Categorie
news-fr-import

La Légende de Sigéric: la ‘Commedia dell’arte’ débarque sur la Via Francigena

La Légende de Sigéric est une belle initiative culturelle basée sur une idée de Charles Myber, écrit et mis en scène par Carlo Boso.

Pour réaliser la mise en scène de La Légende de Sigéric, l’équipe artistique de l’AIDAS et le Directeur du projet, Carlo Boso, ont choisi de tenir compte de leur expérience dans le domaine de cette forme de théâtre, connu dans le monde entier sous le nom de ‘Commedia Dell’Arte‘.

L’objectif a été de créer une action théâtrale axée sur les techniques expressives caractérisant le théâtre populaire de la Renaissance. Danse, chant, pantomime, une série infinie de lazzi et combats scéniques font partie du répertoire utilisé par les jeunes protagonistes de cette épopée théâtrale destinée à instruire et à divertir tout public. Une grande partie de la recherche historique a été effectuée par les élèves de l’AIDAS de Versailles, qui ont également proposé une série de scènes faisant parties de l’édition de La Légende de Sigéric présentée au public cette année. Il y a deux versions prévues, l’une majoritairement française destinée au territoire Franco-Suisse et une majoritairement italienne destinées au territoire italien. Les deux versions mettent en scène la traversée d’une partie de l’Europe par Sigéric et ses compagnons d’aventures.

La légende de Sigéric n’est pas seulement l’occasion de vivre un moment de pur divertissement mais c’est également le prétexte pour rappeler des évènements sociaux culturels caractérisant l’histoire médiévale française mais aussi celle de l’Angleterre, de la Suisse et d’Italie. C’est un voyage à travers les époques, faisant halte dans des lieux saisissants et riches d’Histoire. 

Ce sont huit comédiens chevronnés qui, grâce à cette invention théâtrale haute en couleur, vont retracer la légende de Sigéric. Pour le plus grand plaisir d’un public local, régional, national et international.

Et vive Sigéric !

Pour plus d’infos:  charlesmyber2@gmail.com

Categorie
news-en-import

The legend of Sigeric: la Commedia dell’Arte sbarca sulla Via Francigena

“The legend of Sigeric” is a cultural and animation initiative of the Via Francigena. This Art Comedy is based on Charles Myber’s idea, and is written and directed by Carlo Boso.

This performance aims to display a theatre action characterized by expressive techniques that are typical of the Renaissance’s popular theatre. Dance, singing, and pantomimes compose the repertory used by the young talents that build this epic performance, whose goal is to educate and entertain a broad audience.

Most of the research on the history of Sigeric was conducted by students of the AIDAS in Versailles. Two versions are being prepared: one in French, for the French-Swiss territory, and one in Italian for the Italian territory.

‘The legend of Sigeric’ is not only an occasion to enjoy a fun moment, but also an opportunity to recall the atmosphere of social and cultural events of English, French, Swiss and Italian Middle Ages history. It is a journey across eras, with stops in rich and evocative places in time.

Thanks to this colorful theatre invention, eight expert actors will carry you across the legend of Sigeric. For the happiness of a local, regional, national and international audience.

Viva viva Sigéric!

More information: charlesmyber2@gmail.com 

Categorie
news-import

La leggenda di Sigerico: la Commedia dell’Arte sbarca sulla Via Francigena

“La leggenda di Sigeric” è una iniziativa culturale e di animazione della Via Francigena. Questa Commedia dell’Arte si basa su un’idea di Charles Myber, scritta e diretta da Carlo Boso.

L’ obiettivo di questa performance teatrale è quello di creare un’azione teatrale basata sulle tecniche espressive che caratterizzano il teatro popolare del Rinascimento. Danza, canto, pantomima fanno parte del repertorio utilizzato dai giovani protagonisti di questa epopea teatrale destinata a educare e divertire un pubblico ampio.

La maggior parte della ricerca storica è stata effettuata dagli studenti dell’AIDAS di Versailles. Sono previste due versioni, una francese per il territorio franco-svizzero e una italiana per il territorio italiano.

