticipata per offrire a chi partecipa gli odori ed i colori della primavera.

L’escursione completa lungo tutto il percorso tra Pistoia e Porretta Terme si svolgerà con partenza il sabato pomeriggio da Porretta Terme verso Pistoia o viceversa. Gli escursionisti saranno accompagnati da esperti conoscitori del territorio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il costo dell’escursione è di 25 € e prevede:

Pernottamento in ostello o bivacco, su brandina, con sacco a pelo personale
Cena del sabato
Colazione della domenica
La prenotazione è obbligatoria. I posti sono limitati.

Per maggiori informazioni: www.limentre.it/#Itinerando

Categorie
news-import

Crossroads of Europe – Itinerari di fede e di cultura

L’Assessorato al Turismo, Cultura, Marketing territoriale e Promozione della città del Comune di Pavia, forte del riconoscimento della sua unicità come “Carrefour d’Europe“, organizzerà dal 6 al 10 giugno 2012 la Giornata europea degli itinerari religiosi e culturali.

Pavia, città millenaria, ricca di storia e orgogliosa delle sue bellezze architettoniche. Città d’arte, di cultura e terra di santi, Pavia si colloca a giusto titolo tra le destinazioni turistiche di grande interesse, in grado di rispondere alle numerose sollecitazioni di visite che arrivano da più parti.

Per quattro giorni la città sarà la capitale europea dei cammini di fede e di cultura: un titolo che Pavia non vuole meritarsi solo sulla carta. La manifestazione, fortemente voluta e sostenuta dalla Commissione Europea, in particolar modo dall’Ufficio del Commissario Tajani, dal Consiglio d’Europa e dalla Regione Lombardia DG Istruzione, Formazione e Cultura che ha dato un importante contributo nel coordinare alcuni momenti dell’iniziativa, sarà l’occasione per Pavia di proporsi agli occhi dei visitatori mostrando quanto di più bello possiede: le sue chiese, i suoi monumenti, la sua università, il suo fiume, i suoi boschi, tutto quanto diventa motivo d’orgoglio per non sentirsi seconda a nessuna città ma fiera di tutto quanto fa la sua storia.

La manifestazione tratterà principalmente il tema degli itinerari religiosi e culturali europei; l’incontro di Pavia si preannuncia come un grande evento, sottolinea Gian Marco Centinaio, Assessore al Turismo. Pavia continua a suscitare grande curiosità in quanto si trova ad essere crocevia di tre cammini di pellegrinaggio che rivestono una grande importanza per l’Europa: la Via Francigena, il Cammino di San Martino di Tours e quello di Sant’Agostino.

Questa eredità della storia offre quindi l’occasione per rilanciare definitivamente la città come destinazione turistica di grande interesse sia culturale sia religioso, oltre al ricco patrimonio monumentale: ancora visibili in città le chiese che hanno ospitato i pellegrini che percorrevano la Via Francigena; tutta la zona del Borgo Ticino, fino ad arrivare al confinante Comune di San Martino Siccomario, teatro d’infanzia di Saint Martin de Tours e nella chiesa di San Pietro in Ciel d’Oro dove riposa il corpo di Sant’Agostino.

Oltre ad essere crocevia degli itinerari già citati, Pavia è anche terra di santi con la presenza sul suo territorio di Papa Pio V Ghislieri, San Siro, patrono della città, Sant’Epifanio, San Boezio, San Lanfranco e altri ancora.

L’importanza di Pavia si legge anche attraverso la sua Università e il suo ricco patrimonio storico architettonico che fanno della città un interessante mosaico dove ad ogni passo corrisponde un’immensa scelta culturale. A volte si è parlato della città come un museo a cielo aperto.

