Categorie
news

FORMAZIONE IN CAMMINO, LA PROPOSTA DI AEVF PER GLI ENTI PUBBLICI, COMUNITÀ LOCALI E AZIENDE

Formare gli stakeholder territoriali e rispondere alle esigenze di una domanda turistica sempre più esperienziale e sostenibile. E’ questo l’obiettivo del progetto “Formazione in Cammino” lanciato dall‘Associazione Europa delle Vie Francigene (AEVF) e rivolta ad Enti pubblici, Uffici del Turismo, associazioni di categoria, aziende e comunità locali. Nella fase di lancio il progetto riguarderà il tratto italiano della Francigena, per essere esteso poi a tutto il percorso europeo.

Perchè un progetto formativo?

Per migliorare l’accoglienza, stimolare l’aumento dei flussi turistici e generare vantaggi economici concreti è fondamentale qualificare il prodotto turistico a livello locale mediante la formazione e il coinvolgimento diretto degli attori che gravitano nel mondo Francigena. La competizione tra i numerosi cammini italiani, non si gioca infatti solo sul livello di infrastrutturazione ma anche sullo sviluppo del prodotto turistico. Per vincere questa sfida è necessario rispondere con professionalità e servizi alle esigenze specifiche della domanda.

Obiettivi del percorso:

In questo contesto, l’offerta formativa proposta da AEVF, intende coinvolgere e formare i protagonisti delle Vie Francigene. Obiettivo: migliorare l’accoglienza a livello locale per il fruitore dei cammini, nelle sue variegate tipologie (pellegrino, escursionista, turista, ciclista, camperista, ecc.); incrementare la personalizzazione di servizi già esistenti o la nascita di nuovi servizi (trasporto bagagli, noleggio biciclette, ospitalità povera, ecc.) e favorire la conoscenza e l’utilità degli strumenti di informazione e promozione territoriale già attivi (APP, sito web, loghi, eventi, ecc.).

Una richiesta di approfondimento che arriva direttamente dai territori, così come emerso dal questionario realizzato da AEVF rivolto alle amministrazioni comunali lungo la Via Francigena. L’80% degli intervistati considera fondamentale aumentare le competenze degli operatori economici e delle associazioni locali concentrando l’attenzione sulle caratteristiche della domanda turistica, la comunicazione, il marketing e temi sempre più attuali quali il turismo sostenibile e responsabile.

Metodologia e modalità:

AEVF propone un percorso formativo per enti pubblici, comunità locali e aziende suddiviso in diversi livelli e adattato al contesto di riferimento. Un vero laboratorio che alterna una fase teorica e di dibattito a momenti pratici e interattivi, con tavoli di lavoro utili a sperimentare diversi casi di studio. Sono previste sessioni specifiche che permettono ai partecipanti di favorire la condivisione delle conoscenze, lo scambio di informazioni, la coesione di gruppo e il lavoro in rete.

La metodologia adottata sarà esperienziale, interattiva e omogenea, con strumenti didattici innovativi da utilizzare in forma presenziale o a distanza. Il percorso formativo avverà con dei formatori esperti nel marketing per il turismo attivo, gestione delle destinazioni turistiche e processi partecipativi, ad esperienza pluriennale nella valorizzazione di Cammini e Itinerari Culturali.

E’ prevista una certificazione AEVF per i Comuni e gli operatori che intraprendono il percorso formativo. (Certificazione di partecipazione o eccellenza in base al tipo di percorso intrapreso). Il raggiungimento del livello di eccellenza prevede l’apposizione del marchio d’eccellenza sul sito www.viefrancigene.org.

Per info e contatti:  Tel. +39 0523 492792 . Email: formazione@viefrancigene.org

In allegato il depliant scaricabile.

Riproduzione riservata

Categorie
news

I love Francigena, il format conferma il successo e fa il bis in Emilia Romagna

Si chiude con un bilancio più che positivo l’edizione 2019 di I love Francigena. L’evento ideato dall’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) ha portato decine di camminatori alla scoperta dell’itinerario con due date: il 7 settembre lungo la tappa da Cassio a Berceto e il 14 settembre da Pontenure a Fiorenzuola d’Arda.