La leggenda di Sigerico non è solo un’occasione per vivere un momento di puro divertimento ma è anche il pretesto per ricordare eventi sociali e culturali che caratterizzano la storia medievale inglese, frances, svizzera e italiana. È un viaggio attraverso le epoche, fermandosi in luoghi suggestivi e ricchi di storia.

Grazie a questa colorata invenzione teatrale, otto attori esperti ripercorreranno la leggenda di Sigerico. Per la gioia di un pubblico locale, regionale, nazionale e internazionale.

Viva viva Sigéric!

Maggiori informazioni: charlesmyber2@gmail.com 

Categorie
news

Valle di Susa, presentata la “Pellegrina” Bike Marathon 2021 patrocinata da AEVF

E’ stata presentata questa mattina nella sala consiliare del Comune di Susa e in diretta streaming  la “PELLEGRINA” BIKE MARATHON” 2021 una kermesse ciclistica la cui prima edizione si svolgerà in un’unica giornata – DOMENICA 19 SETTEMBRE 2021 –  con partenza e arrivo a Susa, cuore di tutto il sistema ciclistico delle Valli di Susa in Provincia di Torino, organizzato e voluto dalle  ASD GUIDE DISCOVERY VALSUSA e ASD AVVENTURIAMOCI… IN BIKE FALABRAK

In collaborazione con ASI PIEMONTE  in stretta sinergia delle Città di Susa, Avigliana e Rivoli, dell’Unione Montana Valle Susa, della Regione Piemonte, con il patrocinio degli Enti locali e dell’Associazione Europea delle Vie Francigene e promosso da Turismo Torino e Provincia, dal Consorzio Turismo Ovest.

“LA PELLEGRINA BIKE MARATHON”  È UNA CICLO PEDALATA CULTURALE NON COMPETITIVA

La corsa sarà di tipo storico-culturale declinata in chiave “pellegrina” (da cui la denominazione) e passa per diversi tratti sulla VIA FRANCIGENA nella tratta della VALLE DI SUSA, svolgendosi secondo la modalità consolidata di manifestazioni analoghe in libera escursione su strade asfaltate secondarie, strade bianche e viabilità rurale sterrata.

Questo evento in bici attraverserà una gran parte della Valle: la “PELLEGRINA” BIKE MARATHON è infatti tracciata intorno all’itinerario della Via Francigena in Valle di Susa, e toccherà 25 Comuni.

Chiave dell’evento è la Città di Susa – storica capitale della Valle – al centro del sistema stradale millenario dei Colli del Moncenisio e del Monginevro, una delle porte di accesso della rete delle strade ex militari e d’alta quota a partire dal Colle delle Finestre e agevolmente raggiungibile sia in auto, con l’A32 del Frejus, che con la ferrovia e crocevia dei due itinerari pedonali francigeni tra Monginevro e Moncenisio.

Da Susa si scenderà verso Avigliana per poi raggiungere il Castello di Rivoli, passando per il centro storico medievale di Avigliana e la Collina Morenica e toccherà i  luoghi simbolo della Via Francigena: dalla Sacra, alla Novalesa, passando per Sant’Antonio di Ranverso.

La corsa sarà di tipo storico-culturale declinata in chiave “pellegrina” (da cui la denominazione) e passa per diversi tratti sulla VIA FRANCIGENA nella tratta della VALLE DI SUSA, svolgendosi secondo la modalità consolidata di manifestazioni analoghe in libera escursione su strade asfaltate, strade bianche e viabilità rurale.

La partecipazione a “LA PELLEGRINA” BIKE MARATHON è rivolta a tutti i tipi di bicicletta: BDC, gravel, MTB e biciclette in stile vintage e aperta alle E-Bike che costituiranno una categoria a parte.

Come per i pellegrini pedestri ai partecipanti a questo tipo di competizione viene consegnata una “credenziale del pellegrino” che deve essere timbrata ai punti controllo previsti sul tracciato e poi all’arrivo serve per ritirare il proprio “Testimonium” di partecipazione.