Per partecipare al Convegno Europeo “Crossroads of Europe. Cultural and religious routes“, in programma il 7 giugno al Teatro Fraschini di Pavia, è necessario registrarsi seguendo le indicazioni a questo indirizzo:

http://ec.europa.eu/enterprise/sectors/tourism/cultural-routes/pavia-2012/index_en.htm
 

Per info:
Comune di Pavia – Assessorato al Turismo
I.A.T. – Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica
Piazza della Vittoria, 14/h – Palazzo del Broletto
Tel. +39 0382 079943 – email: turismo@comune.pv.it

 

Categorie
news-import

Radio RAI da Roma a Gerusalemme lungo un percorso preparato da itinerAria

Sergio Valzania e la troupe di Radio RAI sono in viaggio tra Roma e Gerusalemme lungo un percorso preparato da itinerAria, che ha studiato il percorso e fornito un GPS Garmin al gruppo in viaggio lungo la Via Francigena del Sud.
Non essendo il percorso segnalato, l’uso del navigatore satellitare si sta rivelando determinante per l’orientamento del radiopellegrini.
Ascoltate le puntate in podcast.

Categorie
news

Rete di regioni europee lungo la Via Francigena: riunioni a Firenze (IT) e a Châlons-en-Champagne (FR)

The project Per Viam strongly encouraged a coordinated dialogue on a European dimension among the regional administrations crossed by The Via Francigena (14 regions) in order to encourage a common approach and find shared solutions on issues concerning all The Via (signposting, hospitality, European events, information and communication policies, etc.). Regione Toscana has developed in these years very good practices on planning and implementation of The Via Francigena product in the region. This action was thus lead by Regione Toscana and EAVF.

Two meetings took place in Florence, on 18th May 2012 and in Châlons-en-Champagne, on 24th and  January 2013, the latter hosted by Région Champagne-Ardenne. These meetings let all regional administrations and associations present the state of art of Via Francigena implementation in all European regions and increase a coordinated and integrated dialogue among them.

All the regions having participated at these meetings (10 regions out of 14) affirmed the importance to create a European interregional coordinating committee for The Via Francigena. The priority axis of cooperation within the Interregional Coordinating Committee were defined and approved in Châlons-en-Champagne.

Agenda Meeting Chalons-en-Champagne

Meeting presentations:

 

See the other newsletters

Categorie
news-import

Inaugurazione del punto di arrivo dei pellegrini a Roma

L’Opera Romana Pellegrinaggi invita a partecipare giovedì 24 maggio alle ore 18.30, nella Basilica di San Giovanni Battista dei Fiorentini, all’inaugurazione del punto di arrivo dei pellegrini francigeni a Roma, in occasione della traslazione della reliquia di Santa Maria Maddalena.

 

Alla presenza di Sua Eminenza il Cardinale Carlo Caffarra, Arcivescovo Metropolita di Bologna e Titolare della Basilica di San Giovanni Battista dei Fiorentini, prenderà vita un evento che per l’Opera Romana Pellegrinaggi, rappresenta una tappa fondamentale nella lunga, e non priva di ostacoli, opera di promozione delle antiche vie di pellegrinaggio e dei territori da esse attraversati.

Il 24 maggio verrà tagliato il nastro di questo nuovo e moderno punto di arrivo dei pellegrini nella Capitale, che si collocherà nella splendida Basilica di San Giovanni Battista dei Fiorentini situata nella zona dove storicamente arrivavano a Roma prima di giungere sulla tomba dell’apostolo Pietro, i “peregrini” di cui Dante parla nella “Vita Nova”.

Per maggiori informazioni: www.josp.com

 

Categorie
news-import

Troia: inaugurato l'”Hospital del Cammino”, tappa della via Francigena

Due ampi locali con mura spesse, volte altissime, stanze freschissime, dotate di 28 posti-letto a Castello, servite da 4 bagni e uno attrezzato per disabili, 5 docce, un locale anticamera dove depositare scarpe, stivali e attrezzi vari, una postazione internet e connessione wi-fi, questa la dotazione del primo ‘Hospital del cammino, centro di accoglienza dei pellegrini e camminatori della ‘Via francigena del Sud‘, inaugurato sabato sera, a Troia, dal sindaco Edoardo Beccia.

Suggestivo l’inno d’Italia musicato, per l’occasione, dal ‘Nuovo Concerto Bandistico Città di Troia‘.

