Via Francigena

Reti di impresa a favore di un turismo sostenibile

Redazione AEVF
Redazione AEVF

Tanti giovani, appassionati e imprenditori locali stanno cercando di promuovere la Via Francigena attraverso la creazione attività professionali a sostegno della Via Francigena e dei pellegrini. Dalle strutture di accoglienza alla ristorazione, dalle applicazioni Iphone ai servizi trasporto bagagli, da percorsi culturali ai social media, dalla editoria alla letteratura di viaggio.

Il Cammino di Santiago, dove negli ultimi tre anni hanno viaggiato a piedi per almeno 6-7 tappe oltre 1 milione di personeche contraddistingue il turismo degli ultimi anni. Un itinerario che ha creato una grande opportunità di lavoro ed ha favorito l’occupazione giovanile in piccole aree periferiche.

Anche grazie al contributo del Cammino di Santiago nella diffusione della cultura del viaggio lento, la Via Francigena ha oggi straordinarie opportunità di crescitae di sostegno verso una micro-economia sui territori, al fine di creare un circolo virtuoso fra l’identità del luogo ed un suo sviluppo sostenibile.

Per chi fosse interessato, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha lanciato un bando per promuovere e sostenere i processi di integrazione tra le imprese turistiche attraverso lo strumento delle reti di impresa, con l’obiettivo di supportare i processi di riorganizzazione della filiera di un turismo sostenibile.
La scadenza è il 9 maggio. Il co-finanziamento del 50% arriva a coprire fino a 200.000 euro.

Vi invitiamo a segnalarci la vostra idea “francigena”, che potremmo mettere in rete e condividere: l’unione fa la forza!

Potete scaricare il bando sul portale web del ministero.