L’iniziativa, gratuita, quest’anno è stata inserita nel calendario eventi “I love cammini Emilia Romagna” il progetto promosso da APT Servizi Regione Emilia-Romagna in collaborazione con la Conferenza Episcopale dell’Emilia Romagna e l’associazione AIGAE per vivere i cammini storici dell’Emilia Romagna da Piacenza a Rimini.

La prima passeggiata si è svolta tra i boschi e le mulattiere da Cassio a Berceto, ultimo borgo storico prima del valico appenninico della Cisa verso la Toscana. L’iniziativa è stata realizzata con la collaborazione del comune di Berceto che ha accolto i partecipanti con un buffet, alla presenza del sindaco Luigi Lucchi.

La seconda uscita, nella campagna padana, si è svolta in collaborazione con l’associazione Fiorenzuola in Movimento, i comuni di Pontenure, Cadeo e Fiorenzuola d’Arda. I camminatori, accompagnati dallo staff AEVF, hanno potuto ammirare anche alcuni luoghi culturali e naturalistici come il castello di Paderna, il castello di Cerreto Landi, attraversare il guado del torrente Chiavenna e arrivare infine alla Collegiata di Fiorenzuola d’Arda. Quest’ultima camminata, ha visto la partecipazione di alcuni amministratori locali: Manola Gruppi, sindaco di Pontenure; Marco Bricconi, sindaco di Cadeo insieme a Toma Maria Lodovica, vicesindaco e Alessandro Genesi, assessore al Patrimonio Opere Pubbliche; Romeo Gandolfi sindaco di Fiorenzuola d’Arda.

Anche in questa occasione non è mancato il finale dedicato al gusto grazie alla collaborazione della Parrocchia di San Fiorenzo, dove, i partecipanti hanno potuto apprezzare la genuinità e il sapore della torta fritta cucinata al momento dai volontari.

I love Francigena rappresenta un’occasione di incontro, scoperta del territorio e valorizzazione del percorso. In quest’ottica, in particolare, i due sindaci, Marco Bricconi e Romeo Gandolfi hanno preso parte alla camminata, incontrandosi dopo il guado del Chiavenna. I partecipanti hanno inoltre aiutato lo staff AEVF nella manutenzione della segnaletica e nella raccolta di alcuni rifiuti.

Le due camminate sono state realizzate con il sostegno di Banca Generali Private nell’ambito della collaborazione con AEVF per la promozione dell’Itinerario culturale della Francigena. Banca Generali Private è infatti attiva sul tema sostenibilità ambientale e della valorizzazione delle eccellenze culturali e il progetto “I Love Francigena” può definirsi la perfetta esemplificazione di questo approccio.

Leggi di più

Riproduzione riservata

Categorie
news

I love cammini lungo la Via Francigena, due giornate a passo lento in Emilia Romagna

Ritorna a settembre l’appuntamento con “I love cammini Emilia Romagna”. Sono due le date dedicate alla Via Francigena per vivere e conoscere l’itinerario a passo lento: il 7 settembre da Cassio a Berceto e il 14 settembre da Pontenure a Fiorenzuola d’Arda.

L’iniziativa rientra nel progetto promosso da APT Servizi Regione Emilia-Romagna in collaborazione con la Conferenza Episcopale dell’Emilia Romagna e l’associazione AIGAE per vivere i cammini storici dell’Emilia Romagna da Piacenza a Rimini.

Sabato 7 settembre sarà possibile percorrere 10,4 km dell’Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa fra boschi e mulattiere da Cassio a Berceto, ultimo borgo storico prima del valico appenninico della Cisa verso la Toscana.

Il 14 settembre “I Love Cammini Emilia Romagna” porterà alla scoperta della Francigena nella campagna padana da Pontenure a Fiorenzuola. Le date francigene sono organizzate dall’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) in collaborazione con Banca Generali Private e l’associazione Fiorenzuola in Movimento.