Definito “uno degli ostelli più belli del Sud“, inserito nel palazzo monumentale dell’ex Convento di San Domenico, alle porte della città del Rosone, l’Hospital è destinato a diventare essenziale punto di riferimento nella ‘costruzione’ della Via Francigena del Sud, il Cammino che ha visto innumerevoli pellegrini muoversi attraverso l’Europa avendo come meta la Terra Santa, Roma o Monte Sant’Angelo.

Come il grande Cammino di Santiago de Compostela (Spagna), anche la Via Francigena ha bisogno di essere infrastrutturata con punti di accoglienza ‘povera’ per i suoi camminatori. La città di Troia, in ogni periodo storico, è sempre stato uno snodo principale di questo percorso che il C.A.I., ‘Club Alpino Italiano – Sezione di Foggia’, ha individuato come il tratto dauno del tracciato che dal confine con la Campania giunge fino alla Sacra Grotta dell’Arcangelo Michele sul Gargano.

I locali, concessi in comodato dall’Amministrazione comunale di Troia, sono stati ristrutturati e adattati dalla cooperativa sociale ‘Start Up’ di foggia che si occupa di attività finalizzate all’inserimento lavorativo di persone anche svantaggiate.
“Ed è proprio questo uno degli obiettivi raggiunti”, ha dichiarato il presidente del Cai Foggia, Michele Del Giudice, che nella serata augurale, sottolineando questo aspetto, ha ricordato tutte le fasi che hanno portato alla realizzazione di questa struttura di accoglienza e lo scopo cui è dedicata.

“I ‘Pellegrini dello spirito’ faranno tappa nell’ostello utilizzando il loro sacco a pelo per riposare, i bagni e le docce per rinfrancarsi della fatica giornaliera affrontata e recuperare così le forze in un ambiente tranquillo. Allo stesso tempo avranno la possibilità di conoscere il luogo che li ospita e riprendere il proprio cammino alle 7.00 della mattina successiva”.

I lavori, svolti in economia, sono stati seguiti in ogni sua fase dal consigliere comunale delegato Urbano De Lorenzis e resi possibili anche grazie alla disponibilità e all’opera di Federico Croce, che ha fornito i materiali necessari alla ristrutturazione dei locali.
I fondi utilizzati, 60.000 euro, sono stati ottenuti grazie alla raccolta del cinque per mille.

Tanti gli aspetti, collegati all’opera realizzata, messi in evidenza dal sindaco Edoardo Beccia che ha sottolineato la vocazione all’accoglienza e lo sguardo al futuro della città di Troia, il vice sindaco Matteo Cuttano, che ha sottolineato la concretezza dell’iniziativa, l’assessore Urbano De Lorenzis, che ha parlato dei lavori realizzati nella massima economia, con l’ausilio di diversi volontari del Progetto ‘Pulintegra’.

Tra i partner dell’iniziativa è da annoverare la APG ‘Associazione Problemi Giovanili’ di Troia che, a messo a disposizione la propria struttura organizzativa, poiché la Cooperativa ‘Startup’ è partner nell’ambito del progetto ‘Raddoppio strada facendo – Bollenti Spiriti’ della Regione Puglia.

Tra gli ospiti dell’evento, l’attore, autore e regista teatrale lucerino Germano Benincaso che ha introdotto la rappresentazione teatrale di due atti unici pirandelliani messi in scena, al termine della serata, dall’ Attrice Stefania Benincaso dell’Associazione ‘Apulia, arte, turismo e cultura’ di Lucera.
Nel corso della serata sono stati offerti e degustati i prodotti del ‘Duetto’ e del laboratorio ‘Buongusto e Ospitalità’ del progetto Bollenti Spiriti della Regione Puglia.

Categorie
news-import

Cammino di Santiago: incontro di pellegrini e mostra fotografica

Una mostra fotografica sul Cammino di Santiago, verrà inaugurata presso il centro polifunzionale di Borghetto di Borbera, venerdì 18 maggio e sarà visitabile sino a sabato 26 nei pomeriggi di sabato e mercoledì dalle 15.30-18.30.
La mostra  si compone di 27 pannelli realizzati con le fotografie donate da pellegrini di tutto il mondo. Bruna Scalamera, la curatrice dell’evento, ci introduce alle immagini che presenterà con queste parole: “La mostra fotografica è frutto dei pellegrini: i loro occhi hanno visto e colto intensamente la bellezza e la profondità del cammino, il loro cuore ha donato le immagini quale nutrimento e ricordo per tutti coloro che sentono il fascino di questo pellegrinaggio“.

