Via Francigena

Categorie
news

Explor Games®: Sigerico nel paese dei quattro fiumi

A giugno 2022, la Comunità di Comuni dei quattro fiumi (CC4R) ha lanciato l’app “Sigerico nel paese dei quattro fiumi”. Si tratta di un gioco Explor Games®, che vuole far scoprire il patrimonio culturale, storico e naturale del territorio dei quattro fiumi. Il gioco si basa principalmente sull’importante storia che lega la Via Francigena al fiume Saône.

Gli Explor Games® sono giochi d’avventura in cui i giocatori sono gli eroi! In un sapiente mix tra una caccia al tesoro classica e una caccia all’enigma digitale, i partecipanti alternano continuamente mondo reale e virtuale, gioco e contenuto informativo.

Per giocare è sufficiente avere uno smartphone o un tablet. L’app “Sigerico nel paese dei quattro fiumi” può essere scaricata gratuitamente da Google Play o App Store.

Sigerico, arcivescovo di Canterbury, è un personaggio della Via Francigena molto conosciuto poiché l’ha percorsa, come noto, nel 990 per ricevere il pallium dalle mani di Papa Giovanni XV. Inoltre, ha annotato le 79 tappe del suo viaggio di ritorno su una pergamena che è conservata ancora oggi alla British Library di Londra.

Abbiamo immaginato che, attraversando le terre dei 4 fiumi, Sigerico faccia un incontro spiacevole e venga derubato degli oggetti personali: è qui che l’avventura ha inizio, dato che Sigerico non può rientrare a Canterbury senza la legittimità del suo sacramento!

Un’avventura in cammino suddivisa in quattro percorsi, quattro temi e quattro oggetti da ritrovare. L’avventura presenta Champlitte con la Via Francigena, Ray-sur-Saône con il suo castello, la foresta di Renaucourt e il suo arboretum, il maestoso canale di Savoyeux e il comune di Dampierre-sur-Salon con la sua storia.

Il progetto è stato gestito dalla CC4R con un budget totale di 154.000 €, cofinanziato dallo stato francese, dalla Regione e dalla Cassa di Risparmio della Borgogna-Franca Contea.

Non rimane che partire all’avventura a fianco di Sigerico mentre percorrete la Via Francigena!

Categorie
news

Nuovo punto informativo per la Via Francigena nel Parco di Veio in Lazio

Il Parco di Veio, nel tratto laziale della Francigena che conduce a Roma, ha intensificato la propria rete informativa anche fuori dal proprio territorio, con un nuovo punto informazioni dedicato all’itinerario.

Regione Lazio sta valorizzando e sviluppando sempre più i servizi a pellegrinə sulla Via Francigena, anche in vista del Giubileo 2025. Proprio in questi giorni, infatti, è stato infatti inaugurato a Nepi un nuovo punto informativo del Parco, presso l’azienda agricola Sansoni, con nuove mappe e pubblicazioni dedicate ai viandanti verso Roma. All’interno del Parco di Veio, che ha sede a Nepi, ci sono infatti anche 27 chilometri della Via Francigena: le ultime tappe verso Roma. Nepi rappresenta quindi una “porta” ideale di ingresso all’area naturale protetta per i pellegrini diretti alla città eterna.

‘È importante dare valore e far conoscere – ha detto il presidente del Parco di Veio Giorgio Polesi – anche i punti vicini alla nostra area protetta per stimolare la conoscenza dei nostri luoghi e dei nostri punti di interesse. Noi abbiamo 27 chilometri di Francigena all’interno del Parco, passando per Campagnano, Formello, Isola Farnese, per arrivare a La Storta e poi a Roma’.

All’inaugurazione, in una splendida cornice naturale lungo un tratto della Francigena, erano presenti, oltre a Polesi il vicepresidente dell’Associazione Europea delle Vie Francigene Silvio Marino, il sindaco di Nepi Franco Vita, il consigliere comunale di Monterosi, Maurizio Tamantini, Pietro Mazzarini consigliere di Campagnano, Michele Damiani, direttore del Museo del Pellegrino, l’assessore Roberta Bellotti e il consigliere di Formello Roberto Amadio. E ancora Ilaria Bartolotti del Corpo Italiano di San Lazzaro, il presidente della BCC della Provincia di Roma Mario Porcu, il direttore del Parco di Veio Danilo Casciani e il responsabile della vigilanza Fabio Neri. A Fare gli onori di casa, Giuseppe ed Olivia Sansoni. Presente anche l’assessore al Turismo del Comune di Sutri Claudia Mercuri.