Come partecipare? L’escursione è gratuita, l’unico obbligo è prenotarsi sul sito camminiemiliaromagna.it

Bastano un paio di scarpe da ginnastica, meglio se con una suola rigida e a carrarmato, un cappellino, uno zainetto e si è già pronti per prenotarsi a uno dei weekend gratuiti della prima edizione di “I love Cammini Emilia Romagna 2019”. I percorsi non superano quasi mai i 10 km – la maggior parte anzi si limita a 7 o 8 km – e sono adatti a tutti. Si parte verso le 9.30 del mattino e si rientra nel pomeriggio. Ogni rientro è stato calcolato in modo da permettere di prendere (se si vuole) i mezzi pubblici per tornare a casa.

Maggiori informazioni sul sito: www.camminiemiliaromagna.it e https://www.viefrancigene.org/it/I-love-francigena/

Categorie
news

PROGETTO “ITALIA, GRECIA, TURCHIA IN CAMMINO”: INCONTRO DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE IN TURCHIA

Il 23 e 24 luglio 2019 la Via Francigena ha partecipato al meeting intermedio del progetto “Italia, Grecia e Turchia in cammino” (12 mesi), svoltosi nel villaggio turco di Misi a due passi da Bursa.
Il progetto, guidato dalla NGO turca “Culture Routes Society” in collaborazione con l’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) e l’associazione greca “Trace Your Eco“, ha come obiettivo quello di sviluppare l’itinerario internazionale della Via Eurasia da Bari a Demre, attraverso Italia, Albania, Macedonia del Nord, Turchia.

Il meeting tecnico si è focalizzato sulla governance e le priorità degli itinerari culturali del Consiglio d’Europa: sviluppo sostenibile, memoria, gioventù e discipline artistiche. Luca Bruschi, direttore AEVF, ha presentato le buone pratiche dell’itinerario e il lavoro di implementazione lungo la Via Francigena del sud.

La città di Nilufer ha ospitato l’evento mostrando lo sviluppo del percorso della Mysian Way (300km) ed il coinvolgimento delle comunità locali. All’interno di questa due giorni, AEVF, ha partecipato attivamente alla visita studio per scoprire la Mysian Way, itinerario legato all’antica civiltà della quale il cammino prende il nome. Il punto di partenza è nel pittoresco villaggio di Misi e la tappa di 10 km permette di raggiungere a piedi il lago Doganci Baraji lake. 

Durante la visita, i partecipanti hanno incontrato rappresentanti di istituzioni, associazioni e volontari locali. Hanno infine visitato un forno gestito da un’associazione locale di donne che opera sul territorio. La visita si è conclusa al Museo della migrazione di popolazioni che racconta storie di persone e manufatti artigianali.

Leggi di più:

Culture Routes Society: Turkey, Greece & Italy on Foot Project – Bursa Meeting

Municipality of Nilüfer: Türkiye İtalya ve Yunanistan’ın kültür rotaları Nilüfer’de birleşiyor

Il progetto è cofinanziato dall’Unione Europea.

Categorie
news

Viaggio in Puglia per il Progetto ‘Italia, Grecia e Turchia a piedi’

Dal 27 maggio al 1 giugno, l’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) ha effettuato una visita di studio in Puglia nell’ambito del progetto di cooperazione ‘Italia, Grecia e Turchia A Piedi’.

La visita, svoltasi con gran successo, ha coinvolto partecipanti provenienti da, Italia, Turchia, Grecia e Olanda. L’incontro è stato utile per lo studio delle best practices di ospitalità e lo sviluppo degli itinerari di pellegrinaggio lungo la Via Francigena, i partecipanti hanno inoltre potuto esplorare la Regione Puglia e scoprirne le tradizioni, i costumi e la cultura locale.

Il primo giorno, i partecipanti dopo aver assaggiato il famoso pane locale di Monte Sant’Angelo, hanno visitato l’antico Santuario di San Michele Arcangelo, sito patrimonio UNESCO, sono stati poi ricevuti dalle associazioni locali e dai rappresentanti del Comune.

Il giorno seguente, il gruppo si è recato a San Giovanni Rotondo – paese noto per il suo legame con Padre Pio- ed ha visitato l’ostello dei pellegrini, situato in una torre storica, e promosso dall’amministrazione locale. Nel pomeriggio è stato visitato il magnifico Parco Nazionale del Gargano.

