Categorie
news-import

Formello osteria diffusa, al Festival della Letteratura di Viaggio

Un circuito enogastronomico cui fanno da sfondo la storia e la tradizione del territorio: la Via Francigena, ormai definita itinerario dell’identità europea, la cultura del cibo e la letteratura di viaggio.

Un weekend all’insegna della cultura e del cibo in uno dei luoghi simbolici della Francigena laziale: Formello. L’evento si svolge all’interno del Festival della Letteratura di Viaggio che si svolgerà nei gorni 27-28 settembre a Roma, presso Villa Celimontana.

Formello osteria diffusa è un progetto del comune di Formell con il sostegno della Regione Lazio, in collaborazione con Società Geografica Italiana e Pro Loco di Formello. Il progetto trasforma l’affascinante borgo in un grande ristorante all’aperto, elegante ed immerso nella storia. Un viaggio dentro i sapori insieme a anti personaggi che animeranno le piazze del paese.

Fonte: Roma Notizie

Categorie
news-import

MIBACT, Regioni e AEVF per un tavolo comune sulla Francigena

Si è svolto ieri a Firenze, a Palazzo Strozzi, un importante incontro tra MIBACT, regioni francigene ed AEVF nell’ottica di migliorare il coordinamento istituzionale e progettuale sulla Francigena, anche in vista dell’Expo Milano 2015.

Presenti i rappresentanti delle regioni Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana, Lazio, Basilicata e Puglia, rappresentanti del Ministero del Turismo e, per conto di AEVF, il Presidente Massimo Tedeschi.

Il punto di partenza rimane il modello di sviluppo sulla Francigena avviato dalla Regione Toscana, capofila del progetto interregionale dal 2004 al 2009. Il progetto si è poi trasformato nel master plan (2009-2014) per realizzare una vera infrastruttura lungo i 400km della Francigena, partendo dalla messa in sicurezza del percorso, segnaletica ed accoglienza

 Il MIBACT ha informato i convenuti di aver avuto conferma presso la DG Turismo della Commissione Europea della praticabilità dell’inserimento del Progetto nazionale ed europeo (Euro Master Plan) della Via Francigena nella programmazione 2014-2020 dei fondi strutturali europei compresi quelli per lo sviluppo rurale.
Inoltre si sta lavorando congiuntamente per presentare la Via Francigena in Expo Milano 2015.

AEVF ha sottolineato l’importanza di continuare a mantenere una forte dimensione europea del progetto di sviluppo francigeno, includendo Inghilterra, Francia e Svizzera, con uno sguardo verso la Francigena del Sud ed i Mediterraneo.

Il tavolo tecnico avviato potrà integrarsi con quello già in itinere che vede coinvolte le 18 regioni francigene, coordinato da AEVF, che vedrà la prossima riunione a Reims il 13 dicembre.

 

Categorie
news-import

La Via Francisca del Lucomagno, via degli imperatori dal lago di Costanza a Pavia

Dopo soli 4 mesi, dal 3 al 7 ottobre, si conclude l’itinerario inaugurale di 380 km Feldkirch (tappa religiosa austriaca citata nella “Pilgerkarte” del 1500) – Vaduz – Coira – Bellinzona – Arona, per raggiungere Pavia e, successivamente Roma o Compostela!

Il trekking di gruppo è guidato da Margot Collins, coordinatrice AIVF in Svizzera, in collaborazione con gli Amici della VF–Santhià, il CAI-Arona e il Parco del Ticino.
Info presso l’ Association Internationale Via Francigena.

 

 

 

Categorie
news-import

Il Palio Francigeno 2014 ha fatto tappa ad Altopascio

Il Palio Francigeno 2014 ha fatto tappa ad Altopascio, uno dei luoghi più simbolici lungo la Francigena.

In attesa che si concretizzi una proposta altopascese  per la realizzazione di  una pista ciclabile sulla Piana collegata alla Francigena, Altopascio ha ospitato il Palio della Via Francigena e i tanti ciclisti da tutta Europa che vi hanno partecipato.