Il prossimo punto informativo, su cui la Regione sta attualmente lavorando, sarà inaugurato a breve proprio nel comune di Sutri, lungo l’antica Via Cassia romana.

Per maggiori informazioni: +39 338 8374598

Categorie
news

Ecco i vincitori del concorso fotografico ‘Condividi il tuo cammino 2022’

Dopo quattro mesi, il 31 ottobre 2022 si è ufficialmente chiuso il concorso fotografico “Condividi il tuo cammino”, che ha visto la partecipazione di pellegrinə, camminatori/camminatrici e turistə di tutta Europa per documentare la loro esperienza sulla Via Francigena e altri percorsi.

L’iniziativa, organizzata dal progetto europeo rurAllure legato alla valorizzazione del patrimonio dei cammini, ha raccolto oltre 3.000 scatti, di cui più della metà legati alla Via Francigena.

Un grande risultato che contribuisce a migliorare l’esperienza di chi ogni anno percorre gli itinerari culturali a piedi o in bicicletta: complimenti a tutti i partecipanti!

Di seguito i nominativi risultati vincitori per il concorso fotografico sulla Via Francigena, che potranno richiedere il loro premio inviando una email a contact@rurallure.eu:

  1. Nappa Travels
  2. Antonio Mastropaolo
  3. Roy Bella e Papà

È possibile consultare la lista completa dei vincitori e visualizzare gli scatti a questo link

Un ringraziamento particolare ai partner dell’iniziativa: Garmont®, Ferrino e SloWays.

Categorie
news

Da Parigi a Gerusalemme camminando sulla Via Francigena

Il 1° ottobre 2022 Edgar Le Bras è partito dalla cattedrale di Notre Dame a Parigi con l’obiettivo di arrivare a Gerusalemme. Edgar conosce molto bene la Via Francigena: ha lavorato con noi nel 2021 come stagista AEVF, preparando la grande marcia Road to Rome 2021!

Si è prefissato un obiettivo di 8 mesi per raggiungere Gerusalemme a piedi, percorrendo tappe di circa 25 chilometri al giorno. Una volta arrivato a Roma, proseguirà sulla Via Francigena nel Sud fino a Bari, dove prenderà il battello per Tirana in Albania e continuerà la sua spedizione seguendo la Via Egnatia attraverso Macedonia, Grecia, Turchia e Siria, per concludere l’ultimo tratto dal nord dell’Israele a Gerusalemme.

Da qualche giorno si è unito alla Via Francigena a Bar-sur-Aube. Il 17 ottobre è arrivato in Haute-Saône, e ha ricevuto un caloroso benvenuto a Leffond prima di arrivare a Champlitte, sede dell’AEVF, il giorno successivo. Insieme al municipio abbiamo organizzato per lui un caloroso benvenuto!

Per preparare il viaggio, Edgar ha contattato i comuni lungo il percorso e la rete di scout e di guide a cui appartiene. AEVF sostiene attivamente il progetto di Edgar in qualità di partner promotore, e invita tutti i comuni e le associazioni amiche situate lungo il suo cammino ad accoglierlo e organizzare con lui incontri a supporto delle importanti motivazioni del cammino: mettere in luce il tema della pace tra i popoli.

Siete tutti invitati ad unirvi per percorrere una parte del percorso e conoscere Edgar, ad aiutarlo a trovare ospitalità e a condividere con lui una parte di questa grande avventura.

Se volete seguirlo e/o percorrere alcuni chilometri con lui, non esitate a contattarlo sui social network!

Facebook: En avant Jerusalem 2023

Instagram: enavantjerusalem2023

Buona fortuna e avanti tutta!

