La Via Francigena in treno, bilancio positivo per l'iniziativa rivolta ai pellegrini

Bilancio più che positivo per l’iniziativa “La Via Francigena in treno”. A confermarlo sono i dati diffusi da Trenitalia in occasione del Forum “Comuni in Cammino” che si è svolto a Monteriggioni lo scorso 2 febbraio. Dal 1 aprile al 31 agosto 2018, sono stati venduti oltre 2100 biglietti ai pellegrini che si sono presentati con la credenziale dell’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) nelle stazioni abilitate lungo il percorso.

L’iniziativa, siglata tra Trenitalia e AEVF nel 2017, piace al turismo slow che si muove a piedi o in bicicletta lungo la Francigena. “L’accordo, prevede uno sconto del 10% ai pellegrini muniti di credenziale AEVF su tutti i biglietti di corsa semplice a bordo dei treni regionali che percorrono tratti della Via Francigena - ha ricordato, nel suo intervento, Cristina Bruno della Direzione Regionale Toscana Trenitalia Spa - Rispetto al primo periodo di lancio (aprile - agosto 2017 con 215 biglietti venduti ndr), nel 2018 il numero di biglietti emesso ai pellegrini muniti di credenziale è cresciuto di 10 volte”.

Considerando le stazioni di partenza, la regione maggiormente venduta è la Toscana con un picco sulla tratta Lucca - Altopascio, a seguire gli altri biglietti sono stati emessi in Lombardia, Liguria, Lazio e Piemonte.

Il treno regionale è l’alternativa ideale, secondo noi, per muoversi sulla Via Francigena e sui percorsi che interessano non solo le principali città ma anche località minori e i borghi. - ha aggiunto Cristina Bruno - Il treno ha delle caratteristiche come la capillarità, la frequenza, la sicurezza e l’economicità e può accogliere a bordo anche la bicicletta a prezzo conveniente”.

Il biglietto scontato per i pellegrini, può essere acquistato presso le biglietterie, self-service e le agenzie di viaggio autorizzate Trenitalia e su trenitalia.com (esclusa APP Trenitalia). Le biglietterie Trenitalia interessate dal percorso ‘Le Vie Francigene’ sono autorizzate ad apporre il timbro della tappa sulla credenziale del pellegrino. L’offerta è valida sia per viaggi in 1° che in 2° classe, nelle regioni della Valle D’Aosta, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Toscana e Lazio.

Nel 2018, l'Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) ha siglato un accordo per la mobilità sostenibile anche con Trenord per i pellegrini che raggiungono o percorrono un tratto della Francigena in Lombardia. Uno degli obiettivi futuri è quello di estendere il progetto anche nel tratto svizzero e francese, oltre che sulla Via Francigena del Sud quando il percorso sarà certificato da AEVF.

Maggiori informazioni: https://www.viefrancigene.org/it/trenitalia/

© Riproduzione riservata   

 

https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=/it/resource/news/la-francigena-treno-bilancio-positivo-liniziativa-/&src=sdkpreparse