Via Francigena

Categorie
news-en-import

All roads lead to Rome

“All roads lead to Rome. One hundred kilometres from the centre of Christianity” is a project which will take place from 4-9 October, 2016.

On the morning of 22 September, 2016, at the Sala Aniene in the Lazio region, a press conference was held for the initiative “All roads lead to Rome – A hundred kilometres from the centre of Christianity”, organized by Earth Day in Italy ‘field of the European Festival Vie Francigene, in collaboration with ANCI Lazio, Hiking Federtrek and Environment, CAI Lazio, under the patronage of the Lazio Region, which will take place from 4-9 October, 2016.

“The Pope – Quirino Briganti Coordinator of historical, tourist and cultural events for the Jubilee in Lazio – has said that life is ‘a pilgrimage’ and invites everyone to “get on the Way “; strongly supporting this message,  the Lazio Region is giving new impetus to the regional network of  the Francigena, integrating and enriching it with a promotional project related to the symbols of spirituality in Lazio. The initiative will involve a number of associations of walkers to promote our Roads of Faith and to make the most of the regions of Italy, in the spirit of the journey as an opportunity to expand knowledge, meet new people and for personal enrichment. The historic paths, which are part of religious pilgrimage routes from East and West Europe, such as the via Francigena and the Walk of Benedict and Francis, will be crossed in the year of Jubilee, in the last hundred kilometres to Rome.   The goal is to promote a cultural and historical journey that will bring out “the Jubilee of Lazio” in coherence and harmony with the strong message of solidarity launched by Pope Francis “.

“All roads lead to Rome” is part of a series of initiatives to accompany the final phase of the Jubilee of Mercy in the Lazio Region and involves walkers, from 4-8 October, who will travel the roads of Lazio (Via Francigena in the North and South , the Way of Saint Francis, the Way of Saint Benedict) in the last stretch of a hundred kilometres, before entering Rome. On the evening of 8 October, the participants who have arrived in the capital will be welcomed at the Basilica San Paolo, a symbol of the ‘Walker’ from the Gospel. The event, which kicks off 4 October, the Feast of St. Francis, will see conclude in St. Peter’s Square the morning of Sunday, October 9 – The Day of Walking – on the occasion of the Angelus of the Pope.

“Thanks to Rome and Lazio – added Sandro Polci – artistic director of the European Festival Vie Francigene – which, along with the fantastic associations and dedicated municipalities have finally closed the “chain”of national walks and, like the Via Francigena, have been recognized by the Council of Europe as  international. Now, the same determination will serve to enliven and maintain the paths and the enriching experience of our journeys. Safe journey, my friends! “.

“In the Year of Walking- echoed Paolo Piacentini, President of FederTrek – the Day of Walking is enhanced with many events, several organized in the Region. Walking, from our point of view, means to recover the cities and a healthy relationship with the countryside; to walk along the cultural historical paths that lead to Rome, and that involve the whole region by promoting slow and quality tourism, is a very important opportunity. We thank the Lazio region for this collaboration.  We believe that the future of tourism will always be related to the topic of the slow travel of walking and cycling. “

Among the many groups, associations and individuals who have joined the initiative, there will be several different walks.  There will be a walk on the Via Francigena in the South – the road that linked Rome to Jerusalem – starting from Puglia.  There’s an event starting in Milan, travelling by bike on the Via Francigena in the north.  A group of walkers will also take an inter-route with stops in the most symbolic holy places of Lazio and capital.

“Take one step after another – said Pierluigi Sassi – President of Earth Day Italy – towards ambitious targets, without running and in the awareness of one’s own limitations.  This seems a perfect metaphor for development that is environmentally and socially sustainable. We have run for too long and now we realize that we have been on the wrong path.  Perhaps with smaller steps and more reason and they would not have caused the environmental disaster that is now under the eyes of all. We deeply believe in this journey as a means of finding in the right balance with individuals needs and with the environment.  We are very pleased with the proposal by the Pope, who is striving so much for the environment, to use the event of the jubilee to include walkers. It makes us very proud. “

The event will involve the municipalities crossed by the routes and the following associations and organizations: senza Frontiere, Mediterraid, Pontieri del dialogo, Amici del Cammino di Benedetto, Gruppo dei Dodici, Star Trekk, Cai Monterotondo, Camminando Con, Archeoclub d’Italia sede di Formello, Compagnia dei Lepini, Bici x Umanità, Associazione culturale DieciQuindici, Slow Francigena, LUMSA, INAF Istituto Nazionale di Astrofisica (Sport Without Borders, Mediterraid, Pontieri dialogue, Friends of Benedict Way, the Group of Twelve, Star Trekk, Cai Monterotondo, Walking With, Archeoclub of Italy headquarters Formello, Company of Lepine, Bike x Humanity, cultural Association DieciQuindici, Slow Francigena, LUMSA, INAF National Institute for Astrophysics).