Categorie
news

La Via Francigena interviene agli Stati Generali del Turismo Italiano

Il 28 e 29 ottobre a Chianciano Terme (SI) interviene Luca Bruschi, direttore dell’Associazione Europea delle Vie Francigene, agli Stati Generali del Turismo Italiano per parlare di turismo sostenibile e responsabile e per condividere le buone pratiche della Via Francigena.

Il Ministero italiano del Turismo promuove l’organizzazione degli Stati Generali del Turismo, prima assise tecnica nazionale di confronto con gli operatori e le associazioni di categoria del settore turistico. L’iniziativa si configura quale primo importante momento nell’ambito del processo di elaborazione e adozione del Piano Strategico del Turismo (PST) 2023-2027, strumento di pianificazione e programmazione previsto dalla normativa nazionale da sottoporre all’adozione del Governo. All’interno del documento programmatico è prevista una sezione dedicata al turismo lento con focus su cicloturismo, treni storici, enogastronomia e cammini.

In questo contesto si inseriscono gli Stati Generali del Turismo di Chianciano al quale partecipano rappresentanti del Ministero del Turismo, istituzioni, categorie economiche e turistiche, mondo dell’associazionismo. Il giorno 28 ottobre interviene Luca Bruschi, direttore AEVF, per parlare dell’esperienza e buone pratiche lungo la Via Francigena.

“Camminare non è solo un’attività fisica, ma un modo di scoprire se stessi oppure uno strumento per prendere cura del nostro benessere psicofisico. Un turismo green, responsabile, che non ha impatti sull’ambiente ma incide profondamente sulle comunità locali ed i territori attraversati, spesso ubicati in zone rurali. Quella del cammino è una nuova tendenza in grado di generare anche un significativo impatto economico e sociale, offrendo anche nuove opportunità di lavoro nel settore.

L’Italia intera è un Terra di Cammini che favoriscono politiche di sviluppo sostenibile territoriale. L’Italia ha già il suo cammino di Santiago, cioè la Via Francigena con i suoi 2.000 km nazionali che attirano migliaia di pellegrini ed escursionisti provenienti da 70 Pasi di tutto il mondo” ha spiegato Bruschi.

Clicca qui per leggere il programma completo

Categorie
news

Fiera TTG e Francigena: “Turismo outdoor, un’esperienza sostenibile”

Giovedì 13 ottobre a Rimini il Direttore dell’AEVF Luca Bruschi interviene presso lo stand ENIT (Agenzia Nazionale italiana del Turismo) all’importante Fiera TTG – Travel Experience all’interno del panel dedicato al turismo outdoor e alla valorizzazione di borghi, paesaggi, enogastronomia e beni culturali.

La Via Francigena ed il sistema dei cammini sono sempre più integrati all’interno di politiche di sviluppo territoriale. “Camminare non è solo una attività fisica, un modo di scoprire se stessi oppure uno strumento per prendere cura del nostro benessere psicofisico. Il cammino è diventato una importante frontiera del turismo lento. L’Italia, Terra di Cammini, ha già il suo cammino di Santiago: la Via Francigena, che attraversa l’Europa da nord a sud e per 2.000 km si percorre in Italia, lungo ben 11 regioni” ha spiegato Bruschi. 

Ecco i dettagli della Fiera TTG:

Fiera TTG 2022

ENIT è stato anche main partner dell’AEVF per sostenere il lungo viaggio “Road to Rome 2021” a piedi e in bicicletta lungo la Via Francigena.

Categorie
news

I Love Francigena: a ottobre 7 camminate gratuite organizzate da Coop

Coop sostiene da sempre gli stili di vita sani e sostenibili, e in quest’anno di rilancio post-Covid19 sceglie di farsi promotrice, ancora più attivamente, dell’attività fisica all’aria aperta e del turismo di prossimità e a passo lento. Con questi obiettivi, Coop ha organizzato una serie di camminate gratuite adatte e aperte a tutti a inizio estate, e ne propone altre 7 nel corso di ottobre 2022! 

