Categorie
news-import

Lo storico pellegrino Giovanni Favari ci racconta la Via Francigena

Giovanni Favari, storico pellegrino e grande appassionato di Via Francigena, ci racconta quanto è stato fatto oggi lungo la Via Francigena. Favari, Presidente della Compagnia di Sigerico Laudense e Hospitalero all’ostello Transitum Padi di Senna Lodigiana, da anni accoglie ed accompagan i pellegrini nel tratto lodigiano.

Il Memoriale del Lodigiano” dedica un bel servizio all’instancabile camminatore Giovanni Favari, dal 1996 impegnato in prima linea al servizio dei pellegrini.

Leggi l’articolo su Il Memoriale del Lodigiano

Categorie
news-import

Workshop per gli operatori turistici a Siena

Il 7 aprile viene organizzato a Siena un incontro tra esperti del settore ed operatori turistici, le associazioni di categoria o anche semplici appassionati al tema con l’obiettivo di scambiare informazioni sulle opportunità di sviluppo dei territori lungo la Via Francigena.

L’incontro è previsto presso il Palazzo Patrizi, Via di Città 75 a Siena.

Per tutte le informazioni contattare l’Assessorato al Turismo: turismo@comune.siena.it oppure 0577 292128.

Programma:
– Bruno Valentini Sindaco Comune di Siena: Introduzione al tema della Francigena
– Massimo Tedeschi Presidente AEVF (Associazione Europea Vie Francigene)
– Alberto Conte Referente di “Itineraria”: Francigena da offerta a prodotto turistico
– Fiorenza Guerranti: 2014: Progetto Francigena Siena e Provincia
– Giuseppe Cattanei: Presidente del Club di prodotto “Terre Francigene piacentine”
– Sonia Pallai Assessore al Turismo del Comune di Siena: Illustrazione eventi e iniziative in essere

Dibattito e lavori con gli operatori presenti.

Categorie
news-import

Reimmaginare la Via Francigena: workshop itinerante

Il 17, 18 e 19 Aprile a Viterbo è stato organizzato il workshop itinerante ‘Storie, paesaggi, attraversamenti’ diretto dallo scrittore e camminatore Wu Ming 2, membro del collettivo Wu Ming. Dopo la prima giornata di presentazione presso il Biancovolta a Viterbo il 17 aprile, il 18 e 19 aprile si svolgerà la camminata da San Martino al Cimino, Ronciglione, Caprarola con pernottamento presso Fontevivola, vicino Ronciglione.

Il workshop propone un momento di riflessione pratica e teorica sul rapporto tra narrazione e territorio, utilizzando il viaggio a piedi come strumento comune d’indagine per diversi mezzi espressivi (come la scrittura, cinema, disegno, fotografia…). Lo scopo è quello di reinterpretare e rileggere i percorsi che i pellegrini hanno tracciato per secoli e che negli anni hanno popolato il territorio con luoghi di ritrovo e di riparo, di preghiera e di ristoro.

La partecipazione al workshop è aperta a scrittori, artisti visivi, architetti, musicisti, attori e registi teatrali, esperti di paesaggio e del territorio, camminatori.

Reimmaginare la Via Francigena è un progetto sviluppato grazie al contributo della Regione Lazio ed è stato promosso da Arci Viterbo in collaborazione con Aucs Viterbo, Parole a km0, Legambiente Lago di Vico, Ammappalitalia, Comune di Caprarola e DISUCOM, Università degli Studi della Tuscia.

Per tutte le info e le iscrizioni: Viterbonews24

Categorie
news-import

900 km senza perdersi: una nuova guida sulla Via Francigena

É disponibile online una nuova guida sulla Via Francigena, che traccia il cammino di Sigerico dal Passo del Gran San Bernardo fino a Roma e che illustra fedelmente il tracciato ministeriale offrendo anche delle alternative per visitare luoghi che verrebbero trascurati.
Sono 8 piccoli fascicoli che contengono le informazioni necessarie per mettersi in cammino: dall’indirizzo del parroco all’ospitalità del pellegrino. Contiene delle cartine geo-referenziate in scala 1:30.000 e delle descrizioni dettagliate del percorso.
Ogni fascicolo corrisponde a una settimana di percorso e ha il costo di 8,90 euro. Potete acquistarli sul sito www.via-francigena.net

Categorie
news-import

La Via Francigena in cammino verso EXPO Milano 2015

Si è svolto il giorno 19 marzo 2014, presso la sede di Regione Lombardia, il primo incontro del tavolo di coordinamento, dedicato alle progettualità in vista di EXPO 2015, scaturito dal protocollo di collaborazione tra Regione Lombardia, Provincia di Lodi, Provincia di Pavia e Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF).

