Categorie
news-import

Un nuovo sistema integrato di accoglienza a Formello

Il nuovo sistema integrato di accoglienza di Formello, uno dei luoghi di riferimeno per chi cammina lungo la Via Francigena nel Lazio, è stato presentato giovedi 13 febbraio a Roma.

Al centro, ospitalità e valorizzazione del territorio, sintetizzabili in due direttive fondamentali: la definizione di un itinerario di dieci chilometri che attraversa il parco di Veio e, passando per il centro storico di Formello, raggiunge l’antica città di Veio, prima di ricollegarsi alla via Cassia all’altezza di Isola Farnese.

E, parallelamente, la creazione di un centro informativo e documentale che si vale di pannelli interattivi, di un sito web multilinguistico e di un “percorso emozionale” che si snoda nella torre.

Leggi tutto l’articolo

Categorie
news-import

Via Francigena completamente percorribile entro la primavera 2014

Entro questa primavera verranno inaugurate le ultime 4 tappe dell’itinerario toscano, un ennesimo e grande traguardo di un più grande progetto che vede come capofila la Regione Toscana, che ha presentato ieri al BIT di Milano svariate novità. Oltre alla presentazione delle Cartoguida del percorso ufficiale della Via Francigena, nei prossimi mesi i principali comuni che sono toccati dalla Via verrano dotati delle infrastrutture necessarie per il wi-fi.
“La Regione Toscana, negli ultimi anni ha intrapreso una serie di azioni volte alla riscoperta, alla messa in sicurezza ed alla valorizzazione della Via Francigena, l’antico percorso di pellegrinaggio più importante dell’Europa medievale” ha sottolineato l’assessore regionale al turismo Cristina Scaletti.

Leggi tutto l’articolo
Fonte: Cittadino online

Categorie
news-import

Sigerico il pellegrino e l’invenzione della Via Francigena

Il 2014 è un anno molto significativo per la Via Francigena perché ricorre il XX anniversario del conferimento della menzione di “Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa; sono anche trascorsi 13 anni da quando venne fondata questa Associazione Europea delle Vie Francigene e 7 anni dal rilascio ad essa della abilitazione a reseau porteur della Via Francigena da parte del Consiglio d’Europa (2007).

Vent’anni di Francigena significa riconoscere genialità e lungimiranza del programma degli Itinerari culturali nato nel 1987 a Santiago di Compostela, due anni prima della caduta del muro di Berlino. La riscoperta poi del pellegrinaggio di Sigerico da Canterbury a Roma dell’anno Mille, di un cammino cioè che unisce Nord e Sud Europa, Europa anglosassone ed Europa mediterranea è un’idea di enorme interesse culturale e ricchissima di opportunità per i territori che attraversa. Come dice il medievalista francese Jacques Le Goff: “Se vogliamo costruire l’Europa unita è necessario che, pur mantenendo in vita l’originalità e le diversità, creiamo un’attiva comunicazione fra Europa del Nord ed Europa del Sud: la Via Francigena serve proprio a questo“.

AEVF è lieta di condividere questo traguardo con tutti i camminatori, appassionati, associazioni, istituzioni, storici e territori che da anni lavorano per la tutela, salvaguardia e promozione della Via Francigena.

In occasione di questo importante evento, l’llustre storico ed antropologo prof. Giovanni Caselli, mette a disposizione di AEVF questo testo “work in progress”: “Sigerico il pellegrino e l’invenzione della Via Francigena“. Si tratta di un documento che si evolve nel tempo. E’ iniziato nel 1990, quando il prof. Caselli ha pubblicato la guida al percorso di Sigerico nel millenario del viaggio e si perfeziona ancora oggi con il passar del tempo.

Il prof. Caselli, uno dei più grandi conoscitori della Via Francigena e di Europa medievale, è stato il primo a rilevare sul terreno il percorso della Via Francigena da Canterbury fino a Roma (Il Cammino di Dio – Archeologia Viva N°5, 1989 pp 54-63).