SI PREVEDONO 3 PERCORSI DIFFERENZIATI CON PARTENZA “ALLA FRANCESE” E SENZA CLASSIFICA UFFICIALE

 La manifestazione è suddivisa in 3 distinti percorsi:

  • MARATHON” più lungo e impegnativo di circa 145 Km. con un dislivello D+ 3000 m.

(Anello Susa-Sacra S.Michele-Avigliana-Rivoli-Avigliana-Sacra San Michele-Chianocco-Novalesa-Susa)

I numeri della “Marathon”: 146 Km, D+3.000 m. oltre 45 K. Di sterrati

  • “PELLEGRINA” più corto e facile di circa 47 Km. circa D+550 m.  

((tratta Via Francigena  Susa-Avigliana-S.Antonio di Ranverso-Rivoli)

  • “SHORT” una pedalataper tutti e dedicata alle famiglie ed ai ragazzi di circa 12 Km e D+ 100 m.

(tratta Via Francigena  Avigliana-Collina Morenica-Rivoli)

 La manifestazione nel suo complesso è comunque NON competitiva e vuole essere un appuntamento annuale stabile e promozionale del Tracciato della Ciclovia Francigena vera e propria, e costituire più in generale un ulteriore momento di focus anche media, sul cicloturismo in Valle di Susa.

I numeri della “Marathon”: 146 Km, D+3.000 m. oltre 45 Km di sterrati

GLI INTERVENTI

 Giorgio Montabone – Vice Sindaco di Susa e Assessore al Turismo e Sport dell’Unione Montana dei Comuni Valle Susa

“Come Valle di Susa riteniamo di avere importanti carte da giocarci in termini di aumento dell’attrazione turistica. Per questo siamo fortemente impegnati a costruire un vero prodotto-destinazione “Valle di Susa Outdoor” attraverso un gran lavoro di “posizionamento” di mercato che prevede di presentarsi come una destinazione turistica capace di attirare chi voglia praticare attività all’aria aperta (bike, trekking, escursionismo, mototurismo, ecc) 

Le potenzialità sono indiscusse e riconosciute ormai da tutti ed infrastrutture in fase di realizzazione come la ciclovia Francigena e la Bike Area contribuiranno al salto di qualità al quale dovrà vedere una fase di forte e precisa promozione.

La Pellegrina Marathon Bike alla sua prima edizione è una manifestazione che ha una forte importanza strategica proprio in tal senso e avrà la possibilità di cominciare ad accendere i riflettori e attirare l’attenzione sul nostro territorio che deve ambire a costruire la propria immagine come destinazione capace di divenire un centro internazionale dell’Outdoor, con un’offerta ramificata sui territori sia dell’Alta che della Bassa Valle. Per questo motivo abbiamo voluto fin da subito supportare questo importante evento. La ValIe di  Susa offre tutti i tipi di esperienza per gli amanti della bicicletta e cicloturisti: dalle salite ai colli per gli appassionati della bicicletta da strada, alle piste per chi con la mountain bike vuol passare attraversano boschi e prati per scoprire bellissimi paesaggi, borghi, alpeggi, baite e tanto altro!”

Andrea Archinà, Vice Presidente dell’ Unione Montana Valle Susa con deleghe: cultura, Associazione europea Vie Francigene e Sindaco della Città di Avigliana

Come sindaco di Avigliana e vicepresidente dell’Unione Montana Valle ci stiamo ponendo obiettivi di promozione più ampi delle singole realtà comunali dove la Via Francigena è un elemento importante che unisce il territorio in progettualità di un sistema turistico sempre più integrato. La Via Francigena nasce a Canterbury e oltre la meta per eccellenza a Roma, termina a San Maria di Leuca, ma è la nostra Valle di Susa che funge da cerniera tra la via di Sigèrico e le mete storiche di pellegrinaggio come Santiago di Compostela o i luoghi micaelici. L’Unione Montana inoltre ha un ruolo proattivo all’interno dell’Associazione Europea delle Vie Francigene in quanto membro dell’ufficio di Presidenza. Associazione che quest’anno compie 20 anni e che celebra la sua attività di valorizzazione e promozione della Via Francigena con l’evento RoadtoRome#startagain , e la Pellegrina bike marathon è uno degli eventi di punta che gettano i riflettori sul nostro territorio cosi come la Via Francigena Marathon per camminatori Avigliana – Susa che si svolgerà il 3 ottobre.