Info: segreteria@camminidiroma.it

www.camminidiroma.it

Official Press: Luca Attanasio attaluca@gmail.com 339 7751996

Gabriele Renzi g.renzi@earthdayitalia.org 3937649612

Categorie
news-import

Mettersi in cammino lungo la Via Francigena per curare le dipendenze

Pellegrini speciali sono arrivati ieri a Siena. L’Associazione “Rete passaggio chiave” si occupa della cura delle dipendenze,  uno dei modi in cui lo fanno è attraverso il cammino, la montagnoterapia e, questa volta, per la terapia, hanno scelto la Via Francigena.

Partiti da Altopascio oltre 50 pellegrini sono arrivati a Siena. Da Porta Camollia hanno raggiunto  la Fortezza Medicea dove sono stati  ricevuti dall’assessore al turismo Sonia Pallai.

Entusiasti del cammino e dell’esperienza, non solo di viaggio ma anche interiore, perché occasione per nuove amicizie e condivisine di conoscenze.

Imperdibile il passaggio in Piazza Duomo, al Complesso museale Santa Maria della Scala e Piazza del Campo per terminare come per il #SienaFrancigena con il o pranzo all’Orto de’ Pecci.

Fonte:
Ufficio stampa Comune Siena

Categorie
news-en-import

Walking the Via Francigena to fight addictions

Special pilgrims arrived yesterday in Siena. The Association “Rete passaggio chiave”  (Network key step) deals with the treatment of addictions, and one of the ways in which they do this is through walkig, the mountain therapy.  This time they chose the Via Francigena for their therapy.

Groups over 50 pilgrims arrived in Siena from Altopascio.   From Porta Camollia they walked to the Medici Fortress where they were received by the Tourism Councilor of Siena, Sonia Pallai.

The group were excited about the journey and the experience, not only travel but also inner journey where they would have the chance to make new friends and share knowledge.

The walk took in the unmissable sites of the Piazza Duomo, the Museum Complex of Santa Maria della Scala and the Piazza del Campo.  To finish they had lunch at the Orto de ‘Pecci of the #SienaFrancigena. 

Source:

Official Press of Siena

Categorie
news-import

AEVF a Salonicco: Incontro sulla Via Egnatia il 13 e il 14 settembre

Il 13 e il 14 settembre si terrà a Salonicco, in Grecia, il secondo incontro di partenariato del progetto europeo “From Europe to Turkey on Foot (Preparation of a European cultural route between Europe and Turkey)”.

L’incontro esaminerà le possibilità di congiungere l’itinerario culturale del Consiglio d’Europa della Via Francigena  con la Turchia, attraverso la valorizzazione dell’antica direttrice di comunicazione romana della Via Egnatia e il coinvolgimento di attori territoriali in Albania, FYROM e Grecia, per incentivare un maggiore dialogo interculturale Euromediterraneo attraverso la valorizzazione del patrimonio storico e culturale comune.

Il progettoFrom Europe to Turkey on Foot (Preparation of a European cultural route between Europe and Turkey)” è cofinanziato dal Programma “Civil Society Dialogue IV – Regional Policy and coordination of Structural instruments”. AEVF vi partecipa in qualità di partner, insieme con l’Associazione “Turkey’s Culture Routes Society”, capofila di progetto. In tale contesto, AEVF è stata responsabile del trasferimento di buone pratiche europee lungo la Via Francigena sulla governance di rete, lo sviluppo, la promozione e l’animazione dell’itinerario culturale europeo.

Il programma delle due giornate è consultabile qui di seguito.

Categorie
news-en-import

EAVF in Thessaloniki: meeting on the Via Egnatia on 13 and 14 September

On 13 and 14 September the second partnership meeting of the project “From Europe to Turkey on Foot (Preparation of a European cultural route between Europe and Turkey)” will take place in Thessaloniki (Greece).The meeting will tackle with the opportunity to connect the cultural route of the Council of Europe of the Via Francigena with Turkey, enhancing the ancient Roman road of the Via Egnatia, in cooperation with local territorial actors in Albania, FYROM and Greece.

Fostering intercultural dialogue through the enhancement of common cultural heritage is one of the objectives of the project  From Europe to Turkey on Foot (Preparation of a European cultural route between Europe and Turkey) which is co-funded by the Civil Society Dialogue IV Programme – Regional Policy and coordination of Structural instruments. As project partner, EAVF has been in charge of transferring European good practices along the Via Francigena, concerning network governance, development, promotion and enhancement of this European cultural route.

The meeting agenda is available here below. 

Categorie
news-fr-import

L’AEVF a Salonique: rencontres sur la Via Egnatia les 13 et 14 septembre

Les 13 et 14 septembre se tiendra à Salonique (Grèce) la deuxième rencontre de partenariat du projet européen “From Europe to Turkey on Foot (Preparation of a European cultural route between Europe and Turkey)”.

La réunion examinera les possibilités d’extension du réseau de l’itinéraire culturel du Conseil de l’Europe de la Via Francigena jusqu’à la Turquie, tout en mettant en valeur l’ancienne voie de communication romaine de la Via Egnatia, en coopération avec les collectivités territoriales en Albanie, FYROM et Grèce. Ce travail vise également à accroître le dialogue interculturel euro-méditerranéen par le biais de la mise en valeur du patrimoine historique et culturel commun.

Le projet  From Europe to Turkey on Foot (Preparation of a European cultural route between Europe and Turkey) est cofinancé par le Programme Civil Society Dialogue IV – Regional Policy and coordination of Structural instruments. AEVF y participe en tant que partenaire,  l’Association Turkey’s Culture Routes Society of Turkey. Au sein de ce projet AEVF a été responsable du transfert de bonne pratiques européennes sur la Via Francigena concernant la gouvernance du réseau, le développement, la promotion et l’animation de l’itinéraire culturel européen.

L’agenda des deux journées de rencontres est disponible ci-dessous. 

Categorie
news-import

Pernottamento a mInerva Domus B&B

Nel cuore del centro storico dell’antica Città di Cori, la grande casa ti accoglie con la sua vista mozzafiato che spazia da Monte Circeo ai Castelli Romani.

Le stanze comodissime e confortevoli.

La pace e la bellezza del terrazzo-solarium ti sollevano le fatiche del cammino.

Abbiamo la cultura del “cammino” e siamo a tua disposizione per le tue esigenze.

 

Minerva Domus B&B

Categorie
news-import

Nuova segnaletica lungo la Via Francigena nel Sud. Si parte con il tratto Castel Gandolfo – Nemi.

Il Comitato Via Francigena nel Sud continua la propria attività di sensibilizzazione dei territori perlo sviluppo della Via Francigena e si è fatto parte attiva per i lavori di rifacimento della segnaletica, in collaborazione con enti locali ed in accordo con Regione Lazio ed Associazione Europea delle Vie Francigene.

Il tema della segnaletica lungo il percorso ufficiale rappresenta un elemento molto importante per identificare il percorso e per dare ai viandanti la possibilità di seguire con continuità la Via Francigena, senza sovrapposizioni di cartelli (come purtroppo talvolta accade). L’iniziativa del Comitato Via Francigena nel Sud è iniziata nel Tratto Castel Gandolfo – Nemi, utilizzando la tipologia di cartellonista approvata dall’AEVF e seguendo il percorso approvato dalla Regione Lazio. La segnaletica, successivamente, potrà venir integrata con ulteriori pannelli generali recanti il logo del Consiglio d’Europa: questo passaggio potrà avvvenire solo dopo il riconoscimento ufficiale della Via Francigena nel Sud – Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa.

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Presidente del Comitato Via Francigena del Sud Marco Aguiari inviata ai territori lungo il cammino:

“Sono iniziati i primi lavori di rifacimento della segnaletica rurale per la Via Francigena del Sud. Come sapete il 14 aprile us. l’Istituto Europeo per gli Itinerari Culturali ha comunicato il suo nulla osta all’estensione alla VFS della certificazione di itinerario culturale europeo che è attualmente propria della Via Francigena nord (Canterbury – Roma).

La Regione Lazio ha da tempo aderito al progetto e definito i suoi percorsi con L.R.19/2006 (ed altri atti precedenti e successivi). La vecchia cartellonistica rurale dell’intero percorso da Roma ai confini meridionali del Lazio è praticamente scomparsa, spesso vicariata da segnaletica messa spontaneamente da alcuni volontari (non coordinata con le amministrazioni, non conforme agli standard internazionali dei cammini europei e a volte su percorsi diversi da quelli riportati sul sito di AEVF).

Per questi motivi, anche in relazione ad eventi di particolare rilevanza (es. Italian Wonder Ways), alcune amministrazioni si sono attivate per un miglioramento della segnaletica. La prima amministrazione ad operare concretamente è stato l’Ente Parco dei Castelli romani (d’intesa con i Comuni) che ha autoprodotto la segnaletica necessaria e la sta già posizionando nel tratto Castel Gandolfo – Nemi. Va sottolineato che l’Ente ha operato con proprie risorse, costi molto contenuti e la propria falegnameria. E’ da notare che anche i Parchi Aurunci e Simbruini hanno proprie falegnamerie alle quali si possono rivolgere le Pubbliche Amministrazioni.

Va rimarcato il fatto che, essendo il logo del pellegrino un marchio registrato di proprietà di AEVF, non è lecito apporre segnaletica di qualunque tipo con questo marchio al di fuori del percorso ufficiale senza apposita autorizzazione. “

Categorie
news-import

Terremoto Centro Italia, come rendersi utili

Nella notte tra martedì 23 e mercoledì 24 agosto 2016 in centro Italia si è scatenato un violentissimo terremoto (magnitudo 6.0), che ha avuto epicentro nei pressi di Accumoli (RI) e che ha devastato anche la vicina Amatrice. Le scosse sono state percepite da Rimini fino a Napoli. Ad oggi (25/08/2016) le vittime sono, purtroppo, ancora in aumento, mentre diminuiscono le speranze di recuperi sotto le macerie. Le città limitrofe alla zona di epicentro hanno subìto danni gravissimi. Non ci sono parole. 

Il nostro cuore è ad Accumoli, ad Amatrice, a Norcia, nel ricordo felice dei cammini in cui abbiamo attraversato le zone colpite. Siamo vicini alle famiglie delle vittime e a chi ha subìto danni nel terremoto, ma siamo certi che sapranno riprendersi e ripartire, e noi non smetteremo nemmeno nei prossimi giorni di camminare sui loro bellissimi sentieri, per testimoniare la nostra vicinanza. 

Ognuno di noi può fare qualcosa per rendersi utile in questo momento: c’è ancora scarsità di sangue, quindi vi invitiamo a recarvi presso il punto AVIS a voi più vicino e donare il sangue, potrebbe salvare la vita di qualcuno meno fortunato. Inoltre sono attive diverse campagne di raccolta fondi per le zone colpite. Ci sentiamo particolarmente vicini a due di queste: 

– l’Ostello Capisterium di Norcia, punto di riferimento per tutti i pellegrini del Cammino di San Benedetto, che è stato irrimediabilmente compromesso dal sisma. Per fare ripartire al più presto questa struttura, gli Amici del Cammino di San Benedetto hanno lanciato una raccolta fondi destinata a coprire le spese, al momento non quantificabili ma certamente ingenti, che si dovranno sostenere per ritornare alla normalità. Di seguito le coordinate bancarie per effettuare le donazioni: 

Associazione Amici del Cammino di San Benedetto
IBAN: IT69 D076 0103 2000 0101 8336 519
Conto Bancoposta 101 8336 519
Causale: Ostello Capisterium

– Il CAI Italiano ed i sottogruppi delle Regioni coinvolte (Lazio, Marche e Umbria) pur nella convinzione che le popolazioni colpite sapranno reagire con le capacità e la determinazione che le contraddistinguono lancia un appello a tutti i soci (e non) per una solidarietà concreta ed una vicinanza, per quanto possibile, anche operativa. Anche in questo caso è stato aperto un conto che vuole essere una prima risposta a favore del territorio e delle vittime. Di seguito le coordinate: 

Conto corrente “IL CAI PER IL SISMA DELL’ITALIA CENTRALE (LAZIO, MARCHE E UMBRIA)”
Banca Popolare di Sondrio – Agenzia Milano 21
IBAN IT06 D056 9601 6200 0001 0373 X15

Ognuno dia se e quanto può, anche un piccolo “mattoncino” può essere utile.

Categorie
news-import

Una pausa al Caffè Costagli a Fucecchio

Questo caffè si trova nel centro storico, situato nella parte alta del paese, che una volta era il castello di Fucecchio. Il locale è adiacente all’ ospedale San Pietro Igneo, accanto alla Fondazione Bassi-Montanelli che raccoglie la bibliotecae gli studi di Roma e Milano del giornalista e scrittore Indro Montanelli e a 100mt dal convento della clausura delle suore clarisse. Inoltre nlla piazza sottostante troviamo il Museo e l’accesso al Parco della fattoria Corsini.

Caffè Costagli