La riunione ha permesso la condivisione delle progettualità messe in atto dai diversi attori attivi sul territorio lombardo, confrontandole con le linee di indirizzo dettate dall’AEVF. Tali linee guida si concentrano sui seguenti pilastri: istituzioni, associazioni, università e economia.  Forte risalto è stato dato alla messa in sicurezza del percorso, all’accoglienza e alle forme di finanziamento ai comuni e alle associazioni di comuni previste dalla legge “Destinazione italia”.

Tra i bandi analizzati si segnalano quello relativo alle “Reti d’impresa” del MIBACT con scadenza 9 maggio su scala nazionale e il bando “Lombardia Concreta” – contributi al credito per turismo e accoglienza, per sostenere le micro/piccole/medie imprese che operano in questi settori (ricettività, ristorazione, bar, commercio alimentare) per investimenti strutturali e di ammodernamento per il potenziamento dell’offerta in vista di EXPO.

Categorie
news-import

Varianti della segnaletica rispetto alla guida cartacea del percorso ufficiale

Vi segnaliamo una variante della segnaletica dalla tappa 1 alla tappa 5 nel tratto valdostano rispetto alla Cartoguida del percorso ufficiale: rispetto alla vecchia segnaletica (TAM), tutto il percorso valdostano è segnalato con il segnavia 103 all’interno di un rettangolo come nella fotografia di questo articolo. 

Categorie
news-import

“I nostri scarponi sulla Via Francigena”: libro di Elena Moscardo

A fine Febbraio 2014 è stato pubblicato da Edizioni Esordienti il libro d’esordio di Elena Moscardo dal titolo “I nostri scarponi sulla Via Francigena”. Per il momento potete trovarlo versione E-book a questa pagina e prossimamente verrà pubblicato anche il cartaceo.


Elena Moscardo
racconta il pellegrinaggio compiuto nel 2000 con il marito Alessandro: 380 km a piedi, da Verona a Roma, in un libro in cui ci racconta un’esperienza ricca di emozioni e sostenuta da una forte motivazione. Tre settimane di viaggio a volte faticoso, che li ha aiutati a crescere e a maturare anche come coppia.

Per acquistarlo e avere più informazioni visualizzate questa pagina

Categorie
news-import

Itinerari culturali del Consiglio d’Europa. Tra identità e sviluppo

Il programma degli Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa, lanciato nel 1987, vive oggi una fase di grand attenzione da parte dei territori su scala locale, nazionale ed europea. La Via Fancigena, insieme al Cammino di Santiago, è uno degli interpreti più attivi in questo affascinante panorama culturale europeo.

Gli itinerari culturali europei vengono sempre di più intesi come volano per lo sviluppo dei territori, come strumento di conoscenza ed incontro, come opportunità di riscoperta di una Europa in tutte le sue dimensioni e come grande occasione per costruire dei ponti culturali fra popoli.
Attualmente sono ventisei, qui elencati in ordine cronologico di certificazione:

Un articolo di Emanuela Marchiafava, pubblicato recentemente in Europa & Mondo, Istruzione & Cultura, ci aiuta ad approfondire l’argomento alla luce delle nuove Strategie europee 2020 delineate dalla Commissione Europea.

Leggi l’articolo pubblicato online

Categorie
news-import

Messa in sicurezza del percorso nel territorio di Lucca

Il comune di Lucca ha emesso un’ordinanza in tema di viabilità riguardante modifiche temporanee alla circolazione in via Romana – frazione Arancio – per l’esecuzione di”interventi per la messa in sicurezza del tracciato della Via Francigena all’interno del territorio provinciale”. Lavori in corso dal 17 al 21 marzo.

Fonte: La Gazzetta di Lucca

Categorie
news-import

La città di Pavia, presso la splendida sede del Broletto, ha ospitato l’Ufficio di Presidenza dell’Associazione Europea delle Vie Francigene.

Pavia ancora una volta a sostegno del progetto della Via Francigena e degli itinerari culturali europei in continuità con l’evento internazionale “Crossroads of Europe” che dal 2012 si svolge in questa città.

L’incontro del 15 marzo,  ha riunito rappresentanti istituzionali ed associazioni provenienti da sei regioni: Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Liguria, Toscana e Lazio.

All’ordine del giorno temi importanti quali le attività ed eventi previsti lungo la Via Francigena nell’anno che celebra il ventesimo anniversario del riconoscimento ad Itinerario Culturale; i finanziamenti che MIBACT e Dipartimento dello Sviluppo e Coesione mettono a disposizione per i territori locali e le imprese; il coordinamento sulla segnaletica, manutenzione e percorso; gli sviluppi legati all’implementazione del portale web.

La città di Pavia è oggi punto di riferimento per numerosi itinerari culturali europei fra i quali le Abbazie Cluniacensi, l’Itinerario di Sant’Agostino e la via di San Maritino di Tour, con la quale l’Associazione Europea delle Vie Francigene ha stipulato un protocolli di intenti siglato proprio a Pavia, nella sed del Broletto, negli incontri Crossroads of Europe dal 7 al 9 dicembre 2013