Borgofranco d'Ivrea

Il Comune fa parte della Comunità Montana della Dora Baltea Canavesana

L'origine del nome Borgofranco d'Ivrea deriva dalle parole "borgo" e "franco", inteso nel suo significato di "libero", esentato dalla tasse. Il Comune fa parte della Comunità Montana Dora Baltea Canavesana e si estende su una superficie di 13, 34 km². E' collocato in un nodo stradale rilevante, tra Piemonte e Valle d'Aosta, sulla direttiva verso Francia e Svizzera. Tra gli edifici più significativi del paese vi sono la Birreria De Giacomi, la fabbrica di birra del secolo scorso, la villa sede dello stabilimento idroterapico e Palazzo Marini; da ricordare, infine, i Balmetti, le architetture al cui interno sono presenti le cantine che sfruttano le correnti d'aria che risalgono dal terreno.

Storia

Il paese sorse intorno alla fine del 1200 per volontà del vescovo di Ivrea e del Marchese del Monferrato; l’obiettivo era quello di costituire un avamposto in una zona che per secoli era rimasta contesa. L’economia del territorio si basava sull’agricoltura e la pastorizia.

Il Ricetto, la tipica struttura fortificata del Piemonte e testimonianza dell’ attività agricola dei secoli passati, è quasi inalterato: l’architettura delle abitazioni, su due o tre piani, è rurale, hanno grandi logge ad archi, gli spazi per le stalle e per il deposito del fieno. Intorno al paese sono collocate le frazioni con le antiche chiesette.

In questo territorio transitavano i pellegrini in cammino lungo la Via Francigena, provenienti da Inghilterra e Francia.

Il 18 gennaio 1623 il Marchese Claudio Marini divenne feudatario di Borgofranco; morì nel 1629 e fu sepolto nella chiesa adiacente Palazzo Marini. Cosimo, l’ultimo discendente della famiglia, morì senza eredi nel 1739 e da allora i Marini non ebbero più il controllo sul feudo, che già nel 1720, tuttavia, era stato riunito al Regio Demanio. Nel 1722 fu accordato, come contea, a Giovanni Francesco Palma.

https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=/it/resource/poi/borgofranco-divrea/&src=sdkpreparse
loading