Eventi e proposte a piedi, bici e a cavallo che partono dagli operatori del territorio ma anche interventi strutturali con percorsi e itinerari della Bikearea portano sempre di più alla qualificazione della Valle di Susa come territorio  “amico delle due ruote” , in un offerta outdoor sempre più ampia che intercetta beni culturali e paesaggistici di grande valore e bellezza. Un lavoro sinergico necessario tra enti pubblici e soggetti privati per fare crescere la nostra destinazione. Buon lavoro a tutti noi!

Laura Adduce – Vice Sindaco di Rivoli

““La Pellegrina Bike Marathon è una grande sfida anche per noi. Abbiamo aderito con piacere a questo progetto ambizioso che permetterà di portare i nostri concittadini alla scoperta del mondo del cicloturismo e i cicloturisti alla conoscenza di Rivoli, del suo Castello e del nostro polmone verde, la Collina Morenica, che condividiamo con Rosta, Buttigliera Alta, Reano e Avigliana. E che è uno spazio ideale per praticare questo sport in un ambiente ancora molto naturale.

 L’anello Rivoli-Avigliana-Rivoli individuato dalle GuideDiscoveryValsusa potrà diventare un tracciato permanente da curare e segnalare adeguatamente.  

Questo evento che vedrà per la prima volta coinvolta la nostra Città, Rivoli, insieme ai Comuni della Valle di Susa,  darà l’opportunità a tutti di riscoprire un senso di appartenenza al nostro bellissimo territorio, alla sua storia ed al suo patrimonio. Una iniziativa che unisce, insomma una bella novità per la CIttà.”

Fulvio Tosco – Presidente dell’ASD Guide Discovery Valsusa e responsabile Cicloturismo per ASI Piemonte

“L’idea della Pellegrina Marathon Bike ha mosso i primi passi all’inizio del 2020, nell’ambito di un progetto più articolato a tema bike che abbiamo proposto alla Città di Susa e all’Unione Montana Valle Susa. Nonostante l’evoluzione della pandemia, anzi proprio nei periodi di stretto lockdown, ha rafforzato le sue radici e a inizio di marzo abbiamo deciso di non più rinviare la sua prima edizione, grazie alla stretta collaborazione avviata con gli Enti Locali principalmente interessati. 

Oggi finalmente partiamo, con ancora molto lavoro da fare, ma scommettendo sul fatto che c’è molta voglia di bicicletta, di sport e vita, e che gli appassionati della bicicletta risponderanno con entusiasmo. Anche per questo abbiamo pensato 3 percorsi, che vanno dal più “eroico” e performante a quello per una pedalata in famiglia adatta anche ai ragazzi.

La bicicletta è per tutti e noi vogliamo sia offrire una occasione di divertimento a chi la Valle la vive quotidianamente sia offrire un’occasione ai cicloamatori di poter conoscere la Valle di Susa, i suoi gioielli storici e i suoi comuni, per farli poi ritornare qui a pedalare, come sportici e come cicloturisti.

Le GuideDiscoveryValsusa sono i promotori e i pedalatori Falabrak saranno gli ambasciatori della Pellegrina. un’occasione incredibile per fare vedere chi siamo e dare il nostro contributo alla conoscenza del nostro splendido territorio. Lo possiamo fare in un format stile “Pellegrino”. Servirà l’aiuto di tutti e servirà a tutti. Ma finalmente la macchina organizzativa si è messa in moto”.

