Via Francigena

Riunione del Comitato Europeo di Coordinamento Tecnico Interregionale

Redazione AEVF
Redazione AEVF
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su twitter

Il Comitato Europeo di Coordinamento Tecnico Interregionale (CECTI) torna a riunirsi per le progettualità comuni finalizzate allo sviluppo della via Francigena internazionale.Giovedì 19 aprile 2018, presso la sede di Regione Lombardia a Milano, in Piazza Città di Lombardia, è in programma il 12° incontro interregionale, coordinato da AEVF.

 La riunione affronterà i seguenti punti all’Ordine del Giorno:

  • Introduzione AEVF.
  • Esiti progettualità 2017 e attività svolte nelle singole Regioni della Francigena (focus percorso, sicurezza, manutenzione e segnaletica, accoglienza),
  • Le guide ufficiali della Via Francigena: a) tratto Canterbury-Passo del Gran San Bernardo b) tratto italiano (nuovo e-book e versione in FR). 
  • Creazione di Prodotto Turistico Omogeneo sulla Francigena in Regione Toscana. 
  • Coordinamento ricettività “Via Francigena Friendly” 
  • Osservatorio sui flussi di turisti/pellegrini lungo la Via Francigena.
  • Comunicazione e animazione dei territori lungo la Via. 

Funzioni del Comitato: il Comitato europeo di coordinamento tecnico interregionale (CECTI) è attivo dal 2012 ed è composto da due delegati di ciascuna Regione aderente al Protocollo di Intenti interregionale. Il Comitato intende facilitare azioni coordinate ed efficaci di sviluppo dell’itinerario nei singoli territori, attraverso un approccio comune a livello europeo, lo scambio di buone pratiche.

Il CECTI punta anche al raggiungimento di soluzioni condivise riguardanti la messa in sicurezza del percorso, la segnaletica, l’accoglienza e l’ospitalità, eventi congiunti, informazione e comunicazione coordinate, che assicureranno  quella continuità transnazionale necessaria per il mantenimento della menzione di itinerario culturale del Consiglio d’Europa. 

AEVF coordina l’incontro che dal 2012 si svolge una o due volte all’anno.

In allegato l’ordine del giorno in lingua inglese e francese.