Via Francigena

Tre itinerari verso Roma, con Ad Limina Petri

Redazione AEVF
Redazione AEVF
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su twitter

L’associazione Ad Limina Petri, nata in ambito Cei (Pastorale del Turismo, Tempo Libero e Sport), che si dedica ai percorsi di pellegrinaggio a piedi, organizza tre itinerari che partono dagli estremi confini dell’Italia, con l’obbiettivo di convergere a Roma nel 2019 in cinque anni consecutivi. 


Gran San Bernardo in Valle d’Aosta, Tarvisio in Friuli Venezia Giulia e Santa Maria di Leuca in Puglia sono i tre punti di partenza. La via Francigena del Nord, la Romea Strata e la Via Francigena del Sud sono le tre antiche Vie di Fede che l’associazione vuole valorizzare percorrendole con lo stile che le è proprio: “L’Uomo che cammina”. 

 

E’ questo il tema scelto per il pellegrinaggio: “un invito a mettersi in cammino dietro a Gesù, a seguire l’Uomo che Duemila anni fa, come oggi, cammina al nostro fianco”, dice l’associazione. 

Dal 23 maggio al 2 giugno un gruppo di pellegrini partirà da Santa Maria di Leuca per raggiungere Ostuni lungo la Via Francigena del Sud. Dal 18 al 28 agosto, contemporaneamente alla Romea Strata, di cui sarà attraversato il tratto friulano fino a Concordia Sagittaria, un gruppo di pellegrini partirà dal Gran San Bernardo per raggiungere Vercelli percorrendo la Via Francigena del Nord.

Continua Ad Limina Petri: “Il pellegrinaggio lungo uno dei tre tratti proposti è aperto a chiunque voglia vivere una significativa esperienza a livello personale: per ritrovare la profondità di se stessi e il senso del proprio cammino nella vita, per conoscere meglio persone e territori e realtà locali, immergendosi in un’antica “pratica” religiosa che oggi coinvolge – anche al di là dei diversi “credo” e religioni – un numero crescente di persone.
Camminare, camminare per ore e per giorni, significa staccare dal proprio ambiente, dagli abituali ritmi di vita, dai comfort e dai tanti oggetti che ci paiono indispensabili. Significa anche sperimentare il lento e tenace avvicinarsi ad una mèta, con occhio di ammirazione e contemplazione.
Essenzialità, semplicità, spirito di adattamento, vita di gruppo, accoglienza… sono questi alcuni dei tratti essenziali che animano lo spirito del viandante che s’incammina sulle antiche vie di pellegrinaggio. A questi si unisce l’esperienza dell’incontro con Dio che si fa compagno di strada…”. 

Per ulteriori informazioni si può visitare il sito www.adliminapetri.org
Per informazioni e iscrizioni: 
* VIA FRANCIGENA DEL NORD: dal Gran San Bernardo (AO) a Vercelli, km 180
18-28 AGOSTO, contatto: Luciano Pisoni – luciano_pisoni@virgilio.it – cell 347 7139968
* VIA ROMEA STRATA: dal Tarvisio (Friuli) a Concordia Sagittaria (VE), km 200
18 – 28 AGOSTO, contatto: Ufficio Pellegrinaggi Vicenza – pellegrinaggi@diocesi.vicenza.it – tel 0444 327146
* VIA FRANCIGENA DEL SUD: da Santa Maria di Leuca (LE) a Ostuni (BR), Km 170
23 MAGGIO – 2 GIUGNO, contatto: Ermanno Natale – ermnatal@libero.it – cell 3387577654

Fonte: Gazzetta Parma