Categorie
news-import

Guida alla Via Francigena in bicicletta

La Via Francigena in biciclettaEsce la prima edizione interamente dedicata alla bicicletta della Guida alla Via Francigena. 1.200 chilometri, 23 tappe su strade secondarie, sterrati e sentieri adatti alla due ruote, dalle Alpi fino a Roma, lungo l’antico tracciato. Con tutti i riferimenti utili per i ciclisti: la cartografia dettagliata, i luoghi da visitare, dove alloggiare e le officine per le bici. E il racconto delle leggende che accompagnavano gli antichi viandanti. Il percorso descrive entrambi i tracciati che partono dal Monginevro e dal Gran San Bernardo, oltre a tutte le possibili varianti del tracciato ministeriale. Una guida imperdibile per gli amanti della bicicletta e per chi vuole fare tutta la via dimezzando i tempi.

Categorie
news-import

3a Giornata Nazionale dei Cammini Francigeni

Domenica 1 maggio 2011: muoversi a piedi, nello stesso giorno, lungo antichi percorsi di fede  e cultura, per riuscire a cogliere meglio l’identità dei luoghi, per tutelarli, per scoprire il nostro Paese con occhi diversi, più attenti e consapevoli. La  Terza Giornata Nazionale dei Cammini Francigeni è un evento promosso e organizzato dalla  Rete dei Cammini, Associazione di coordinamento tra diverse associazioni italiane impegnate nella tutela e valorizzazione di quell’immenso patrimonio ambientale e culturale che sono i Cammini storici e i Cammini di pellegrinaggio.

Con la Giornata nazionale dei Cammini Francigeni, la Rete dei Cammini dà infatti voce e volto anche al lavoro nascosto ma prezioso di queste Associazioni, impegnate nel tutelare e valorizzare i percorsi storici e il loro patrimonio ambientale e culturale, per una nuova fruizione, sostenibile ed accessibile, dei beni culturali. Tutti gli Enti/Associazioni/Gruppi possono aderire gratuitamente alla Giornata organizzando eventi, purché questi stessi siano gratuiti e purché gli organizzatori li segnalino alla Rete dei Cammini adoperando l’apposito format (scaricabile dal sito  www.retecamminifrancigeni.eu). Tutti gli eventi segnalati verranno pubblicati gratuitamente sul sito della Rete dei Cammini www.retecamminifrancigeni.eu  in modo che ottengano grande visibilità e massima partecipazione di pubblico. 

Quest’anno la Giornata Nazionale dei Cammini Francigeni avrà un nuovo taglio internazionale: in coincidenza con la Giornata, infatti, Sergio Valzania, RAI Radio 1, inizierà la sua nuova trasmissione /pellegrinaggio che quest’anno ci racconterà la “Via de la Plata”. Sempre in coincidenza con la Giornata si riaccenderanno i riflettori sulla Via Micaelica Europea, grazie non solo, in Italia, alla grande iniziativa di cammino della Associazione Speleotrekking Salento, ma anche all’intenso pellegrinaggio di Padre Emauel Roze, che proprio il primo maggio inizierà la 6a grande tappa del suo cammino verso Mont St Michel, partendo da Le Puy-en-Velay.

Ma il “compito” della Giornata non si  esaurisce con il 1 maggio. La Rete dei Cammini invita ancora una volta i pellegrini in cammino sulla Via Francigena“tradizionale” a “testare” il percorso compilando uno schema-guida di relazione. A che scopo? Per fare la “pagella” della Francigena, e riportarne i dati nel nuovo convegno di fine ottobre, previsto verosimilmente ad Assisi, luogo emblematico di pace e pellegrinaggio. Lo schema di relazione è scaricabile dal sito della Rete dei Cammini.

