Via Francigena

La Via Francigena in Lombardia viaggia con Trenord

Redazione AEVF
Redazione AEVF
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su twitter

La Via Francigena promuove la mobilità sostenibile con Trenord. Raggiungere o percorrere un tratto dell’itinerario in Lombardia è più conveniente.

Grazie all’accordo con l’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF), è possibile acquistare il biglietto di corsa semplice con uno sconto del 10% sui treni del trasporto regionale lungo le tratte e tra le stazioni previste.

L’offerta, viene applicata ai pellegrini in possesso della credenziale ufficiale emessa dall’Associazione Europea delle Vie Francigene (per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.viefrancigene.org/it/credenziali). I biglietti con la riduzione “Vie Francigene” saranno acquistabili presso le biglietterie Trenord di Mortara, Pavia, Milano Centrale, Milano Rogoredo, Brescia oppure on line nella sezione Discovery Train del sito www.trenord.it, App Trenord, store.trenord.it e mobile.

Un’occasione in più per i pellegrini e i turisti di conoscere il tratto lombardo dell’itinerario che unisce Canterbury a Roma. Le biglietterie interessate dal percorso, potranno apporre anche il timbro della tappa sulla credenziale.

L’iniziativa rientra tra quelle volte a promuovere il turismo slow in Regione Lombardia attraverso l’incentivazione dell’uso del treno e la valorizzazione delle risorse naturali, commerciali e turistiche lombarde. Le stazioni interessate dal percorso della Via Francigena sono: Palestro, Robbio, Nicorvo, Mortara (biglietteria), Gambolò, Tromello, Garlasco, Gropello, Pavia (biglietteria), Motta S. Damiano, Albuzzano, Belgioioso, Corteolona, Santa Cristina, Miradolo Terme, Chignolo Po’, Lambrinia e Orio Litta, Milano Centrale (biglietteria), Milano Rogoredo (biglietteria) e Brescia (biglietteria).

L’accordo con Trenord integra il progetto di mobilità sostenibile avviato nel 2017 con Trenitalia lungo oltre 200 stazioni ferroviarie italiane che intercettano il percorso della Via Francigena, distribuite nelle regioni Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana e Lazio. L’offerta permette di usufruire di una tariffa agevolata, riduzione del 10% del prezzo del biglietto regionale nelle tratte abilitate (maggiori informazioni sul sito www.viefrancigene.org/it/trenitalia).

“E’ un nuovo importante tassello di promozione della Via Francigena attraverso l’integrazione del cammino a piedi e in bicicletta con il trasporto ferroviario, mezzo ecologico per eccellenza – afferma il presidente dell’Associazione Europea delle Vie Francigene, Massimo TedeschiIn questo modo si aumenta la fruibilità della Via Francigena, indipendentemente dall’età e dalla forma fisica delle persone. Il nostro impegno è ora rivolto a proporre l’esemplare iniziativa anche alle società ferroviarie di Svizzera, Francia e Inghilterra – gli altri tre Paesi attraversati dall’itinerario – per una mobilità sostenibile europea”.

Comunicasto stampa AEVF

© Riproduzione riservata