Via Francigena. The Road to Rome

Linee guida per la ripartenza del cammino lungo la Via Francigena

Ci troviamo nella fase 2 dell'attuale emergenza sanitaria e anche la Via Francigena si prepara a "ripartire" sul cammino, con la massima precauzione e un forte e doveroso senso di responsabilità. In merito ai tratti in cammino, si raccomandano tutte le ovvie necessarie misure di sicurezza comunicate in queste settimane ai fini del contenimento nella diffusione del virus: distanziamento di 1 metro all'aria aperta, mascherina, gel igienizzante, ecc.


Per quanto riguarda le strutture di accoglienza e i servizi per i pellegrini, è in corso una mappatura sulle realtà pronte a riaprire nel rispetto delle normative vigenti su scala nazionale. Si invita in ogni caso a contattare sempre preventivamente le strutture.

Per quanto riguarda il percorso suddiviso nei quattro Paesi, a oggi siamo in grado di sintetizzare quanto segue:

Italia

Per gli spostamenti all'interno del territorio regionale di residenza, quindi anche sui sentieri, muoversi è già possibile. Dal 3 di giugno 2020 l'Italia apre alla possibilità di camminare spostandosi di regione in regione e apre anche ai turisti non italiani. Per maggiori informazioni rimandiamo alle allegate linee di indirizzo per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative (Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome).   

Svizzera

Per quanto riguarda i sentieri e l'outdoor non ci sono particolari direttive, in quanto risultano aperti con l'unico limite è di non essere in gruppi superiori a 5. Gli hotel e i ristoranti hanno dei regolamenti da seguire, reperibili su https://www.hotelleriesuisse.ch, (il sito è disponibile in italiano e inglese). In generale, a partire dall'11 di maggio 2020, la maggioranza dei servizi risulta già aperta. Il Colle del Gran San Bernardo aprirà tra il 4 e l'8 di giugno 2020.

Francia

Il Paese è diviso in zone rosse e verdi. Il percorso della Francigena (8 Dipartimenti_Pas-de-Calais, Somme, Aisne, Marne, Aube, Haute Marne, Haute Saône, Doubs) ricade nelle zone rosse. Al momento è possibile camminare nel limite dei 100 km di distanza dalla propria residenza. Si trasmette link alle linee guida della FFRandonnée: https://www.ffrandonnee.fr/actualites/18967/la-ffrandonnee-precise-les-conditions-de-reprise-de-la-randonnee-pedestre.aspx

Svizzera, Francia e Germania si sono accordate per una riapertura completa dei confini a partire dal 15 giugno, a condizione che la situazione epidemiologica non si aggravi.

Inghilterra

Al momento non esistono indicazioni precise in merito alla percorribilità dei sentieri. Si invita a consultare i regolamenti definiti dalla National Trails: https://www.nationaltrail.co.uk/en_GB/trails/north-downs-way/.

https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=/it/resource/news/linee-guida-la-ripartenza-del-cammino-lungo-la-fra/&src=sdkpreparse
© Associazione Europea delle Vie Francigene | C.F. 91829880340 - P.IVA 02654910344 Powered by ItinerAria