Via Francigena

Giorno 54 – Da Fiorenzuola D’Arda a Fidenza: un’ondata di caldo è sempre meglio se condivisa con gli amici 🙈

La tappa

Descrizione:

👣 22 km a piedi – sabato 14 agosto

Il caldo torrido di oggi ha accompagnato a casa il Road to Rome: siamo arrivati a Fidenza! È qui che si trova la sede della nostra associazione, quindi arrivare qui ha avuto per noi un significato speciale.

La tappa di oggi non è stata particolarmente lunga o particolarmente dura, ma per via dell’ondata di caldo di questi giorni è diventata una delle più dure finora. Abbiamo iniziato a camminare alle 7:20 del mattino, ma a quel punto la temperatura aveva già raggiunto i 30 gradi Celsius (86 gradi Fahrenheit). Questa tappa della Via Francigena è forse una delle meno belle, per via della percentuale di strade asfaltate che i pellegrini devono percorrere. Purtroppo però non ci sono alternative reali a queste strade, e anche l’ombra è molto scarsa. Che dire, tutto sommato un ambiente perfetto per una giornata a 38°C 😆

A noi si sono uniti oggi i nostri amici di Fiorenzuola in Movimento, i “trail angels” di questa parte del percorso. Ciò significa che si occupano della manutenzione generale e della segnaletica, infatti sono arrivati muniti di adesivi della Via Francigena da apporre in zone dove i vecchi adesivi erano scomparsi a causa degli agenti atmosferici o dove semplicemente non era chiaro al 100% quale fosse la direzione da seguire. Queste associazioni locali di “trail angels” sono il fulcro della Via Francigena. Dedicano volontariamente il loro tempo libero alla valorizzazione e manutenzione del percorso, ed è stato un vero piacere passeggiare con alcuni dei loro rappresentanti.

Lungo il percorso di oggi sono stati organizzati alcuni momenti di ristoro, per nostra fortuna. Una breve sosta all’Abbazia di Chiaravalle della Colomba ci ha portato un po’ di sollievo dal caldo, grazie al comune di Alseno che ci aveva preparato dell’acqua fresca e della frutta. Poco prima di Castione Marchese siamo stati accolti a braccia aperte da Massimo, cittadino locale e grande appassionato di Via Francigena che abita proprio lungo l’itinerario e che spesso offre ai pellegrini dell’acqua fresca, l’uso del suo wc, e nel nostro caso anche delle focacce con un aperitivo (alle 10:30 del mattino! 🙈).

Dopo questa seconda sosta è stato piuttosto difficile riprendere a camminare, poiché la temperatura era salita sopra i 35°C. Oggi siamo stati accompagnati anche da Valeria, una signora di 45 anni che soffre di fibrosi cistica proprio come il nostro amico pellegrino Alessio che abbiamo incontrato in Francia e Svizzera. Valeria si è dovuta sottoporre ad un trapianto di polmoni solo 4 anni fa, ma era comunque con noi oggi. Una delle straordinarie storie di forza e volontà che continuiamo ad incontrare lungo la strada.

All’arrivo a Fidenza siamo stati accolti dall’assessore comunale e da una troupe cinematografica del TG regionale. Dopo alcune interviste e una doccia rinfrescante abbiamo fatto un’ottima cena tra amici, colleghi e compagni di viaggio, dopodiché siamo andati a dormire per recuperare le energie in vista dell’ennesima giornata di sole estivo italiano domani. Oggi è stato anche il giorno in cui abbiamo salutato la nostra videomaker Giulia, che è con noi da due settimane, dalla partenza dal Gran San Bernardo. Al suo posto domani ci sarà Filippo, che starà con noi anche lui per due settimane.

 

ATTRAZIONI E MOMENTI DA EVIDENZIARE 

– Riuscire a finire la tappa di oggi nonostante il caldo torrido 

– La calorosa accoglienza di Massimo a Castione Marchesi 

– La cena con gli amici, colleghi e compagni di viaggio

– Valeria e la sua incredibile storia

  

I CAMMINATORI DI OGGI 

Myra Stals, Social Media Manager (AEVF)

Luca Bruschi, Direttore (AEVF)

Sami Tawfik, responsabile del progetto (AEVF)

Sara Massarotto, Movimento Lento/Itineraria 

Daniela & Andrea, Fiorenzuola in Movimento

Massimo & Daniele (@walkingforcharity & @il_cammino_per_salus_pueri)

Giulia Bertolazzi, videomaker 

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email