L’inaugurazione della mostra sarà il pretesto per far incontrare pellegrini passati e futuri ed assistere ad uno scambio di esperienze.
Per l’occasione interverranno anche gli autori di due libri dedicati a questa esperienza di viaggio interiore che racconteranno il loro vissuto.
A Bruna Scalamera, autrice di “Camminatori di Dio” Diario di pellegrinaggio verso Santiago de Compostela e oltre, è stato chiesto
Come hai deciso di fare  il Cammino di Santiago?
Ho conosciuto l’esistenza del Camino de Santiago de Compostela anni fa. Subito ho vagheggiato di percorrerlo e l’ho riposto nel mio segreto baule interiore delle cose che mi sarebbe piaciuto fare.
Aspiravo a realizzare un desiderio profondo, da lungo tempo cullato, ma al contempo volevo effettuarlo in sicurezza. Cioè, con qualcuno. Cercavo qualcuno cui appoggiarmi – il salvagente – pur sentendomi spaventosamente patella e pur sapendo certissimamente che questo abbarbicamento era improprio ormai, obsoleto, e doveva essere superato. Volevo due cose per me ancora contrapposte: uscire nel mondo e la sicurezza
Ho capito solo in seguito che il cammino in solitaria – el Camino de Santiago – nella sua duplice veste di difficoltà e opportunità, era una prova che mi chiamava, mi spettava e dalla quale non potevo più esimermi.

Alcune domande sono state rivolte anche ad Adolfo Biolè curatore di “Santiago, là dove inizia il Cammino“che sarà presente all’incontro.
Pensi che il Cammino abbia cambiato la tua vita?
Santiago è stata l’esperienza scatenante ma non posso dire che tutto il mio cambiamento sia stato determinato solo dal Cammino di Santiago. Piuttosto, posso affermare che Santiago è arrivato in modo non casuale. Anzi posso dire adesso con certezza che nella vita non esiste nulla di casuale. Ogni cosa arriva al momento giusto cioè quando siamo pronti a riceverla.
Semmai siamo noi che non ci rendiamo conto subito di quello che sta dietro agli accadimenti anche nei momenti importanti della nostra vita. Occorre del tempo per capire. Di una cosa mi sono però accorto subito. Lungo il Cammino ho abbandonato le cose superflue della mia vita, che erano tante, e per così dire mi sono alleggerito per riprendere un diverso viaggio basato su valori diversi più semplici e veri.
L’esperienza più importante e bella è derivata dai rapporti umani che ho sperimentato nel viaggio, giorno per giorno. Allora…più che un arrivo, è stata una partenza…
Il Cammino inizia e non finisce a Santiago. Nel momento in cui questa esperienza mette in moto qualcosa dentro di te, inizia una onda lunga che non sai su quale spiaggia ti porterà!

A seguire, un momento conviviale di condivisione a tavola con “Cena del pellegrino” Euro 15,00 al ristorante il Fiorile (0143-697303) Frazione Castel Ratti Borghetto di Borbera.
Per maggiori informazioni:
www.ilfiorile.com