Gli ultimi giorni della visita di studio si sono concentrati sulle città costiere di Trani, Polignano a Mare e Monopoli e le loro strutture ricettive, tra queste anche un esempio di ‘albergo diffuso’ – un albergo con camere, appartamenti e servizi dislocati in edifici diversi con una reception unica.

Il percorso di 7 km sulla costa lungo la Via Francigena del Sud è stata un’entusiasmante opportunità per vivere La Via nella sua piena realtà. Gli ultimi due giorni sono stati spesi nell’incantevole città di Bari, dominata dalla grandezza della Basilica di San Nicola. Questa è stata l‘occasione per il gruppo d’incontrare i rappresentanti della regione Puglia e dell’AEVF e confrontarsi con le best practices di costruzione, gestione della rete e la promozione.

La visita è stata una importante opportunità sia per approfondire le tematiche riguardanti le migliori pratiche di accoglienza e ospitalità e che per scoprire la regione Puglia. Ringraziamo gli organizzatori e tutti i soggetti interessati che hanno contribuito alla realizzazione della visita di studio” afferma AEVF.

Il progetto ‘Italia, Grecia e Turchia a Piedi’ è finanziato dall’Unione Europea attraverso il programma  ‘Civil Society Dialogue V’ implementato dalla Direzione Affari Esteri del Governo Turco.

Maggiori informazioni sulla Società degli Itinerari Culturali

Via Eurasia

Video

Categorie
news

I love Francigena in Francia, quattro eventi in cammino per scoprire l’itinerario

Dopo il successo italiano delle edizioni italiane, I Love Francigena arriva per la prima volta in Francia con 4 giornate di cammino tra Champlitte e Bucey-lès-Gy (Haute-Saône), dal 18 maggio all’8 giugno 2019.

L’iniziativa, lanciata dall’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF), mira a migliorare il percorso, la consapevolezza del territorio e controllare la manutenzione e la segnaletica. Queste quattro passeggiate saranno anche l’occasione per scoprire il patrimonio culturale e naturale lungo il percorso.

L’inizio delle passeggiate è fissato alle 10 del mattino, con una cinquantina di partecipanti. Il numero di escursionisti è volutamente limitato perché questi giorni mirano a sensibilizzare i partecipanti e renderli ambasciatori del loro territorio e della Via Francigena. I sindaci dei comuni attraversati, entusiasti di questa iniziativa che anima i villaggi rurali e la campagna, sono impegnati nella valorizzazione del percorso culturale.

Questi quattro giorni di marcia sono supportati anche dal dipartimento di Haute-Saone e dalla Fédération Française de Randonnée. I Love Francigena è un’occasione per scoprire la storia e occuparsi della manutezione dell’itinerario: la gestione dei rifiuti, lo sviluppo sostenibile, il patrimonio e insiene ai volontari per occuparsi della pulizia e della raccolta dei rifiuti lungo il percorso.

Programma:

Sabato 18 maggio: Champlitte / Montot (13,5 km)

Sabato 25 maggio: Montot / Seveux (14,1 km)

Sabato 1 giugno: Seveux / Saint-Ghent (12,55 km)

Sabato 8 giugno: Saint-Ghent / Bucey-lès-Gy (12,6 km)

Partenza alle 10, pranzo al sacco, accoglienza con caffè e ristoro al termine della camminata (offerti). Bus al punto di arrivo per il rientro. Evento a pagamento: 10 € / passeggiata (bus, passaporto del pellegrino, t-shirt, guida della Via Francigena in Haute-Saône).

Informazioni e registrazione: posti limitati. Info e iscrizioni: 0688332329 email: viafrancigena.champlitte@gmail.com

Scarica la locandina e scheda di iscrizione in allegato.

Leggi di più

Categorie
news

I love Francigena, il format in cammino conquista l’Emilia Romagna

Grande successo per l’edizione 2018 di “I Love Francigena” in Emilia-Romagna. Il viaggio evento lungo il tratto emiliano dell’itinerario di Sigerico ha registrato il tutto esaurito.

Decine di appassionati camminatori hanno preso parte all’iniziativa organizzata dall’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF), in collaborazione con APT Emilia-Romagna, il supporto tecnico di ItinerAria S.r.l. e dell’Associazione Fiorenzuola in Movimento.