La conferenza stampa è rivedibile sui canali social di Valsusa Turismo ai link:

http://bit.ly/PRESENTAZIONE_LAPELLEGRINA_BIKEMARATHON_2021

INFO EVENTO

Per approfondimenti, informazioni e iscrizioni: www.pellegrinabikemarathon.com

INFOLINE: +39 348 231 0724  / info@pellegrinabikemarathon.com

Categorie
news

La leggenda di Sigerico: la Commedia dell’Arte sbarca sulla Via Francigena

“La leggenda di Sigeric” è una iniziativa culturale e di animazione della Via Francigena. Questa Commedia dell’Arte si basa su un’idea di Charles Myber, scritta e diretta da Carlo Boso.

L’ obiettivo di questa performance teatrale è quello di creare un’azione teatrale basata sulle tecniche espressive che caratterizzano il teatro popolare del Rinascimento. Danza, canto, pantomima fanno parte del repertorio utilizzato dai giovani protagonisti di questa epopea teatrale destinata a educare e divertire un pubblico ampio.

La maggior parte della ricerca storica è stata effettuata dagli studenti dell’AIDAS di Versailles. Sono previste due versioni, una francese per il territorio franco-svizzero e una italiana per il territorio italiano.

La leggenda di Sigerico non è solo un’occasione per vivere un momento di puro divertimento ma è anche il pretesto per ricordare eventi sociali e culturali che caratterizzano la storia medievale inglese, frances, svizzera e italiana. È un viaggio attraverso le epoche, fermandosi in luoghi suggestivi e ricchi di storia.

Grazie a questa colorata invenzione teatrale, otto attori esperti ripercorreranno la leggenda di Sigerico. Per la gioia di un pubblico locale, regionale, nazionale e internazionale.

Viva viva Sigéric!

Maggiori informazioni: charlesmyber2@gmail.com

Categorie
news-fr-import

Val de Suse, présente “Pellegrina” Bike Marathon 2021 en partenariat avec l’AEVF

Le “PELLEGRINA” BIKE MARATHON 2021, un événement cycliste dont la première édition se déroulera sur une seule journée – DIMANCHE 19 SEPTEMBRE 2021 – avec départ et arrivée à Suse, a été présenté ce matin dans la salle du Conseil de la municipalité de Suse et diffusé en direct, cœur de tout le système cycliste du Val de Suse dans la province de Turin, organisé et soutenu par ASD GUIDE DISCOVERY VALSUSA et ASD AVVENTURIAMOCI… EN VÉLO FALABRAK

En collaboration avec ASI PIÉMONT en étroite synergie avec la Ville de Suse, Avigliana et Rivoli, l’Union des Montagnes du Val de Suse, la Région Piémont, avec le soutien des autorités locales et l’Association Européenne des Chemins de la Via Francigena et promu par ‘Turismo Torino’ et sa Province, ‘Consorzio Turismo Ovest’.

LE “PELLEGRINA” BIKE MARATHON 2021 EST UNE MANIFESTATION CYCLISTE CULTURELLE NON COMPÉTITIVE.

Le circuit sera historico-culturel, dans un style “pèlerin” (d’où le nom) et passera par différents tronçons de la VIA FRANCIGENA dans le VAL DE SUSE, suivant la méthode consolidée d’événements similaires en excursion libre sur des routes secondaires asphaltées, des chemins blancs et des chemins de terre de campagne.

Cette manifestation cycliste traversera une grande partie de la vallée : le “PELLEGRINA” BIKE MARATHON est en effet tracé autour de l’itinéraire de la Via Francigena dans le Val de Suse, et touchera 25 municipalités.

La clé de l’événement est la ville de Suse – capitale historique de la vallée – au centre du système routier millénaire des collines du Moncenisio et du Montgenèvre, l’une des portes d’accès au réseau de routes ex-militaires et d’altitude partant du Col des Finestre et facilement accessible en voiture, avec l’autoroute A32 de Fréjus, et en train et carrefour des deux itinéraires piétons Francigena entre Montgenèvre et Moncenisio.