Categorie
news-import

Il Pedibus della Viandanza

Quale sarà il modo migliore per raggiungere Monteriggioni, dove si svolgerà il festival della Viandanza? Naturalmente a piedi!
Per questo motivo il Movimento lento ha organizzato il “Pedibus” più lungo d’Italia, ovvero un viaggio a piedi lungo venti giorni, di cui sono noti il punto di partenza (Milano), l’arrivo (Monteriggioni), l’itinerario, le fermate intermedie con appuntamenti prestabiliti.
Chi vorrà potrà “salire e scendere” dal pedibus, e quindi il gruppo dei partecipanti potrà variare lungo il cammino. Sarà possibile camminare un giorno o tutti e venti, percorrendo la Via Francigena.
Per la prima volta verrà percorsa la “variante montana” della Francigena (Via del Mare – Via degli Abati), che da Pavia punta verso sud per attraversare l’Oltrepo, l’appennino ed ricongiungersi alla Francigena a Pontremoli.
Nella giornata di domenica 27 Maggio, tra il Parco delle Basiliche e Assago-Milanofiori, i CamminAttori del Movimento Lento accompagneranno la partenza del Pedibus, e ne approfitteranno per spiegare ai presenti come si può affrontare un lungo cammino: come fare lo zaino, come scegliere le scarpe, come trovare le mappe, dove dormire, come allenarsi.
Una volta arrivati alle porte della città i partecipanti potranno quindi decidere se tornare a casa con la metropolitana o, mettersi in cammino verso sud.
L’arrivo a Monteriggioni è previsto il 15 Giugno.

La partecipazione è gratuita, vi preghiamo di comunicare alla nostra segreteria la tratta che intendete percorrere, scaricando e compilando il modulo di iscrizione in fondo a questa pagina, per evitare il sovraffollamento nelle strutture di accoglienza. I partecipanti prenoteranno i luoghi di accoglienza che preferiscono, e saranno a loro carico i costi di vitto e alloggio (in genere in strutture di accoglienza pellegrina). Il viaggio non sarà guidato, il Movimento Lento fornirà ai partecipanti le informazioni sul percorso, sui luoghi di accoglienza, il programma delle “fermate”, e pubblicizzerà l’evento tramite il sito e i social network.

Ecco il programma dettagliato, con l’indicazione dei luoghi e degli orari degli appuntamenti:

Data Giorno Appuntamento a: Luogo appuntamento Orario
27 mag  dom Milano Parco delle Basiliche Piazza Vetra, Monumento di San Lazzaro, vicino a Via Urbano III 9.30
28 mag  lun Binasco Di fronte al Municipio 8.00
29 mag  mar Pavia Ingresso stazione ferroviaria 8.00
30 mag  mer Voghera Ingresso stazione ferroviaria 8.00
31 mag  gio Varzi Di fronte al Municipio 10.00
1 giu  ven Passo della Scaparina Albergo Pernice Rossa 8.00
2 giu  sab Bobbio Di fronte al Municipio 8.00
3 giu  dom Mareto Albergo dei Cacciatori 8.00
4 giu  lun Groppallo Albergo Centrale 8.00
5 giu  mar Bardi Di fronte al Municipio 8.00
6 giu  mer Borgo val di Taro Ingresso stazione ferroviaria 8.00
7 giu  gio Pontremoli Ingresso stazione ferroviaria 8.00
8 giu  ven Aulla Di fronte al Municipio 8.00
9 giu  sab Sarzana Ingresso stazione ferroviaria 8.00
10 giu  dom Pietrasanta Ingresso stazione ferroviaria 8.00
11 giu  lun Lucca Ingresso stazione ferroviaria 8.00
12 giu  mar Altopascio Di fronte al Municipio 8.00
13 giu  mer San Miniato Di fronte al Municipio 8.00
14 giu  gio Gambassi Terme Di fronte al Municipio 8.00
15 giu  ven Colle Val d’Elsa Di fronte al Municipio 9.00

 
Altre Info:
viandanzafestival@itineraria.eu
www.viandanzafestival.it

Visita il sito della via degli Abati

 

Categorie
news-import

2^ Giornata Montana della Gioventù lungo la Via Francigena

L’Associazione Gran San Bernardo ONLUS, dopo l’importante successo del 2010, organizza la 2^ Giornata Montana della Gioventù con l’intento di offrire, tramite questa manifestazione, un momento di partecipazione e riflessione rivolto ai giovani di tutta Italia.
L’evento sarà patrocinato e sostenuto dalla Regione Val d’Aosta e Lombardia, Provincia di Lodi, Associazione Europea della Via Francigena, oltre che dal Comune di Lodi e dal Comune di Saint Rhèmy en Bosses.
La 2^ Giornata Montana della Gioventù, attraverso l’esperienza degli antichi e genuini valori della montagna e attraverso testimonianze significative e credibili, offrirà ai giovani l’opportunità di focalizzare l’attenzione sugli aspetti comunicativi di questa era.

