Via Francigena

AEVF ed ANCI verso un accordo per sostenere insieme la Via Francigena

Redazione AEVF
Redazione AEVF
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su twitter

In data 2 aprile 2015 Piero Fassino, sindaco di Torino e presidente ANCI, ha inviato al presidente AEVF Massimo Tedeschi l’invito ad un incontro in data 9 aprile presso la sede nazionale ANCI in quanto “in vista dell’anno giubilare indetto dal Santo Padre, l’ANCI intende promuovere un progetto culturale volto a valorizzare quanto sin qui fatto dai Comuni aderenti all’Associazione Europea delle Vie Francigene”.

L’incontro si è svolto con la partecipazione di: Massimo Tedeschi (presidente AEVF), Bruno Valentini (sindaco di Siena); Corrado Jordan, sindaco di Saint-Rhémy-en-Bosses (Valle d’Aosta);Tiziana Albasi, assessore di Piacenza, Andrea Massari, sindaco di Fidenza, Fabio Fecci, sindaco di Noceto e vicepresidente vicario ANCI Emilia-Romagna, Michele Giovannelli, vicesindaco di Medesano; Emanuela Grenti, sindaco di Fornovo Taro (Emilia-Romagna); Lucia Baracchini, sindaco di Pontremoli, Raffaella Senesi, sindaco di Monteriggioni, Massimo Magrini, vicesindaco di Radicofani (Toscana); Alberto Bambini, sindaco di Acquapendente, Renato Trapé, assessore di Montefiascone, vicepresidente AEVF, Valentina Maccari, consigliere di Formello (Lazio); Mario Manganiello, assessore di Ariano Irpino (Campania).

Per ANCI ha partecipato: Antonella Galdi, vicesegretario generale, Vincenzo Santoro, responsabile dipartimento cultura e turismo, Moira Rotondo, responsabile politiche europee.

In relazione all’imminente Giubileo 2016 e con la volontà di rinforzare il progetto francigeno, anche oltre il Giubileo, verrà discusso a breve un accordo generale di cooperazione AEVF/ANCI. Una camminata che giunga a Roma il giorno 8 dicembre 2015, giorno di indizione del Giubileo da parte di Papa Francesco, è in fase di preparazione.

I temi affrontati hanno riguardato l’ingresso nord a Roma, in accordo con Comune di Roma e Municipi romani attraversati, l’accoglienza ai pellegrini in arrivo in Vaticano, la formazione di operatori culturali e legati all’ospitalità dei viandanti.

Un importante aggiornamento è stato dato dai dirigenti ANCI in merito al decreto attuativo della legge “Destinazione Italia” nella parte in cui prevedeva il recupero di 500 milioni di euro della programmazione europea 2007-2013 per progetti di cultura, ambiente e turismo di comuni da 5 mila a 150 mila abitanti.