De Suse, l’itinéraire descendra vers Avigliana et rejoindra le Château de Rivoli, en passant par le centre historique médiéval d’Avigliana et la colline Morenic et en touchant les lieux symboliques de la Via Francigena : de la Sacra à Novalesa, en passant par Sant’Antonio di Ranverso.

La course sera de type historico-culturel déclinée en clé “pèlerin” (d’où le nom) et passe pour plusieurs tronçons sur la VIA FRANCIGENA dans la section du VAL DE SUSE, se déroulant selon le mode consolidé d’événements similaires en libre excursion sur des routes pavées, des chemins de terre et des chemins de campagne.

La participation au PELLEGRINA” BIKE MARATHON est ouverte à tous les types de vélos : vélos de route, gravels, VTT et vélos de style vintage mais aussi aux vélos à assistance électrique qui seront dans une catégorie séparée.

Quant aux pèlerins pédestres, les participants à ce type de compétition reçoivent un “passeport du pèlerin” qu’ils doivent faire tamponner aux points de contrôle le long du parcours, puis à la ligne d’arrivée pour récupérer leur “Testimonium” de participation.

3 PARCOURS DIFFÉRENTS SONT PRÉVUS AVEC UN DÉPART “FRANÇAIS” ET AUCUN CLASSEMENT OFFICIEL

 L’événement est divisé en 3 parcours distincts :

  • “MARATHON” plus long et plus exigeant d’environ 145 Km avec un dénivelé de plus de 3000 m.(Circuit Suse-Sacra S.Michele-Avigliana-Rivoli-Avigliana-Sacra San Michele-Chianocco-Novalesa-Suse)
  • “PELLEGRINA” plus court et plus facile d’environ 47 Km, dénivelé de plus de 550 m. (tronçon Via Francigena Suse-Avigliana-S.Antonio di Ranverso-Rivoli)
  • “SHORT” une randonnée pour tous et dédiée aux familles et aux enfants d’environ 12 Km et dénivelé de plus de 100 m (tronçon Via Francigena Avigliana-Morainic Hill-Rivoli).

L’événement dans son ensemble est non compétitif et veut être un véritable rendez-vous annuel fixe et promotionnel du parcours de la véloroute Francigena elle-même, et plus généralement constituer un autre moment de visibilité aussi médiatique, sur le cyclotourisme dans le Val de Suse.

Les chiffres du “Marathon” : 146 Km, dénivelé +3.000 m. sur 45 km de chemins de terre

 

INTERVENTIONS

Giorgio Montabone – Maire Adjoint de Suse et conseiller pour le tourisme et le sport de l’Union des Montagnes des communes du Val de Suse

“En tant que val de Suse, nous pensons que nous avons des cartes importantes à jouer pour accroître notre attrait touristique. C’est pourquoi nous sommes fortement engagés dans la construction d’une véritable destination-produit “Susa Valley Outdoor” grâce à un grand travail de “positionnement” du marché qui prévoit de se présenter comme une destination touristique capable d’attirer ceux qui veulent pratiquer des activités de plein air (vélo, trekking, randonnée, moto-tourisme, etc.).

Le potentiel est incontestable et reconnu par tous et les infrastructures en cours de réalisation comme la véloroute Francigena et l’Espace vélo contribueront à ce saut qualitatif qui devra être suivi d’une phase de promotion forte et précise.

Le Pellegrina Marathon Bike dans sa première édition est un événement qui a une forte importance stratégique dans ce sens et aura l’occasion de commencer à allumer les projecteurs et à attirer l’attention sur notre territoire qui doit aspirer à construire son image comme une destination capable de devenir un centre international reconnu pour l’Outdoor, avec une offre diversifiée sur les territoires de la Haute et de la Basse Vallée. C’est pourquoi nous avons voulu soutenir cet événement important dès le début. Le Val de Suse offre tous les types d’expérience aux amateurs de vélo et aux cyclotouristes : des montées vers les collines pour les amateurs de vélo de route, aux sentiers pour ceux qui veulent enfourcher leur VTT à travers bois et prairies pour découvrir de beaux paysages, des villages, des alpages, des refuges et bien plus encore !”