L’evento organizzato con la collaborazione di più enti, fra i quali il comune di Altopascio,  ha avuto il patrocinio del Consiglio D’Europa.

Il  gruppo di ciclisti che sono arrivati a Altopascio che hanno percorso la tappa toscana della manifestazione, ovvero  il tratto della Via Francigena da Camaiore a Monteriggioni.

Ad accogliere i ciclisti l’assessore alla cultura e vicepresidente dell’ Associazione Europea della via Francigena Nicola Fantozzi

Fonte: gonews

Categorie
news-import

Una pedalata di solidarietà sulla Francigena

Una pedalata di 600 km sulla Francigena con un unico obiettivo: sensibilizzare alla donazione del sangue. Un viaggio di 5 giorni sull’antico percorso francigeno, per i due pellegrini (e donatori Avis) Massimo e Matteo, padre e figlio. Partenza da Fidenza ed arrivo a Roma, avvenuto nei giorni scorsi.In forte aumento i messaggi di solidarietà sulla Via Francigena, luogo ideale per trasmettere valori, saperi, emozioni e messaggi verso il mondo esterno. Nel 2014 si sono moiplicate le iniziative di chi, a piedi o in bicicletta, da solo o in gruppo, ha percorso la Francigena per trasmettere voci di speranza.

Fonte: Corriere Fiorentino

 

Categorie
news-import

Il rilancio della Via Francigena del Sud nel casertano

Nell’ambito del progetto ‘Cammini d’Europa‘ il Gal Alto Casertano partecipa al piano di rinnovo e rilancio della Via Francigena del Sud. Il piano di rilancio prevende di tracciare e segnalare l’antico percorso che fin dal Medioevo portava a Gerusalemme. Verrano investiti 100 mila euro per il progetto.
A presentarne le linee guida il presidente del Gal Alto Casertano Ercole De Cesare, il coordinatore Pietro Andrea Cappella e Nicola Ciarleglio coordintatore del Gal Titerno, ente capofila del progetto che si realizzerà in Campania.

Questo progetto ha come scopo quello di promuovere il territorio meridionale italiano dando valore alle tradizioni gastronomiche e popolari, agli aspetti paesaggistici, al patrimonio artistico e religioso, alla pietà popolare, alla accoglienza e alla ospitalità.
In virtù dell’interterritorialità del progetto, a realizzare l’ambizioso piano di riqualificazione i queto tratto di Via Francigena sono ben 16 Gal (3 dell’Emilia Romagna, dove il Gal Soprip è il capofila dell’intero progetto; 2 dell’Abruzzo; 5 della Campania, 6 della Puglia), 34 diocesi con il loro patrimonio di cattedrali e chiese rupestri, e oltre 150 comuni comprese le associazioni territoriali. Il progetto è articolato in 2 aree: quella delle azioni comuni (che vedrà un’unica metodologia e procedura) e quella delle azioni locali destinata ai singoli Gal partner.
Il progetto che sarà promosso dal Gal Alto Casertano si pone l’obiettivo di realizzare uno studio storico-scientifico della Via Francigena che attraversa il territorio su cui agisce l’Ente, prevedendo la tracciatura e la segnaletica del percorso.

Categorie
news-import

“The Promise of Eu”

In allegato il testo dello speech conclusivo dell’Eurodeputata Silvia Costa per la Conferenza sul ruolo dei public service media per l’integrazione culturale europea “The Promise of Eu“, organizzata lo scorso 12 e 13 settembre dal Dipartimento per le Politiche Europee e dalla Commissione europea in occasione del Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea.

Silvia Costa è stata impegnata in prima linea dal 2009 al 2014 presso il Parlamento Europeo nel rilancio della Via Francigena all’interno del programma dei 29 Itinerari culturali europei, attivando una più forte collaborazione con il Consiglio d’Europa e la Commissione Europea.

