Via Francigena

La rappresentazione digitale del patrimonio culturale lungo la Francigena: il caso studio dell’Università di Lille

Redazione AEVF
Redazione AEVF

Negli ultimi anni, si sono diffuse delle nuove forme di rappresentazione del patrimonio culturale basate sull’uso di tecnologie digitali. Anche i pellegrini della Via Francigena, grazie ai loro smartphone e tablet, condividono giorno dopo giorno la loro esperienza di cammino sulle reti sociali online e popolano i loro account Facebook, Instagram o Twitter, con foto, video o semplicemente commenti. Tutti questi materiali creano un’immagine partecipativa di questo itinerario culturale europeo, accessibile a tutti via Internet.

 

L’Università di Lille, in collaborazione con l’Associazione Europea Via Francigena, ha lanciato lo scorso settembre 2015 un progetto per studiare tutte queste rappresentazioni di monumenti, paesaggi, cibi, feste e altri elementi che caratterizzano il percorso della Via Francigena. L’obiettivo del progetto è duplice: ricostruire l’immaginario dei pellegrini in rapporto alle differenti tappe e cercare di comprendere le diverse motivazioni che spingono le persone a camminare lungo questo percorso storico. Come risultato finale, verrà creata una mappa interattiva della Via Francigena che permetterà di accedere cliccando sulle differenti tappe sia agli articoli della rivista Via Francigena sia a una rappresentazione che riassuma le impressioni digitali che i pellegrini hanno condiviso online. La conclusione del progetto è prevista per fine 2016. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito del progetto www.itinerairesculturels.fr .

Marta Severo