Torno a casa a piedi tour, Jack Jaselli presenta il suo viaggio racconto lungo la Francigena

Sarà un viaggio di 740 km da Pavia a Roma con la musica in ogni tappa, non solo concerti ma anche incontri musicali”. Jack Jaselli è pronto a portare il suo ultimo album “Torno a casa” con un tour a piedi sulla Francigena. Il cantante, nato a Milano e cresciuto girando il mondo, ha presentato il suo progetto al VI Forum “Comuni in Cammino” che si è svolto a Monteriggioni l’1 e il 2 febbraio. 

Già pellegrino sulla Via di Francesco, Jack Jaselli torna in cammino ma questa volta lungo la Via Francigena con un progetto che da metà aprile metterà al centro il racconto del viaggio, del territorio e degli incontri lungo la strada. Un tour a passo lento aperto a tutti, un carrozzone di allegria e musica che si svilupperò di tappa in tappa attraverso le anime di questo cammino.

Spero che saremo un gruppo sempre più nutrito, ci sono tante proposte che stanno arrivando tramite i social. Questo progetto sarà anche aperto ai giovani filmmaker che vorranno accompagnarmi per qualche tappa, ricordiamo che ci sarà anche un docufilm che verrà trasmesso da Discovery” conferma Jaselli. Gli aspiranti filmmaker potranno partecipare attivamente alla creazione dei contenuti del docufilm accompagnando Jack nel suo viaggio a piedi sulla via Francigena. Come in una vera staffetta, i filmmaker selezionati si alterneranno lungo le tappe percorse da Jack e con lui avranno la possibilità di condividere questa esperienza. 

LA VIDEOINTERVISTA

Musica ma soprattutto ascolto: Jack Jaselli racconterà il territorio con i luoghi e le persone. Sono previste in alcune tappe, incontri con artisti noti, amici di Jack e non mancheranno mini-live improvvisati in posti speciali.

In passato, il chitarrista e autore, ha suonato al fianco di numerosi artisti tra i quali Ben Harper, Gavin DeGraw, Xavier Rudd, Lee Ranaldo, Fink, Lewis Floyd Henry, The Heavy, Giusy Ferreri, Alberto Camerini, Jack Savoretti e molti altri. Jaselli ha lavorato insieme a Jovanotti a due brani per la colonna sonora del film “L’estate addosso” di Gabriele Muccino e, tra i 2016 e il 2017, ha collaborato anche con Gue Pequeno e con Danti.

"Ogni forma di collaborazione, proposta e incontro è ben accetta. La ricerca di questo viaggio-tour è musicale ma anche umana e narrativa. Se ci sono luoghi sulla Francigena che vanno raccontati, persone che hanno voglia di dire qualcosa, io sarò lì per incontrarli e possibilmente documentare tutto” afferma Jaselli. “Mi sto preparando duramente, il progetto è ambizioso anche dal punto di vista fisico. Girerò con zaino e chitarra. Sono abituato, quando sono in cammino, arrivato a fine tappa, ad abbandonarmi sul letto. In realtà qui ci sarà comunque da fare” ricorda il cantante. “Sarà un modo per far conoscere la musica attraverso la Francigena ma per far conoscere anche il nostro Paese, le storie del nostro Paese attraverso la musica sulla Francigena”.

Oltre al documentario con Discovery, il tour di Jack Jaselli sarà dunque una narrazione social. Il cantante condividerà momenti e passaggi di questa nuova avventura a stretto contatto con il pubblico, attraverso i suoi profili Facebook e Instagram . Il progetto si avvale della collaborazione di Radio Francigena con approfondimenti quotidiani ed è patrocinato dall’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF). 

Per partecipare e sostenere il progetto, contattare: info@willythewhale.com

https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=/it/resource/news/torno-casa-piedi-tour-jack-jaselli-presenta-il-suo/&src=sdkpreparse