Categorie
news-import

I turisti russi conquistati dalla Via Francigena

L’Expo 2015 si avvicina ed è stato raggiunto un importante traguardo per creare una sinergia tra Piacenza e Russia.
Lo scopo è quello di proseguire e di intensificare i rapporti tra Italia e Russia sia in campo economico che turistico.

Grazie alla Fondazione Gorbaciov insieme alla Scepi’s man of peace, gli operatori commerciali piacentini hanno incontrato il console russo in Italia Aleksander Nurizade e il direttore generale della camera di commercio italo-russa Oleg Shchegolev. Presenti l’assessore provinciale al turismo Maurizio Parma, il sindaco di Piacenza Paolo Dosied il presidente della Camera di Commercio Giuseppe Parenti. 

La Via Francigena, testimonianza di arte e fede antica, ha destato un particolare iteresse nei russi che hanno messo a conoscenza le massime strutture turistiche russe che sono rimaste entusiaste. Il progetto della Via Francigena sarà inserito nel portale dedicato all’anno del turismo italo-russo con il massimo appoggio anche dei tour operator russi
Leggi tutto l’articolo

Categorie
news-import

Da Bisceglie a Betlemme: il turismo possibile percorre la Via Francigena

Si è tenuto nei giorni scorsi presso l’Istituto Tecnico Commerciale Statale “Giacinto Dell’Olio” di Bisceglie la prima parte dell’incontro tematico “Da Bisceglie a Betlemme: itinerari religiosi, vulturali e turistici sulle strade millenarie della devozione”.


Partendo dallo studio del nostro territorio, finalizzato alla individuazione delle “VIE FRANCIGENE”, visualizate sulle mappe con l’individuazione dei tratturi esistenti, è stato trattato anche il problema che affligge il sistema Israele-Palestina in chiave socio-religiosa secondo mete cristiane.

La valorizzazione di tali percorsi tradotti in chiave turistica possono diventare attrattori culturali e attualizzazione economica per l’indotto complessivo che possono creare.

Un viaggio attraverso la Via Francigena che conduceva dall’Europa Occidentale (Inghilterra, Francia…) i pellegrini a Roma, nel secolo dell’inizio della cristianità, per poi verso Gerusalemme, centro del mondo secondo la mappa di Beato, attraversando tutto il Sud Italia passando anche nel nostro territorio.

Un’attenta analisi tra ieri, oggi ed il domani e tra la terra d’Israele/Palestina e la Puglia, con particolari riferimenti a Bisceglie in relazione alla cultura, strutture e funzioni.

Gli organizzatori auspicano un cambiamento generazionale, sostanzialmente da parte dei giovani, che stimolati dalle esperienze, diventino attori del presente mediante una continua informazione/formazione valoriale, dedita alla “Cultura del Futuro ed alla promozione di valori artistici presenti in tutti i campi sul suolo pugliese e non solo.

Categorie
news-import

20 anni di Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa alla Via Francigena!

In occasione dell’anniversario del prestigioso riconoscimento di Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa alla Via Francigena (1994), AEVF invita Soci e Amici ad utilizzare il logo del ventennale, appoositamente realizzato.
Un bel traguardo, raggiunto insieme!

Categorie
news-import

Monitoraggio in corso sul percorso laziale della Via Francigena

A seguito delle pesanti piogge dei giorni scorsi, alcune tratte del percorso della Via Francigena laziale hanno presentato (e tutt’ora presentano) alcuni problemi di percorribilità. Diverse associazioni hanno monitorato il percorso per segnalarne criticità in tempo reale.

Si ringraziano per la collaborazione tutti i volontari, singoli pellegrini, gli appassionati e le associazioni (in particolare l’Associazione Via Francigena Laziale, Camminando sulla Via Francigena, l’Associazione Thesan) che hanno fatto pervenire utili rilevazioni le quali, in collaborazione con AEVF, vengono condivise con amministrazioni locali e Regione.

