Via Francigena

AEVF partecipa al meeting di lancio di rurAllure

Redazione AEVF
Redazione AEVF
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su twitter

Nei giorni 11 e 13 gennaio 2021 l’Associazione Europea della Via Francigena ha partecipato al primo meeting di presentazione del progetto europeo “rurAllure: Promozione di musei e siti del patrimonio rurale nelle vicinanze di percorsi di pellegrinaggio europei”.

Il progetto ha lo scopo di favorire lo sviluppo della cooperazione e del turismo lungo gli itinerari dello storico pellegrinaggio. Si serve, inoltre, delle più recenti tecnologie per promuovere i musei e i siti del patrimonio rurale in prossimità dei percorsi dell’importante pellegrinaggio europeo. Il fine è quello di evidenziare lo stretto legame tra l’ambiente rurale e i percorsi di pellegrinaggio per arricchire l’esperienza culturale del cammino attraverso il vasto patrimonio fruibile proprio in queste aree, molto spesso sconosciute.

Il meeting di presentazione, che si è svolto online, ha visto la collaborazione di partners e soci sotto la guida dell’Università di Vigo. Le 16 organizzazioni e istituzioni di ricerca europee all’avanguardia, tra le quali AEVF, partecipano all’ambiziosa iniziativa lavorando con strategie comuni e sviluppando i progetti pilota: il patrimonio letterario del cammino di Santiago, quello termale situato sul cammino per Roma, quello etnologico sul cammino di Sant’Olav e, infine, quello naturalistico sul cammino di Santa Maria.

Durante l’incontro online della durata di 3 giorni, è stato presentato il quadro d’insieme del progetto, così come la descrizione dei nuclei progettuali di cui sopra e i contributi dei partners coinvolti.

AEVF è coinvolta nella sperimentazione pilota del “Patrimonio termale lungo la via per Roma” insieme alla Via Romea Strata e alla Via Romea Germanica, sotto la supervisione accademica dell’Università di Bologna. Questo progetto si occupa di identificare il patrimonio termale e culturale situato sulle vie di pellegrinaggio e di creare un network di siti e musei, promuovendoli.

L’associazione ha anche l’incarico di sviluppare strategie di comunicazione per l’intero consorzio occupandosi, inoltre, della diffusione e divulgazione dei risultati del progetto.

Maggiori dettagli disponibili cliccando sul seguente link: https://www.viefrancigene.org/en/rurallure/