L’8 e il 15 settembre, il gruppo di “I Love Francigena” ha percorso a passo lento due tappe dell’itinerario in provincia di Parma e Piacenza: Fidenza – Medesano e Fiorenzuola d’Arda – Fidenza per una media di 22 km di distanza. Tra piccole soste e un paesaggio da fotografare, la prima giornata di “I love Francigena” è terminata a Medesano con il buffet e il saluto di benvenuto dell’amministrazione, rappresentata dal vicesindaco Michele Giovanelli.

Il 15 settembre “I love Francigena” ha animato il tratto piacentino da Fiorenzuola d’Arda a Fidenza, partendo dalla Collegiata dedicata a San Fiorenzo di Tours. La camminata francigena è stata arricchita dal prezioso contributo dell’associazione Fiorenzuola in Movimento e si è conclusa con un rinfresco e il saluto dell’assessore alla Cultura del Comune di Fidenza, Maria Pia Bariggi.

I partecipanti, provenienti da tutta Italia e persino dall’Australia, hanno vissuto l’esperienza del cammino, condividendo le finalità del progetto ideato da AEVF. “I love Francigena” nasce infatti con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il percorso europeo coinvolgendo gli appassionati di cammini.

“I Love Francigena è un format esclusivo di AEVF che coinvolge le comunità, gli amministratori e le associazioni locali per valorizzare la Via Francigena con un’attenzione verso l’ambiente – sottolinea il presidente AEVF, Massimo Tedeschi – Dopo l’esperienza in Lombardia, quest’anno in collaborazione con l’APT Emilia-Romagna, abbiamo realizzato delle giornate di cammino in provincia di Parma e Piacenza registrando grandi consensi. Siamo molto soddisfatti perché questi risultati confermano che “I Love Francigena” è una iniziativa vincente dalle potenzialità internazionali, esportabile in tutti i territori attraversati dalla Via”.

Le due giornate di cammino da Fidenza a Medesano e da Fiorenzuola d’Arda a Fidenza sono state raccontate con una campagna social con #ilovefrancigena #viafrancigena ed #emiliaromagnaslow sui siti istituzionali. Un’esperienza entusiasmante frutto di un lavoro di squadra che guarda già alle prossime edizioni.

Leggi di più

Guarda il video:  I Love Francigena 15 settembre e 8 settembre

Categorie
news

I love Francigena fa il pieno di iscritti, attesa per i due eventi in Emilia Romagna

L’8 settembre debutta in Emilia Romagna “I love Francigena”, la prima di due giornate di cammino lungo il tratto emiliano dell’itinerario di Sigerico.

L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF), in collaborazione con APT Emilia-Romagna e con il supporto tecnico di ItinerAria S.r.l. e Associazione Fiorenzuola in Movimento, nasce con l’obiettivo di animare, promuovere e valorizzare il percorso europeo coinvolgendo gli appassionati di cammini.

In poche settimane, le iscrizioni ai due eventi hanno registrato il tutto esaurito. Il numero dei posti disponibili era stato aumentato per soddisfare la crescente adesione di partecipanti. Un vero successo di prenotazioni arrivate sul sito https://camminiemiliaromagna.it che ha portato alla chiusura anticipata delle registrazioni.

Saranno infatti i camminatori, i protagonisti del viaggio evento che attraverserà due tappe della Francigena in provincia di Parma e Piacenza. L’8 settembre i partecipanti andranno alla scoperta del tratto da Fidenza a Medesano (22.4 km difficoltà media). La giornata prenderà il via dalla stazione ferroviaria alle 8.15 con una breve visita guidata al Duomo. Tra piccole soste, visite guidate e il paesaggio francigeno si arriverà nel pomeriggio a Medesano dove ci sarà un saluto di benvenuto dell’amministrazione e un aperitivo.

Il 15 settembre “I love Francigena” animerà il tratto piacentino da Fiorenzuola d’Arda a Fidenza (22.3 km difficoltà facile) proseguendo la sua mission per scoprire il percorso, coinvolgere associazioni e amministratori, sensibilizzare il territorio e verificare lo stato di manutenzione, integrando la segnaletica istituzionale. Si camminerà su facili strade campestri, ma con lo sguardo rivolto all’orizzonte dove si profila il rilievo delle colline che preannunciano l’Appennino.

