Via Francigena

Nuove adesioni all’Associazione Europea delle Vie Francigene

Redazione AEVF
Redazione AEVF

Cresce il numero dei soci che aderiscono all’Associazione Europea delle Vie Francigene,  associazione certificata dal Consiglio d’Europa per la tutela e vaorizzazione del percorso.

La partecipata Assemblea Generale che si è svolta a Lucca il giorno 13 ottobre ha ratificato l’adesione di 8 nuovi soci: i comuni francesi di Ville de Mont-Saint-Éloi (Pas-de-Calais; Hauts-de-France) e di Donnement (Aube; Grand-Est); ad essi si aggiungo i comuni italiani di Saint-Rhémy-en-Bosses (Valle d’Aosta), Saint Oyen (Valle d’Aosta), Gignod (Valle d’Aosta), San Didéro (Torino, Piemonte), Gropello Cairoli (Pavia, Lombardia), Tresàna (Massa Carrara, Toscana).

Ai nuovi soci è stata consegnata copia della certificazione di “Grande Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa” assegnato nel 2004 alla Via Francigena. Inoltre tutti i partecipanti all’Assemblea Generale hanno ricevuto una pergamena-ricordo dei festeggiamenti del 30° anniversario del lancio del Programma degli Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa (1987/2017) che si è svolta mese scorso (27-29 settembre) sempre a Lucca.

Sono stati accolti come “Amici di AEVF” l’associazione Fiorenzuola in Movimento (Fiorenzuola d’Arda, Piacenza, Emilia Romagna), l’associazione Chablais Gourmand (Chablais), l’associazione Amici toscani della Via Francigena e del buon cammino (Piano di Coreglia, Lucca, Toscana).

Il numero totale dei membri AEVF è di 135 suddivisi nei quattro Paesi: Inghilterra, Francia, Svizzera, Italia.

Luca Bruschi