Via Francigena

Fa’ La Cosa Giusta! 2022: “per chi l’ha visto e per chi non c’era”

Simona Spinola
Simona Spinola
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su twitter

Weekend decisamente intenso per lo staff di AEVF che, dopo la prima Assemblea Generale a Canterbury, chilometro zero della Francigena, si è recato a Milano presso il complesso fieristico Fieramilanocity per animare lo stand dedicato alla Via Francigena all’interno del padiglione 3 di Fa’ La Cosa Giusta! 2022.  

Non una semplice fiera, ma molto, molto di più: l’evento, giunto alla XVIII edizione, è il punto di riferimento a livello nazionale per quanto riguarda il consumo critico e gli stili di vita sostenibili.  

Una 3 giorni emozionante ricca di eventi, che ha registrato oltre 40.000 presenze tra un programma culturale pensato per tutte le età e aree dedicate al turismo consapevole, alla cosmesi eco-sostenibile, al mondo vegan, ai servizi per la mobilità e molto altro. Il fil rouge dell’edizione 2022 non poteva che essere la pace, “che cresce se si allargano le nostre scelte di giustizia, nei modi di produrre, nei consumi, nelle relazioni di vicinato e in quelle internazionali”, come si legge nel catalogo ufficiale.  

Un’occasione per riflettere e guardare con spirito critico e curioso alla complessità che ci circonda, ai temi del futuro, dalla sostenibilità ambientale a quella sociale, dove il turismo lento ed eco-sostenibile occupa un posto importante, grazie alla sua relazione con il pianeta, con sé stessi e con gli altri pellegrini, che si rinnova passo dopo passo.  

Per l’edizione 2022 lo staff di AEVF ha voluto davvero superarsi e, unendo le proprie energie alle colleghe del progetto europeo rurAllure dedicato alla valorizzazione del patrimonio rurale dei cammini, ha organizzato una serie di attività che hanno riscosso grande successo. 

La ‘sfida dei timbri’ ha permesso ai partecipanti di percorrere virtualmente la Francigena in un giorno visitando gli stand delle regioni partner attraversate dall’itinerario: cogliamo l’occasione per ringraziare ancora una volta Regione Lazio, Regione Puglia, Regione Lombardia, Regione Valle D’Aosta per aver aderito! Accanto a loro, SloWaysGarmontFerrinoFree Wheels e proprio Terre di Mezzo non si sono certo tirati indietro, accogliendo pellegrini entusiasti per fornire loro informazioni e regalare un timbro sulla credenziale disegnata apposta per l’occasione. Grazie quindi ai partner che hanno reso possibile la sfida condividendo alcune idee in omaggio per i fortunati vincitori: a breve il verdetto! 

Con grande emozione abbiamo riabbracciato ambassador e blogger che ci hanno accompagnato la scorsa estate durante la camminata-evento ‘Road to Rome 2021”, rivivendone i momenti più belli grazie al docu-film presentato in anteprima. E poi ancora: photobooth, guide, ricordi, regali, consigli di viaggio, brindisi e aperitivi tematici. Non ultimo, la presentazione in anteprima della nuova guida dedicata alla Via Francigena del Sud di Terre di mezzo Editore, disponibile sul sito dell’editore e dal 5 maggio in tutte le librerie. Si tratta della prima guida cartacea dedicata al tratto francigeno che collega Roma alla Puglia fino alla finibus terrae Santa Maria di Leuca, redatta dagli autori Angelofabio Attolico e Claudio Focazzaro.  

Non ci resta che ringraziare gli organizzatori di questo evento, davvero unico nel suo genere quanto necessario, carici di nuove idee per affrontare la prossima stagione alta dei cammini, consapevoli del fatto che il futuro è di chi lo fa