Via Francigena

In cammino sul Menalon Trail. Un modo insolito per scoprire a piedi la Grecia

Redazione AEVF
Redazione AEVF

Per chi ama i cammini e le esperienze en plein air, la suggestione si chiama “Menalon Trail“, dislocato in una zona montuosa nel cuore del Peloponneso.

Aperto di recente, l’itinerario trekking si dispiega attraverso la gola del fiume Lousios, prosegue sulle pendici occidentali del monte Menalo e passa per la valle del fiume Mylaon e le montagne di Gortynia, facendo tappa a villaggi tradizionali come Stemnitsa, Dimitsana, Zygovistii, Elati, Vytina, Nymfasia, Magouliana, Valtesiniko e Lagkadia dove si respira totalmente la cultura locale: negli incontri con le persone, nelle forme di artigianato e nel cibo.

ITINERARIO REGIONALE E CERTIFICATO. Il Menalon ha ricevuto la certificazione europea degli itinerari naturalistici di “Leading Quality Trails – Best of Europe”. L’itinerario è stato creato da un gruppo di appassionati, con la collaborazione del Club di alpinisti e ecologisti di Arcadia ed il supporto del Comune di Gortynia. Menalon Trail fa parte del programma “Percorsi di cultura” progettato da Elliniki Etairia- Società per l’Ambiente ed il Patrimonio Culturale, che mira a ridare vita a percorsi di particolare bellezza naturale e importanza storica, ovunque nel paese, puntando anche sul turismo escursionistico per stimolare le comunità locali e favorire lo sviluppo sostenibile.

L’area di Menalo è una delle regioni più belle del paese, ricca di storia e paesaggi meravigliosi. Lo scenario naturale regala ai visitatori la vista di un panorama mozzafiato. Questa zona presenta inoltre la più grande varietà di flora e fauna in tutta Arcadia.

IL PERCORSO. Il percorso di 75 km è suddiviso in otto sezioni di varia difficoltà: Stemnitsa-Dimitsana, Dimitsana-Zygovisti, Zygovisti-Elati, Elati-Vytina, Vytina-Nymphasia, Nymphasia-Magouliana, Magouliana-Valtesiniko e Valtesiniko-Lagkadia. Si tratta di 8 tappe, accorciabili anche a 5 o 6 a seconda del proprio grado di allenamento. Non sono distanze lunghe ma occorre considerare continui saliscendi, strade e sentieri sterrati, scalini in pietra, impegnative salite e discese a volte ripide che necessitano di molta attenzione e di un minimo di preparazione tecnica. Lo zaino sicuramente rende più difficoltosa la camminata. Quasi indispensabili, o comunque fortemente consigliati, i bastoni trekking.

Attraverso la promozione di Menalon Trail, gli enti locali stanno cercando di rendere l’area una destinazione attraente durante tutto l’anno così come di favorire una maggior diffusione dei prodotti tipici del territorio, quali vino, miele ed erbe aromatiche, ma anche gioielli in argento e sculture in legno prodotti in loco.

INFORMAZIONI PRATICHE. Il periodo consigliato per questo cammino è aprile-giugno e settembre-ottobre. Lungo il percorso si trovano punti d’acqua e la segnaletica è nel complesso soddisfacente. Si trova accoglienza in locande, B&B, hotel o strutture Airbnb con un discreto rapporto qualità-prezzo. E’ consigliato di scaricare la APP ufficiale (in lingua inglese) per avere maggiori informazioni sul percorso, le tappe ed itinerari limitrofi, oppure si può ordinare online la topoguida.

Per arrivare al punto di partenza, Stemnitsa l’opzione migliore è la seguente: dall’aeroporto di Atene (distante 200km) in circa 2 ore si arriva in bus fino alla città di Tripoli, luogo di snodo nella regione. Da lì si prende un successivo bus per arrivare a Stemnitsa in circa 1 ora. La città di arrivo è Lagkadia dalla quale è possibile prendere bus diretti a Tripoli per poi rientrare ad Atene. Info: https://menalontrail.eu/

Luca Bruschi