 

Per maggiori informazioni: www.retecamminifrancigeni.eu

Categorie
news-import

corso per ospitalieri volontari

Dal 8 al 10 Aprile si terrà a Roppolo (BI) l’appuntamento annuale di formazione per i gestori degli ostelli del Cammino di Santiago. Più di 30 veterani del percorso spagnolo si prepareranno a gestire ostelli per i pellegrini.
Dopo il successo del corso tenuto a Monteriggioni nel 2010, gli “Hospitaleros voluntarios” del Cammino di Santiago hanno deciso di intensificare la loro collaborazione con i volontari italiani, e per il 2011 hanno organizzato addirittura due corsi. Il primo corso si è tenuto a San Miniato (SI), dal 25 al 27 Marzo 2011. Il secondo è stato organizzato a Roppolo (BI) presso la Casa del Movimento Lento dall’ 8 al 10 Aprile.
L’obiettivo dell’organizzazione, che fa capo al Movimento Lento, è quella di formare ospitalieri che dopo l’esperienza che potranno fare negli ostelli lungo il Cammino di Santiago, contribuiscano a creare un’organizzazione simile lungo la via per Roma.

Il corso è in sè un’esperienza molto intensa e coinvolgente, che aiuta gli aspiranti hospitaleros ad avvicinarsi al significato profondo dell’accoglienza ai pellegrini. E’ dedicato a chi ha già percorso il Cammino di Santiago e vuole cambiare punto di vista “viaggiando da fermo”, dedicando 2 settimane del proprio tempo libero a un’attività utile e a tratti entusiasmante, anche se faticosa. L’organizzazione non è confessionale, per cui sono benvenuti tutti coloro che hanno percorso il Cammino, qualunque siano state le loro motivazioni.
Il corso è organizzato dal Movimento Lento e dal Teatro Agricolo, con il patrocinio e il contributo di Turismo Torino e Provincia, dei Comuni di Roppolo, Piverone e Santhià. Il Movimento Lento ha infatti coinvolto tutte e tre le Province piemontesi interessate dal percorso della Via Francigena, per suggellare il ruolo fondamentale del Piemonte come snodo cruciale della Via Francigena, e come porta italiana verso il Cammino di Santiago.
Alla fine del corso, presso l’Anfiteatro di Piverone alle ore 15 di domenica 10 Aprile, è previsto un incontro tra gli ospitalieri e le comunità locali dove verrà messo in scena lo spettacolo gratuito “Pellegrina Pellegrino”, del CamminAttore Giovanni Balzaretti.

Il corso è sostenuto da:                                      Con il patrocinio di:

     

 

Per maggiori informazioni:

Alberto Conte – alberto@itineraria.eu  – 0161 987866 – www.casa.movimentolento.it 

Categorie
news-import

Grande successo per il Corso di Ospitalieri Volontari a San Miniato

Si è concluso con grande successo il corso per la formazione di Ospitalieri Volontari tenutosi a San Miniato (PI) lo scorso 25/26/27 marzo 2011. Tutto è stato possibile grazie alla preziosa collaborazione e accoglienza dell’Amministrazione Comunale di San Miniato, nelle figure dell’Assessore Giacomo Gozzini e della Sig.ra Manuela Parentini e di tutta la Comunità, il duecentesco Convento Francescano, la storica Accademia degli Euteleti, i ristoratori che hanno servito un prelibato Menù del Pellegrino.

Tre maestri spagnoli, 12 formatori italiani, 23 pellegrini che hanno scelto di diventare ospitalieri volontari.
L’obiettivo del corso è stato raggiunto.
Formare Ospitalieri Volontari che offriranno gratuitamente la loro professionalità per l’accoglienza negli Ospitali del Cammino di Santiago e lungo la nostra bellissima Via Francigena.

Graditissima la presenza del fondatore dell’Associazione Toscana Vie Francigene Mario Lupi e del Vice Presidente dell’Associazione  Europea Vie Francigene Nicola Fantozzi, che hanno riconosciuto il lavoro svolto dai Professori Spagnoli stimolando questo giovane gruppo ad esserne all’altezza.
Il Padre Guardiano del Convento di San Francesco Padre Luigi ha chiuso i saluti dando la sua benedizione.