Silvia Costa è stata eletta Presidente della Commissione Cultura al Parlamento Europeo nelle ultime elezioni del 2014.

Categorie
news-import

Creathon Lu.e.C 2014, la creatività al servizio dei beni culturali e turismo sostenibile

In occasione di LuBeC, per i 40 anni del MIBACT,viene lanciato Creathon, una maratona aperta a tutti i creativi, per una 24 ore no stop dedicata ai beni culturali e del turismo, come meglio specificato al sito www.lubec.it/creathon.

Creathon è una maratona per l’innovazione e la creatività, è un concorso di idee che chiama a raccolta squadre di creativi, sviluppatori e fabbricatori digitali under 40 per una 24 ore no stop in cui dovranno dare vita a:

– prodotti/servizi inerenti al merchandising dei musei
– prodotti/servizi inerenti a percorsi turistico-culturali, reali o virtuali

La partecipazione è a squadre di 2/3 persone e gratuita. Sono previsti premi per i vincitori
Le iscrizioni chiuderanno il 26 settembre.

All’interno della Lu.Be.C, il 9-10 ottobre a Lucca, si svolgeranno anche un workshop sulla Via Francigena e l’assemblea generale AEVF

 

Categorie
news-import

“Lungo la Francigena in Toscana 2014”, ventesima edizione. Il programma.

Al via gli incontri, eventi, camminate legate al ventennale di “Lungo la Francigena in Toscana“, una serie di manifestazioni organizzate dal Gruppo Escursionistico di Castelfiorentino, la F.I.E. Federazione Italiana Escursionismo e il Gruppo Escursionistico Colori Organizzato G.E.C.O. 

Gli eventi si svolgono in Toscana dal 7 settembre al 21 ottobre.

In allegato il programma completo e la lettera di sostegno del Presdidente del Parlamento Europeo Martin Schulz 

Categorie
news-import

Corri con Sylvain Bazin sulla Via Francigena Toscana

Dopo l’impresa compiuta lo scorso anno percorrendo integralmente la Via Francigena (oltre 2200 km) a passo di corsa in poco meno di 50 giorni, Sylvain Bazin, noto ultrarunner e giornalista francese ha deciso di ritornare a correre su un tratto di questo storico percorso che unisce Canterbury a Roma. Sylvain ha scelto la Toscana perché è il territorio che più lo ha affascinato, merito delle sue dolci colline, i deliziosi borghi ed i sapori della cucina.

Dal 26 ottobre Sylvain accompagnerà un gruppo di runner che correranno con lui seguendo il percorso della Via Francigena. L’itinerario prevede 223km in 6 tappe, con un dislivello positivo di 3700m toccando suggestivi luoghi come: San Miniato, San Giminiano, Monteriggioni, Siena, la Val d’Orcia, Bagno Vignoni e Radicofani. L’organizzazione logistica sarà curata dall’ASD Mandala Trail.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito:http://www.mandalatrail.it/it/via-francigena-toscana-trail

Le tappe:

Domenica 26 ottobre: Arrivo individuale dei partecipanti a Firenze.

Lunedi 27 ottobre: San Miniato – Gambassi Terme (27km / D+550 m / D-240 m)

Martedi 28 ottobre: Gambassi Terme – Colle Val d’Elsa (32km / D+580 m / D-780 m)

Mercoledi 29 ottobre: Colle Val d’Elsa – Siena (35km / D+ 440 m / D-260 m)

Giovedì 30 ottobre: Siena – Buonconvento – (30 km / D+250 m / D-420 m)

Venerdi 31 ottobre: Buonconvento – Radicofani (53km / D+1440 m / D-800 m)

Sabato 1 novembre: Radicofani – Bolsena (46km / D+420 m / D-880 m)

Domenica 2 novembre: Giornata di relax ad Orvieto e partenza.

Fonte: La Stampa