In particolare, Coop si è rivolta a Francigena Service S.r.l. come partner organizzatore e attuatore tecnico-logistico degli eventi lungo l’itinerario francigeno. A partire dal 1 ottobre 2022, infatti, terremo insieme un totale di sette camminate a partecipazione gratuita lungo la Via Francigena italiana, con il format dei ben noti eventi “I Love Francigena“. Le prossime uscite interesseranno le regioni Piemonte, Lombardia, Liguria e Emilia-Romagna e richiedono iscrizione (gratuita) almeno 5 giorni prima della camminata.

Vuoi partecipare? Scopri le tappe, iscriviti e unisciti a noi per la tappa che preferisci!

ECCO IL CALENDARIO DELLE ESCURSIONI DI OTTOBRE

Sabato 1 ottobre – Lombardia, da Villanova d’Ardenghi a Pavia: iscriviti qui o visita il sito Coop.

Sabato 1 ottobre – Piemonte, da Palazzo Canavese a Viverone: iscriviti qui o visita il sito Coop.

Domenica 2 ottobre – Piemonte / Lombardia, da Vercelli a Palestro: iscriviti qui o visita il sito Coop.

Domenica 2 ottobre – Liguria, da Castelnuovo Magra a Sarzana: iscriviti qui o visita il sito Coop.

Sabato 22 ottobre – Emilia-Romagna, da Cassio a Berceto: iscriviti qui o visita il sito Coop.

Sabato 22 ottobre – Piemonte, da Borgofranco d’Ivrea a Ivrea: iscriviti qui o visita il sito Coop.

Domenica 23 ottobre – Emilia-Romagna, da Roveleto di Cadeo a Fiorenzuola d’Arda: iscriviti qui o visita il sito Coop.

Clicca qui per l’elenco completo di eventi organizzati da Coop 

Le escursioni sono organizzate con lo scopo di esplorare e promuovere il patrimonio culturale, storico e naturale oltre che i prodotti della gastronomia locale lungo il percorso della Francigena. Gli itinerari che percorreremo sono adatti a tutti e i gruppi saranno sempre accompagnati da una guida ambientale-escursionistica esperta.

Abbiamo camminato con Coop Outdoor anche nei mesi di giugno e luglio 2022!

Ecco alcuni dei nostri ultimi itinerari:

Piemonte: da Palazzo Canavese a Viverone

Emilia-Romagna: da Cassio a Berceto

Liguria: da Ponzano Superiore a Sarzana

Toscana: da Gambassi Terme a S. Gimignano e da Strove a Monteriggioni

Lazio: da Sutri a Capranica

Categorie
news

Camminare mette appetito: Montana in cammino con noi sulla Via Francigena

La community francigena continua a crescere, così come la rete di partner che supporta la nostra Associazione: tra le new entry troviamo Montana, storica azienda italiana, leader nella produzione di carne in scatola che già ci aveva accompagnato durante la grande marcia Road to Rome. Comoda e tascabile, è un alimento ideale per chi intraprende un cammino!

Il progetto #CamminareMetteAppetito di Montana nasce per raccogliere i migliori cammini e percorsi outdoor italiani e mettere a disposizione esperienze, informazioni e consigli di pellegrinə  e amanti delle attività outdoor.

Sempre più persone, infatti, scelgono uno stile di vita sano, fatto di attività sportive all’aria aperta e alimentazione consapevole e al tempo stesso rispettosa dell’ambiente. Montana si riconosce in questi valori, comuni a chi come AEVF ama il territorio, e si è attivata per supportarli insieme a noi.

La carne Montana proviene da una filiera di produzione interamente italiana ed è la compagna di viaggio ideale lungo un cammino in quanto leggera, pratica, gustosa e proteica. È adatta a tuttə perché senza glutine ed è rispettosa dell’ambiente grazie alla confezione in alluminio 100% riciclabile. Si tratta della prima carne bovina in gelatina in Italia ad avere la certificazione ambientale EPD, che misura e certifica l’impatto ambientale di un prodotto sull’ambiente in modo oggettivo e confrontabile.

Iniziamo quindi con Montana un nuovo grande viaggio che si fa portavoce di un turismo lento e sostenibile a livello locale, nazionale ed europeo.