Il monitoraggio è ancora in corso. Vi invitiamo a continuare a segnalare eventuali ulteriori situazioni di criticità.

 

Categorie
news-import

AEVF incontra il Vicepresidente del Parlamento Europeo

Lunedì 10 febbraio dalle 20.30 alle 21.30 il Vicepresidente del Parlamento Europeo Gianni Pittella sarà in visita alla Associazione Europea delle Vie Francigene a Fidenza, presso la sede in piazza Duomo 16.

Il tema della serata sarà la Via Francigena anche in considerazione dell’importante appuntamento di fine mese con gli Europarlamentari, in seduta plenaria a Strasburgo, in cui verrà illustrata la Via Francigena, progetto volto a preservare e valorizzare, dal punto culturale, paesaggistico e del turismo sostenibile il fascio di vie che partono dal cuore dell’Inghilterra e, snodandosi per tutta Europa, giungono a Roma e di lì verso il Sud d’Italia e la Puglia per guardare a Gerusalemme e alla Terra Santa.

A partire dall’epoca medioevale la Via Francigena è stata percorsa da migliaia di pellegrini diretti alla capitale della cristianità, ma anche da mercanti, soldati, monarchi, personaggi di ogni tipo. Grazie all’enorme flusso di persone che l’hanno attraversata, si può affermare che la Via Francigenza ha contribuito in maniera concreta e sostanziale all’unione e alla comunicazione tra le culture dei Paesi europei.

Il fine che l’Associazione Europea si propone, quindi, è la promozione di un prodotto turistico-culturale di qualità che valorizzi, in ambito europeo, attività e tutti i luoghi “francigeni” e produca concrete ricadute sui territori, a cominciare da quelli cosiddetti “minori”, attraverso il recupero dei beni culturali, ambientali e storici.

In Italia, anche in vista di Expo 2015, l’interesse per la Via Francigena è crescente e ciò ha portato alla realizzazione di progetti in numerose realtà territoriali, in particolare in Toscana. Essi necessitano di un efficace coordinamento e di sostegno che le autorità nazionali ed europee possono promuovere.

La partecipazione è aperta a tutti i cittadini e associazioni.

Categorie
news-import

Convegno sui Tesori di Cultura sulla Via Francigena

La Via Francigena e il suo grande patrimonio culturale, su questo si baserà il Convegno dell’8 febbraio. Si vogliono sensibilizzare le Istituzioni e le Comunità locali verso le ricchezze delle nostre Terre, per dare valore al percorso della Via Francigena, per offrire alla antica via un flusso costante di viaggiatori che amano il cammino lento e pulito. Culture e bellezze ambientali delle nostre terre sono speciali attrazioni per i pellegrini, i visitatori e gli amanti dei cammini. 

Con queste intenzioni si fonda il progetto Via Francigena direttrice Appia, con la certezza che il territorio abbia tutte le carte in regola per uno sviluppo di un turismo nuovo.

Il Convegno è stato organizzato dal Comune di Priverno dall’Associazione Gruppo dei Dodici, con il patrocimio della Regione Lazio, la Provincia di Latina e la Provincia di Roma. 
Si svolgerà l’8 febbraio 2014 presso la Sala ex Infermeria nel Comune di Fossanova.

Potete scaricare qui tutte le informazioni e il programma dettagliato

Categorie
news-import

Pacchetto soci 2014

L’Associazione Europea delle Vie Francigene presenta il Pacchetto Soci 2014, riservato a tutte le realtà associate. Tanti utili strumenti e importanti risorse per facilitare i soci nella promozione dello storico itinerario.

Per scoprire cosa prevede il Pacchetto Soci 2014 cliccare qui.

Per tutte le informazioni su chi può diventare socio e tutte le modalità su come associarsi cliccare qui.