Via Francigena

La nostra Francigena, territori protagonisti a confronto

Redazione AEVF
Redazione AEVF

Il 23 febbraio a Firenze, si svolgerà il convegno finale del percorso “La nostra Francigena. Territori protagonisti del tempo delle scelte. Cosa mettere nello zaino per proseguire il cammino”.

L’iniziativa, in programma dalle 9.30 all’Auditorium del Consiglio regionale della Toscana in via Cavour 4, sarà un momento di confronto sul programma di coinvolgimento con i territori presentato lo scorso novembre proprio a Firenze e proseguito nel corso dei mesi lungo le tappe francigene di Fucecchio, Pontremoli, Siena e Lucca. 

L’evento, organizzato da Regione Toscana, Consiglio regionale della Toscana e Toscana Promozione Turistica, in collaborazione con l’Associazione Europea delle Vie Francigene e il Consiglio d’Europa, porterà al centro dell’attenzione importanti argomenti: la Via Francigena a piedi, a cavallo, in bicicletta, la sua candidatura a patrimonio Unesco, gli interventi da realizzare nel 2018 e la sua promozione sui mercati internazionali; il “prodotto turistico omogeneo”; la proposta di legge sugli itinerari storici, religiosi e culturali che attraversano la Toscana e infine i prossimi atti della Giunta sulla Francigena,

Insieme a relatori ed esperti del settore, al convegno, prenderanno parte: Eugenio Giani presidente del Consiglio regionale; Monica Barni vicepresidente della Giunta regionale e assessore regionale alla Cultura; Francesco Gazzetti, consigliere regionale delegato per la Via Francigena Toscana; Alberto Peruzzini, direttore Toscana Promozione Turistica; Stefano Romagnoli, dirigente del settore Itinerari turistici della Regione Toscana; Stefano Ciuoffo, assessore regionale alle Attività produttive e Turismo; Paolo Chiappini, direttore Fondazione Sistema Toscana; Albino Caporale, direttore Attività produttive Regione Tos; Lucia De Robertis, vicepresidente Consiglio regionale firmataria della proposta di legge n.173; Pia Petrangeli, direzione generale Turismo del Ministero Beni ambientali, culturali e Turismo e Gianni Anselmi, consigliere regionale Presidente II Commissione consiliare.

All’incontro, parteciperà anche il presidente dell’Associazione Europea delle Vie Francigene, Massimo Tedeschi, con un contributo sul ruolo dell’associazionismo nello sviluppo degli itinerari culturali e le prospettive di coordinamento tra le Associazioni dei cammini.

L’appuntamento di Firenze, riassumerà quanto emerso durante gli incontri tecnico-seminariali sul territorio. L’obiettivo finale del percorso è infatti la definizione del prodotto turistico omogeneo a seguito del protocollo firmato dai comuni. La scorsa primavera, 39 comuni sulla Francigena si sono raggruppati in 4 aree omogenee per la gestione associata di azioni e politiche di valorizzazione del prodotto turistico Via Francigena.

Scarica in allegato il programma del dettaglio e il save the date.

 

© Riproduzione riservata