Categorie
news-import

Monteroni d’Arbia aderisce all’AEVF

Diventa concreto il rilancio della via Francigena sul territorio di Monteroni d’Arbia, in Toscana. Il comune di Monteroni ha infatti deliberato, durante il consiglio comunale di sabato 20 dicembre, l’adesione all’Associazione Europea delle Vie Francigene.

Il cosiddetto turismo lento è in fortissima ascesa in Europa – spiega il vicesindaco con delega al Turismo Alberto Tacciolied ha sempre più bisogno di strutture ed organizzazione sul territorio che sappiamo convogliarlo ed aiutarlo. Ma per riuscire al meglio in questo progetto è necessario far parte di una rete, cosa che permetterà ai viaggiatori di programmare le loro tappe e di conseguenza la loro visita sul territorio di Monteroni. Inoltre nell’associazione potremmo confrontarci con chi si occupa di questo tipo di iniziative da anni, cogliere così nuove opportunità, idee e soluzioni progettuali per lo sviluppo del turismo lento nel nostro territorio”.

L’Associazione Europea delle Vie Francigene si propone di realizzare un progetto di valorizzazione degli itinerari francigeni e di coniugare la pratica del pellegrinaggio religioso con un turismo di qualità per lo sviluppo di un Grande Itinerario Culturale Europeo. In quest’ottica promuove, organizza e coordina convegni, seminari, ricerche inerenti la via Francigena e promuove la conoscenza e la valorizzazione dei luoghi e dei percorsi culturali e devozionali interessati agli itinerari francigeni.

Il ritorno per gli investimenti sulla Via Francigena sono chiari – interviene così il sindaco Gabriele Berni – come amministrazione abbiamo da sempre sostenuto che l’affermazione di questo genere di turismo alternativo che attira interesse e curiosità, come avviene in Spagna da anni, dove il flusso di centinaia di migliaia di “pellegrini” lungo il Cammino di Santiago attrae altri milioni di turisti, che si distribuiscono nelle ricettività ordinaria e portano con sé grandi opportunità economiche e culturali. Bisogna quindi che il progetto Francigena spicchi definitivamente il volo in Italia: dobbiamo preoccuparci di come i pellegrini ed i turisti si muoveranno sul territorio e che tipo di accoglienza troveranno sui mille chilometri della Francigena italiana”.

“L’adesione all’associazione europea – conclude Taccioli – ci darà anche strumenti maggiori per tutelare al meglio il nostro territorio ed il nostro paesaggio. I moderni pellegrini infatti tra di loro comunicano e si scambiano informazioni ed opinioni e sono soprattutto attratti dai luoghi del passaggio di una Francigena autentica, curata ma vissuta. Mentre il turismo di massa consuma e modifica, il turismo della Francigena al contrario esalta l’essenza del territorio, che viene valorizzato e più tutelato, con specifiche regole di salvaguardia urbanistica”.

Fonte: Siena Free

Categorie
news-import

Il Comune di Ariano Irpino aderisce ad AEVF

L’amministrazione comunale di Ariano ha recentemente aderito all’Associazione Europea delle Vie Francigene con l’obiettivo di collaborare per lo sviluppo della Francigena nella sua estensione verso Sud.

Aumenta il numero di adesione dei comuni e GAL lungo la Francigena nel Sud che stanno convintamente aderendo al progetto della Francigena. Un segnale importante che vede le amministrazioni comunali allineate per sostenere attività e progetti per valorizzare la Francigena, dal percorso all’ospitalità alla promozione congiunta.

Fonte: Irpinia 24

Categorie
news-import

Il Presidente del Parlamento Europeo Schulz scrive ad AEVF

Martin Schulz, Presidente del Parlamento Europeo, ha scritto all’Associazione Europea delle Vie Francigene per esprimere il personale sostegno al progetto europeo della Francigena

Caro Presidente Tedeschi,

Grazie per avermi messo al corrente della “Dichiarazione del Ventesimo Anniversario della Via Francigena”. Ho personalmente trasmesso il documento alla Commissione Cultura ed Educazione per coinvolgerli sul tema.