L’evento sarà così articolato:
Domenica 24 giugno:
ore 11.00: “La Proposta”, il momento di confronto più importante della giornata, costituito dall’intervento di tre relatori di rilevanza nazionale (un esponente del mondo religioso, uno del mondo laico e un comico) sul tema “La comunicazione nel nostro tempo”;
ore 13.00: pausa pranzo;
ore 15.00: Messa finale collettiva.
L’ evento verrà trasmesso in diretta televisiva mondiale su Telepace

Eventi collaterali
Sabato 23 Giugno partirà la “Marcia/pedalata per la Gioventù LODI-GRAN SAN BERNARDO”, sulla Via Francigena, lungo la quale è situata la Casa Don Angelo Carioni con la partecipazione straordinaria di Emiliano Mondonico (celebre allenatore di calcio)
Nella prima tappa i partecipanti, partendo da Lodi, volgeranno verso Orio Litta (LO) dove verrà intercettata la Via Francigena; da qui la seconda tappa costituita da gruppi di ciclisti, che percorreranno l’intero itinerario per arrivare in Val d’ Aosta nel tardo pomeriggio;a seguire in serata il “Laboratorio dello sportivo” dove gli atleti tratteranno il tema della Giornata Montana “i Giovani e la comunicazione”con la specializzazione dei valori dello sport.
Domenica 24 giugno la marcia pedalata, riprendendo dal posto tappa, si concluderà alla Casa del Gran San Bernardo nella tarda mattinata.

I relatori che animeranno l’incontro “clou” della Giornata Montana saranno 3 personaggi di fama e rinomanza nazionale. Il relatore religioso sarà Don Gino Rigoldi celebre Cappellano dell’ Istituto penale per minorenni “C. Beccaria” di Milano nonché fondatore di Comunità Nuova Onlus e il relatore comico sarà Flavio Oreglio noto comico di Zelig.

Per maggiori informazioni: www.giornatamontanagioventu.it

Categorie
news-import

La Via Francigena da Roma a Gerusalemme

RadioRai, l’Associazione Civita, la Comunità Radiotelevisiva Italofona e RaiWebRadio sono i promotori del progetto “Un programma radiofonico internazionale alla scoperta di un itinerario euro-mediterraneo. La Via Francigena da Roma a Gerusalemme volto alla valorizzazione e alla promozione della Via Francigena del Sud, reso possibile grazie alla collaborazione della Fondazione Roma e al supporto di Regione Lazio – Assessorato Cultura, Arte e Sport e Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo, Cultura, Turismo.

Cuore dell’iniziativa è la realizzazione del programma radiofonico itinerante “Da Roma a Gerusalemme: le strade, il mare, la nostra lingua” che verrà condotto per sette settimane (2 maggio – 16 giugno) in diretta su Rai Radio1 (tutti i giorni) e su RaiWebRadio (dal martedì al sabato) dal Vice Direttore di RadioRai Sergio Valzania, affiancato dai rappresentanti delle emittenti della Comunità Radiotelevisiva Italofona (Radio Romania, Radio Fiume, Radio Capodistria, Radio Vaticana, Radio RSI e Radio Albania, che trasmetteranno il programma sulle proprie frequenze con formati diversi), durante il loro cammino lungo la Via Francigena del Sud, dalla Capitale alla Città Santa. Per la prima volta, quindi, dei giornalisti ripercorreranno questo antico itinerario di pellegrinaggio, raccontandolo ogni giorno ai radioascoltatori.
Ciò costituirà un’occasione unica di definizione e promozione dell’intero percorso, fino ad ora tracciato solo per alcuni tratti. Pertanto, al termine del programma radiofonico e sempre nell’ambito del medesimo progetto, verrà realizzata una pubblicazione contenente cartografia, georeferenziazioni, testi descrittivi/informativi e le immagini fotografiche più rappresentative delle tappe e del percorso seguito dai conduttori radiofonici. La pubblicazione verrà presentata in occasione di un successivo evento a chiusura dell’intero progetto.

