Via Francigena

Vandalismo nel viterbese, la denuncia di CAI e AEVF

Redazione AEVF
Redazione AEVF

Vengono segnalati all’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) atti di vandalismo sui cartelli indicatori della Via Francigena nel tratto viterbese laziale.

In alcuni casi sono stati divelti e non sono più presenti, in altri casi sui cartelli sono stati attaccati adesivi AEVF, con la freccia della direzione voltata in modo opposto a quella del cartello, generando così confusione sul percorso.

Il CAI di Viterbo constata che, rimuovendo gli adesivi, si stacca la vernice, danneggiando ulteriormente il cartello.

AEVF si dissocia da tali atti; nessuno è autorizzato a utilizzare così impropriamente gli adesivi AEVF.

L’unica associazione autorizzata per legge a posizionare e a modificare la segnaletica è il CAI.

AEVF e CAI Viterbo sono certi che chi ama la Via Francigena rispetta l’ambiente ed il lavoro dei volontari CAI.

Gli atti di vandalismo e di danno ambientale sono passibili di sanzioni e soprattutto deturpano il paesaggio e il sentiero della Via Francigena che sono bellissimi nel viterbese.