Mi permetto di estendere le più calorose congratulazioni per il XX anniversario della Francigena ad Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa e auguro alla vostra Associazione successo per il futuro.

Cordiali saluti,
Martin Schulz

Categorie
news-import

B&B Via Lata, tra i migliori scorci di Brindisi!

Sulla Via Francigena del Sud, nel centro di Brindisi, il Bed&breakfast Via Lata sarà felice di ospitarvi e indicarvi monumenti, chiese e particolarità da visitare di questa città tutta da scoprire. Inoltre è comodo a tutti i mezzi di trasporto e semplice da raggiungere. Accedete alla sua pagina per trovare maggiori informazioni!

Categorie
news-import

Expo 2015, Francigena, eventi culturali: la Regione Toscana ad EXPO

Offerta turistica Expo 2015, Via Francigena e grandi eventi culturali, questi i tre punti chiave della promozione turistica del 2015. Intanto è stata firmata l’intesa tra Regione Sharing Tuscany, l’associazione temporanea d’impresa con capofila Convention Bureau di Firenze, che avrà il compito della commercializzazione di itinerari e offerta turistica in occasione di Expo.

La Francigena al centro dell’attenzione nei piani di comunicazione e promozione della Regione Toscana in occasione dell’importante vetrina mondiale dell’Expo di Milano 2015

Fonte: Firenze Post

Categorie
news-import

Via Francigena nelle Terre di Siena, un nuovo canale web tematico

Votazione online su facebook.com/TerrediSiena. La foto vincitrice diventerà l’immagine ufficiale di Terre di Siena sui canali social per il mese di gennaio. E c’è tempo fino al 22 dicembre per votare on line il vincitore del primo challenge fotografico per smartphone “A piedi tra le pievi”.

Il territorio senese sempre più parla la lingua della Francigena attraverso un forte coinvolgimento delle istituzioni, associazioni, operatori culturali e turistici che stanno fortemente credendo in questo progetto culturale di respiro europeo.

La Via Francigena come motivazione di viaggio è promossa dalla Provincia di Siena attraverso il portale turistico delle Terre di Siena, con il nuovo canale tematico www.terresiena.it/francigena, dove è possibile trovare informazioni e mappe sulle singole tappe, sul patrimonio storico, artistico e paesaggistico del territorio, notizie utili per organizzare il viaggio e informazioni sui servizi di accoglienza, valorizzando la filiera del turismo sostenibile.

Sempre nel web, entra nel vivo la fase finale del challenge “A piedi tra le pievi”. Ci sarà tempo infatti fino a lunedì 22 dicembre per votare – on line sulla pagina Facebook di Terre di Siena (www.facebook.com/TerrediSiena) – il migliore tra i 25 scatti finalisti della prima edizione del contest fotografico per smartphone, promosso dalla Provincia di Siena per raccontare in un’immagine le bellezze artistiche e paesaggistiche delle Terre di Siena.

Fonte: SienaFree

Categorie
news-import

Nuove adesioni per il Comitato di Coordinamento interregionale Europeo sulla Francigena

Nuove importanti adesioni all’interno del Comitato di coordinamento interregionale Europeo sulla Via Francigena, coordinato da AEVF. Entrano ufficialmente Puglia, Piemonte e Valle d’Aosta.

Il coordinamento interregionale diventa un elemento sempre più importante per la governance sulla Francigena e per condividere le progettualità, metodologie di lavoro e buone pratiche per uno sviluppo coerente ed omogeneo della Francigena.

Il Comitato è stato promosso dalla Regione Toscana, l’Associazione Europea delle Vie Francigene e dalla Regione Champagne-Ardenne. Esso si i basa su un Protocollo di Intenti tra le regioni europee e il suo coordinamento è stato affidato ad AEVF – in qualità di leader di rete abilitato dal Consiglio d’Europa per la Via Francigena – che svolge questo ruolo in stretta collaborazione con le Regioni stesse.

Nel corso della riunione interregionale a Milano (27.06.2014), nell’ambito dei lavori per il Comitato Europeo di Coordinamento Interregionale, sono stati costituiti tre gruppi di lavoro tematici interregionali per definire i criteri e standard minimi condivisi per la realizzazione della Via Francigena sulla base dei quale si svilupperà la banca dati. I tre gruppi di lavoro (GL) tematici sono riguardano il tema “Percorso”, “Ricettività e Servizi” e “Comunicazione/Informazione e Promozione”.

L’ultimo incontro del Comitato si è svolto venerdi 12 dicembre a Reims, alla presenza dei rappresentanti del Kent, Champagne-Ardenne, Vallese, Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Toscana, Lazio

 

Categorie
news-import

La Pro Loco per rilanciare il territorio, partendo dalla Francigena

Nasce a Calcinaia, in Toscana, la nuova associazione che si occuperà principalmente di promozione turistica, a partire dalla riscoperta della Via Francigena.

Le Pro Loco nazionali sempre più impegnate per valorizzare e sostenere i progetti per lo sviluppo della Francigena a livello locale. L’esempio viene proprio dal livello nazionale con il progetto “Cammini Italiani” che vuole promuovere le forme di turismo lento nella penisola italiana, a partire proprio dalla Francigena.

Un accordo è stato condiviso tra la rete nazionale delle 6 mila Pro Loco, l’UNPLI, con l’Associazione Europea delle Francigene.

Fonte: Valdera.it

Categorie
news-import

On line il nuovo sito della Via Alta, con le mappe del percorso tra la Via Francigena e il Cammino di Santiago!

La Via Alta è un itinerario unico nel suo genere, autentico collegamento tra due dei maggiori pellegrinaggi europei:Roma e Santiago de Compostela. Unisce infatti Torino, lungo la Via Francigena della Val di Susa, con Arles, dove si unisce con la Via Tolosana del Cammino di Santiago. Un itinerario culturale che attraversa le Alpi e invoglia alla scoperta di una natura eccezionale.
La Via Alta è un progetto nato per promuovere la dimensione culturale e spirituale dei territori di montagna, della Valle di Susa in Italia e dell’alta Valle della Durance in Francia, attraverso la valorizzazione di un asse storico che collega due grandi destinazioni turistiche e culturali, Arles e Torino. Il progetto è stato finanziato nell’ambito diALCOTRA. L’itinerario è stato recentemente valorizzato nell’ambico di un progetto finanziato dai fondi europei ALCOTRA: capofila del progetto è la Provincia di Torino, in partenariato con il Comitato del Turismo del Dipartimento delle Hautes-Alpes e con il Comitato del Turismo della Regione P.A.C.A. (Provence-Alpes-Côte d’Azur).
E’ stato appena pubblicato il sito www.via-alta.com, realizzato da itinerAria, con la descrizione del percorso, le mappe dettagliate, le tracce GPS e le ultime novità sui territori attraversati.
Visita il sito e prepara il tuo prossimo cammino!

Categorie
news-import

Dalla Regione Toscana un contributo per migliorare la fruibilità del percorso nel Comune di Siena

Previsto un contributo regionale per 100mila euro da destinare a una serie di interventi per migliorare la fruibilità pedonale del tracciato della Francigena nel territorio del Comune di Siena.

Con il finanziamento ottenuto sarà possibile creare, tra l’altro, tre punti di approvvigionamento di acqua potabile con arredi per la sosta; verrà realizzato un tratto di marciapiede; saranno completati gli abbattimenti di barriere architettoniche; verrà ripristinata in alcuni tratti la pavimentazione stradale, compresa l’eliminazione dei punti di ristagno delle acque piovane. Anche la segnaletica orizzontale sarà oggetto di interventi.

I lavori, completati entro il prossimo anno, permetteranno di migliorare la conservazione e la percorribilità dei tracciati viari e al contempo, garantiranno maggiore sicurezza e fruibilità pedonale.

Fonte: Siena Free