Un evento da vivere e raccontare: le immagini scattate durante le passeggiate saranno rilanciate sui siti istituzionali di APT Emilia-Romagna e Associazione Europea delle Vie Francigene attraverso una campagna social con gli hashtag #EmiliaRomagnaSlow, #ViaFrancigena e #ILoveFrancigena.

I love Francigena è un bellissimo progetto sperimentato l’anno scorso in Lombardia. Quest’anno si svolge in Emilia-Romagna grazie alla collaborazione con l’APT – afferma il presidente AEVF, Massimo Tedeschi – E’ un evento che coinvolge le comunità, le autorità e le associazioni locali per valorizzare la Via Francigena con un’attenzione verso l’ambiente. Un format che raccoglie consensi e adesioni da condividere ed estendere a livello europeo nei territori attraversati dalla Francigena”.

I due appuntamenti di I Love Francigena sono organizzati in collaborazione e con il patrocinio dei Comuni di Fiorenzuola d’Arda, Fidenza e Medesano.

Leggi di più

© Riproduzione riservata

Categorie
news

I love Francigena, due giornate di cammino in Emilia Romagna

L’ 8 e il 15 settembre 2018 l’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF), in collaborazione con APT Emilia-Romagna, il supporto tecnico di ItinerAria S.r.l. e l’Associazione Fiorenzuola in Movimento, organizza “I love Francigena”, un viaggio evento lungo la Via Francigena che ha l’obiettivo di coinvolgere gli appassionati di cammini.

Due giornate social a passo lento sul tratto emiliano della Via Francigena, da Fidenza a Medesano e da Fiorenzuola d’Arda a Fidenza per conoscere, scoprire e raccontare il percorso, documentandolo con foto e video.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti, fino a un massimo di 25 partecipanti per ognuna delle camminate. L‘iscrizione è obbligatoria al seguente link: https://camminiemiliaromagna.it/it/ . Le giornate di “I Love Francigena” hanno l’obiettivo di promuovere e valorizzare il percorso europeo, coinvolgere appassionati e camminatori, sensibilizzare il territorio attraverso gli stakeholder locali (operatori turistici, associazioni, singoli appassionati), importanti promotori della Via stessa. Infine le camminate sono l’occasione per verificare lo stato di manutenzione e integrare la segnaletica istituzionale del percorso.

Le immagini scattate durante le passeggiate saranno rilanciate sui siti e social istituzionali dell’Emilia-Romagna, attraverso una campagna social con gli hashtag #emiliaromagnaslow e #ViaFrancigena #IloveFrancigena

Programma indicativo:

Sabato 8 settembre 2018

Fidenza a Medesano (22,4 km) – difficoltà: media.

Da Fidenza la grande pianura è definitivamente alle spalle e si comincia la lenta e graduale risalita all’Appennino. Si cammina veloci lungo strade campestri agevoli e prive di traffico. In questa tappa l’arte romanica, ben rappresentata dal Duomo di Fidenza, è ricca di riferimenti al pellegrinaggio Medievale”.

  • Ritrovo ore 8.15 presso la stazione ferroviaria di Fidenza (PR).

  • Breve visita al Duomo di Fidenza (con guida), capolavoro del romanico lombardo, e partenza del cammino.

  • Visita alla Pieve di Cabriolo (2,5 km da Fidenza), dedicata a San Tommaso Beckett e edificata tra il XII e il XIII secolo.

  • Sosta pranzo al sacco (a carico dei partecipanti) nei pressi della chiesa di Costamezzana (13 km da Fidenza). Punti acqua presenti lungo il tracciato: Siccomonte, Costamezzana e prima di arrivare a Medesano.
  • Arrivo a Medesano (PR) circa alle ore 17.00. Saluto di benvenuto dell’amministrazione e aperitivo.

  • Ritorno in bus gratuito a Fidenza (presso la stazione ferroviaria).

Sabato 15 settembre 2018

Fiorenzuola d’Arda a Fidenza (22,3 km)- difficoltà: facile.