Categorie
news

Un italiano su cinque sceglie vacanze all’aria aperta

Dall’inizio della pandemia, sempre più italiani optano per vacanze all’aria aperta, come rilevato dal rapporto di ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo e Human Company, in collaborazione con l’Istituto Piepoli.

La nostra Associazione e la Via Francigena contribuiscono in modo diretto a questo trend di crescita del turismo outdoor, sia a piedi che in bicicletta.

Il ‘turismo open air’ negli ultimi anni ha raccolto sempre più appassionati: flessibile, sostenibile e sicuro, si adatta al meglio alle mete di prossimità e alle esigenze di distanziamento legate alla situazione di emergenza.

Inoltre, la pandemia ha avvicinato le persone a un nuovo concetto di turismo, più consapevole e sostenibile, portando al contempo a un aumento di servizi di qualità e di nuove soluzioni per il pernotto.

La nuova edizione dello Studio sul Turismo Outdoor ha sottolineato i trend della stagione estiva 2022 che vedono un italiano su cinque scegliere una struttura outdoor, prediligendo villaggi e agriturismi. L’Italia rimane la meta preferita per chi opta per questa tipologia di turismo.

La vacanza all’aria aperta rappresenta un’opportunità per fare esperienza a contatto con la natura, opportunità che non riguarda più soltanto una nicchia di esploratori esperti e solitari, ma un’attività di tendenza che è possibile organizzare e gestire grazie alla sharing economy. Diverse infatti sono le app che consentono di fare prenotazioni e acquisti online, ma soprattutto per programmare e condividere il proprio viaggio. L’app di All Trails, ideata dall’omonima azienda, è divenuta partner della Via Francigena proprio per permettere sia agli amanti che ai neofiti del cammino di raccogliere informazioni e suggerimenti per realizzare il proprio viaggio. Sull’App è possibile consultare le mappe, scaricabili e accessibili anche offline, verificate da degli esperti, ma anche le informazioni e soprattutto i suggerimenti e le segnalazioni degli altri utenti, con i quali condividere foto e racconti della vacanze mentre la si sta trascorrendo.

Roberta Garibaldi, Amministratore Delegato di ENIT, ha sottolineato come le nuove prospettive offerte dall’outdoor consentano di vivere pienamente e in modo nuovo spazi inattesi: “Il turismo all’aria aperta pone le basi per consolidarsi sempre di più negli scenari turistici attuali”.

Livio Gigliuto, Vicepresidente all’Istituto Piepoli, ha aggiunto: “All’aperto, conveniente, italiana. L’identikit della vacanza degli italiani per l’estate del 2022 è piuttosto definito. La propensione all’open air, che sembrava solo una risposta alla pandemia, è diventata velocemente un nuovo punto fisso delle vacanze italiane e probabilmente resterà abitudine anche per gli anni a venire”.

Categorie
news

Grazie a Zurich ecco i nuovi cartelli dedicati alla Via Francigena in Toscana

Grazie alla partnership tra Zurich Italia, leader nel settore assicurativo,e l’Associazione Europea delle Vie Francigene, sono stati posizionati 7 cartelli descrittivi della Via Francigena nel territorio dell’Aggregazione Toscana Centro Sud.

I primi cartelli erano stati installati a Fucecchio, Montaione, Castelfranco di Sotto e San Miniato, tra le province di Firenze e Pisa. Sono poi stati aggiunti anche a Gambassi Terme, Castelfiorentino e S. Croce sull’Arno. Inoltre, presso tutti gli uffici turistici locali sono disponibili le cartine tascabili cartacee dell’itinerario in questa zona.

Sulle mappe, a disposizione dei pellegrini che transitano lungo queste tappe, sono riportati tutti i servizi disponibili come le fontane lungo il sentiero, i collegamenti con i mezzi pubblici, i punti di sosta o di pronto soccorso e molto altro.

Zurich sceglie così di sostenere lo sviluppo sostenibile e la transizione ecologica anche attraverso la promozione del turismo lento e responsabile sul suo territorio. Ringraziamo il nostro partner per il contributo alla valorizzazione dell’itinerario francigeno e alla sua percorribilità.

Scopri tutti i dettagli della nostra partnership