Via Francigena

Berceto, Via Francigena e Unesco: un’opportunità per il territorio

Redazione AEVF
Redazione AEVF

Il comune di Berceto, sull’Appennino Parmense, ha acceso i riflettori sulle potenzialità per il territorio attraversato dalla Francigena nell’ambito della candidatura a patrimonio Unesco dell’itinerario.

Sabato 13 aprile si è infatti svolto un momento di confronto che ha unito l’intera comunità locale ad ha visto la partecipazione di centinaia di persone: istituzioni, appassionati e storici, esperti di cammini e associazioni attorno al tema ‘Berceto comune Unesco della Via Francigena”.

Illustri personalità hanno contribuito a scoprire questa opportunità. Luciano Ghelfi, giornalista Rai Tg2 ha coordinato gli interventi di: Alessandro Bosi, Franco Cardini, Philippe Daverio, Luca Mercalli, Don Carlo Pizzo, Massimo Spigaroli e Mario Tozzi. Con altrettanti ospiti è stata posta l’attenzione su diversi argomento con vari focus di discussione: la “Via Francigena un percorso europeo” moderata da Giovanni Capece; “L’opportunità Unesco, gli aspetti giuridici e grandi investimenti per la ristrutturazione dei borghi” moderata dal giornalista Rai, Luca Ponzi con le conclusioni di Irene Pivetti. L’evento, ha visto la partecipazione anche dell’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF).

“L’antico percorso di candidatura UNESCO è una grande opportunità. In un momento in cui tutto pare dividere le persone ed accrescere l’individualismo, il Comune di Berceto si trova ad avere un obiettivo condiviso che unisce 19.000 persone. Questo riconoscimento, possibile, seppur difficile, porterebbe benefici, indiretti, ad ogni singola persona” ha affermato il sindaco di Bercerto, Luigi Lucchi.

 
Guarda il video: