Via Francigena

Aumenta il numero di soci AEVF!

Redazione AEVF
Redazione AEVF
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su twitter

Il numero di soci AEVF è in forte aumento, a dimostrazione di quanto la Francigena sia fortemente entrata all’interno delle politiche per lo sviluppo locale, regionale e nazionale. 105 enti locali e regioni in rete per lo sviluppo della Francigena.

Il 22 aprile 2001, 34 Enti Locali, lungo il percorso italiano della Via Francigena secondo l’itinerario di Sigeric, firmarono l’atto costitutivo di quella che oggi è l’ Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF). AEVF svolge un’azione di impulso degli interlocutori del progetto di valorizzazione dell’itinerario, raccordando tutti i livelli istituzionali – locale, regionale, nazionale, europeo.

Nel corso degli anni il radicamento della Francigena sul territorio si è fatto via via crescente, cosi come il senso di appartenenza ad un lungimirante progetto europeo che fa riferimento agli itinerari culturali del Consiglio d’Europa. Oggi, dopo 13 anni, i numeri dimostrano che questa rete francigena europea sia in forte e costante espansione, anche grazie al recente ingresso di nuovi enti locali e GAL lungo la Via Francigena nel Sud. Sono associati ben 78 comuni, 7 province, 2 comunità Montane, 1 GAL, 9 comuni sostenitori, 8 regioni.

Senza dimenticare ovviamente il fondamentale e decisivo supporto delle decine di associazioni culturali, di camminatori e volontariato che sono in rete con AEVF e che quotidianamente dedicano energie alla Francigena.

AEVF dal 2007 è riconosciuta come interlocutore istituzionale di riferimento da parte del Consiglio d’Europa per lo sviluppo, tutela e valorizzazione della Via.
I