Il programma Da Roma a Gerusalemme costituisce la nuova edizione di trasmissioni della serie Pellegrinaggi, una modalità di programmazione innovativa che, dal 2004, RadioRai sperimenta grazie anche all’impiego delle tecnologie leggere oggi disponibili: oltre 6000 chilometri percorsi a piedi nelle otto edizioni prodotte, divenute oggetto di un interesse crescente da parte del pubblico e della stampa. Attraverso la voce degli speakers – giornalisti, scrittori, attori, rappresentanti di radio europee – gli ascoltatori sono proiettati nelle realtà locali italiane, europee e mediterranee, attraversate quotidianamente camminando.

E così, dopo aver camminato sul sentiero di Santiago, su quello di Paolo e Giovanni, sul percorso di Olaf, sulla Via della Plata, sulla Francigena del Nord, essere approdato ad Istanbul attraversando Italia, Francia, Spagna, Svizzera, Grecia e Turchia, per la nona stagione Sergio Valzania si rimette sulla strada con i suoi compagni di viaggio verso la meta più ambita dai pellegrini: Gerusalemme, la città santa per eccellenza.
I conduttori proporranno un itinerario culturale e spirituale vissuto “dal di dentro”: da Roma a Brindisi, durante le prime quattro settimane, attraverso il Lazio, la Campania e la Puglia, passando fra l’altro per l’Abbazia di Fossanova, il Santuario dell’Incoronata, il Parco Naturale di Torre Guerceto, la Cattedrale di Bitonto e il monastero della Comunità di Bose ad Ostuni; e poi, nelle successive due settimane, anche via mare, ripercorrendo sempre le rotte dei pellegrini e sostando tra il Pireo e le isole di Creta e Cipro,  fino a raggiungere, nell’ultima settimana, Israele e finalmente Gerusalemme.
In una dimensione lenta dello spostamento e del raggiungimento della meta, l’immaginario dei radioascoltatori verrà focalizzato sulle bellezze storico-culturali e paesaggistiche dei luoghi attraversati, come pure sulle persone e gli imprevisti incontrati lungo la strada.
Valzania consegna come riflessione queste parole: “Esultai quando mi dissero andiamo alla casa del Signore, recita il salmo 121, inno dei pellegrini in cammino ben più di due millenni orsono. Oggi, uscendo di casa verso la stessa meta, che raggiungeremo con mezzi molto simili a quelli di allora, ripetiamo con commozione queste parole antiche.”

L’obiettivo dell’intera iniziativa non è, quindi, solo quello di divulgare e promuovere gli itinerari di pellegrinaggio francigeni del nostro Sud, ma anche di richiamare l’attenzione da parte di un numero più ampio possibile di persone sul valore dell’esperienza del cammino e da parte dei soggetti operanti sul territorio sull’importanza di un progetto unitario di valorizzazione della Francigena del Sud, così come è avvenuto per il tratto a Nord di Roma.

Presentazione dell’iniziativa:
Roma, martedì 24 aprile 2012 – ore 9.30
Associazione Civita, Piazza Venezia, 11
Sala Gianfranco Imperatori

Programma
9,30 WELCOME COFFEE

10,00 SALUTI
Bernabò Bocca Vice Presidente Associazione Civita
Bruno Socillo Direttore RadioRai
Antonio Preziosi Direttore GR e Rai Radio1
Franco Parasassi Direttore Generale Fondazione Roma
Fabiana Santini Assessore alla Cultura, Arte e Sport – Regione Lazio

10,30 INTERVENGONO
Sergio Valzania Vicedirettore RadioRai
Dino Balestra Presidente Comunità Radiotelevisiva Italofona e Direttore Generale della RSI

MODERA
Marina Cocozza Ufficio Stampa Rai

 

Per maggiori informazioni sul programma radiofonico visita il blog dedicato: daromaagerusalemme.blog.rai.it