Via Francigena

Giorno 32- Da Mouthier-Haute-Pierre a Pontarlier: cascate, foreste verdi e una bella scalata

La tappa

Descrizione:

👣 23,8km a piedi – Mercoledì 21 luglio

Oggi è stata percorsa, senza alcun dubbio, una delle tappe migliori della Via Francigena in Francia, e che possiamo inserire tra le tappe più belle finora. Abbiamo fatto colazione nel giardino della nostra pensione, Villa Meyriem, con croissant e baguette fresche: il modo perfetto per iniziare una giornata di trekking. Ad onorarci della sua presenza, oggi c’era anche Martine Gautheron, la vicepresidente della nostra associazione.

Prima della partenza sapevamo tutti che ci aspettava un po’ di salita, ma non sapevamo che la prima parte sarebbe stata completamente immersa nel verde della foresta. Subito dopo aver lasciato Mouthier siamo entrati nelle “Gorges de Nouailles”. In fondo a questa gola scorre il fiume Loue e noi stavamo camminando proprio verso la sorgente di questo fiume.

Con il Loue sempre alla nostra sinistra, abbiamo vagato attraversando scenari da favola. Le molte sfumature di verde, l’assenza di auto e di altre persone, e il suono continuo del fiume e delle sue cascate avevano un effetto rilassante e ipnotizzante su noi camminatori. La fitta foresta ha anche fornito un po’ ombra e freschezza davvero piacevoli, soprattutto perché oggi era una giornata particolarmente calda e soleggiata.

Poco prima di mezzogiorno siamo arrivati alla sorgente del fiume Loue, che è chiaramente un’attrazione turistica. La sorgente appare da una grotta, che è uno spettacolo molto impressionante da vedere. Dopo una pausa pranzo e l’acquisto di alcuni souvenir, abbiamo continuato il nostro cammino. 16 km e la seconda parte della salita di oggi erano ancora davanti a noi. Abbiamo attraversato un’altra bella foresta con pini altissimi prima di raggiungere la cima dopo la città di Ouhans. Oggi non erano previsti incontri con comuni o associazioni locali, il che significava che potevamo gestire in autonomia il nostro tempo. All’arrivo a Pontarlier siamo stati accolti molto calorosamente dal sindaco della città, così come dal proprietario del campeggio dove avremmo passato la notte. E avevano una sorpresa speciale in serbo per noi! Dopo una doccia rinfrescante ci aspettava una degustazione inaspettata: l’assenzio! Perché in effetti ci troviamo nella zona dove l’assenzio è LA specialità alcolica locale.

Dopo un brindisi con la “fata verde” e un piatto di delizie locali, ci siamo ritirati nei nostri letti in preparazione della seconda tappa di montagna del Giura di domani: l’ultima tappa in Francia!

ATTRAZIONI E MOMENTI DA EVIDENZIARE

La foresta fiabesca subito dopo Mouthier-Haute-Pierre

Arrivare alla sorgente del fiume Loue

Degustazione di assenzio locale a Pontarlier

I CAMMINATORI DI OGGI 

Myra Stals, Social Media Manager(AEVF)

Martine Gautheron, vicepresidente (AEVF)

Jacques Chevin, membro dello staff (AEVF)

Luca Bruschi, Direttore (AEVF)

Elena Dubinina, Relazioni internazionali (EAVF)

Arianna Izzi, Ambassador del RTR

Claire Waïss (FFR)

Andrea Ciotti, videomaker

CONDIVIDI

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email