Si cammina su facili strade campestri, ma con lo sguardo già rivolto all’orizzonte dove si profila il rilievo delle colline che preannunciano l’Appennino. La tappa è caratterizzata dall’abbazia di Chiaravalle della Colomba, dove i monaci cistercensi sono presenti da oltre 900 anni, e la città di Fidenza, dove sorge il Duomo, uno dei più significativi monumenti romanici della Francigena”.

  • Ritrovo ore 8.15 presso la stazione ferroviaria di Fiorenzuola d’Arda (PC).

  • Breve visita della Collegiata del XV secolo in stile gotico.

  • Partenza del cammino.

  • Visita all’abbazia di Chiaravalle della Colomba (5,5 km da Fiorenzuola d’Arda), edificata nel 1.135, per diretta iniziativa del fondatore dell’ordine cistercense, Bernardo di Chiaravalle.

  • Sosta pranzo al sacco (a carico dei partecipanti) a Castione Marchesi (14 km da Fiorenzuola d’Arda). Punti acqua presenti lungo il tracciato: Chiaravalle e Castione Marchesi.
  • Arrivo a Fidenza attorno alle 17.00 e benvenuto dell’amministrazione.

  • Ritorno in treno, biglietto a carico dei partecipanti.

Attrezzatura consigliata: abbigliamento da trekking (maglietta traspirante, pantaloncini corti, kway), scarpe da trekking con protezione della caviglia e zaino.

Vi consigliamo di prendere visione delle modalità di acquisto della credenziale ufficiale dell’Associazione Europea delle Vie Francigene al link https://www.viefrancigene.org/it/credenziale/

Iscrizione obbligatoria al link: https://camminiemiliaromagna.it/it/. Per maggiori informazioni, scrivere alla ref. Progetto Cammini e Vie di Pellegrinaggio in Emilia-Romagna: m.valeri@aptservizi.com.

Leggi di più

Categorie
news

Aspettando “I love Francigena”, conclusi i sopralluoghi

Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) e Fiorenzuola in Movimento hanno portato a termine le giornate di sopralluogo nel tratto piacentino e parmense della Via Francigena.

L’iniziativa, realizzata con il supporto di APT Emilia Romagna, ha permesso una verifica e gestione del percorso, dal Guado del Po al Passo della Cisa, due luoghi simbolo dell’itinerario di Sigerico.

Abbiamo verificato lo stato del percorso in Emilia Romagna e non sono emerse particolari problematiche – spiega Sami Tawfik, responsabile progetti AEVF – dove necessario siamo intervenuti potenziando la segnaletica adesiva. Queste giornante sono state anche un’occasione per incontrare gli uffici del turismo e i soggetti sul territorio deputati allo sviluppo della Via Francigena”. 

Siamo stati davvero felici e orgogliosi dell’importante compito che ci è stato affidato da AEVF: la segnaletica è un tassello fondamentale del cammino – aggiunge Daniela Ceresa per Fiorenzuola in Movimento – E’ stata una bellissima esperienza che ci ha portato a riscoprire i luoghi a noi vicini nel percorso tra Piacenza e Fidenza. Tra un adesivo e l’altro abbiamo attraversato la nostra campagna nel pieno del suo splendore e i paesi attraversati dal percorso”.

Passo dopo passo, tra adesivi e sorrisi, volontari e staff AEVF hanno incontrato numerosi pellegrini in cammino, entusiasti dell’iniziativa. “Queste giornate hanno consentito di preparare il terreno per le due camminate di settembre che saranno seguite da un ulteriore passaggio di verifica del percorso” aggiunge Tawfik.

L’8 e il 15 settembre si entrerà nel vivo del progetto “I Love Francigena in Emilia Romagna”. Il viaggio evento organizzato dall’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF), in collaborazione con APT Emilia-Romagna, con il supporto tecnico di ItinerAria S.r.l. e dell’Associazione Fiorenzuola in Movimento, vedrà protagonisti gli appassionati di cammini lungo il tratto emiliano della Francigena. Maggiori informazioni su programma e iscrizioni verranno rese note nei prossimi giorni sul sito www.viefrancigene.org,  https://camminiemiliaromagna.it e https://www.viefrancigene.org/it/I-love-francigena/

© Riproduzione riservata