Andrea Archinà, Vice-président de l’Union des Montagnes du Val de Suse avec des délégations : culture, Association Européenne des Chemins de la Via Francigena et Maire de la Ville d’Avigliana

En tant que maire d’Avigliana et vice-président de l’Union des Montagnes duVal de Suse, nous nous fixons des objectifs de promotion plus larges que les communes individuelles où la Via Francigena est un élément important qui unit le territoire dans la planification d’un système touristique de plus en plus intégré. La Via Francigena commence à Canterbury et au-delà de la destination par excellence de Rome, elle se termine à Santa Maria di Leuca, mais c’est notre Val de Suse qui sert de charnière entre le chemin de Sigéric et les destinations historiques de pèlerinage comme Saint-Jacques-de-Compostelle ou les lieux micaelici. L’Union des Montagnes joue également un rôle proactif au sein de l’Association Européenne des Chemins de la Via Francigena en tant que membre du Bureau. Association qui fête cette année ses 20 ans et qui célèbre son activité de valorisation et de promotion de la Via Francigena avec l’événement Road to Rome #startagain, et le marathon cycliste de Pellegrina est l’un des événements phares qui mettent en lumière notre territoire ainsi que le marathon de la Via Francigena pour les marcheurs Avigliana – Suse qui aura lieu le 3 octobre.

Les événements et les propositions à pied, à vélo et à cheval qui partent des opérateurs du territoire mais aussi les interventions structurelles avec les chemins et les itinéraires de Bikearea conduisent de plus en plus à la qualification du Val de Suse comme territoire “ami des deux roues”. Dans une gamme de plus en plus large d’activités de plein air qui comprennent des atouts culturels et paysagers de grande valeur et beauté. Un travail synergique nécessaire entre les organismes publics et les sujets privés pour faire grandir notre destination. Bon travail à nous tous !

Laura Adduce – Adjointe au maire de Rivoli

“Le marathon cycliste de Pellegrina est un grand défi pour nous aussi. Nous nous sommes associés avec plaisir à cet ambitieux projet qui permettra à nos concitoyens de découvrir le monde du cyclotourisme et aux cyclistes de connaître Rivoli, son château et notre poumon vert, la colline Morenic, que nous partageons avec Rosta, Buttigliera Alta, Reano et Avigliana. Et qui est un endroit idéal pour pratiquer ce sport dans un environnement encore très naturel.

 Le circuit Rivoli-Avigliana-Rivoli identifié par Guide Discovery Valsusa pourrait devenir une piste permanente à entretenir et à signaler de manière correcte. 

Cet événement, auquel participera pour la première fois notre ville, Rivoli, ainsi que les municipalités du val de Suse, donnera à chacun l’occasion de retrouver un sentiment d’appartenance à notre beau territoire, à son histoire et à son patrimoine. Une initiative fédératrice, en somme, une grande nouveauté pour la Ville”.

Fulvio Tosco – Président de l’ASD Guide Discovery Valsusa et responsable du cyclotourisme pour l’ASI Piémont

“L’idée du Pellegrina Marathon Bike a fait ses premiers pas au début de 2020, dans le cadre d’un projet plus articulé sur le thème du vélo que nous avons proposé à la ville de Suse et à l’Union des Montagnes du Val Suse. Malgré l’évolution de la pandémie, voire dans les périodes de confinement strict, il a renforcé ses racines et début mars, nous avons décidé de ne plus reporter sa première édition, grâce à l’étroite collaboration entamée avec les autorités locales principalement concernées.

Aujourd’hui, nous commençons enfin, avec encore beaucoup de travail à faire, mais en pariant sur le fait qu’il y a beaucoup d’envie de vélo, de sport et de vie, et que les amoureux du vélo répondront avec enthousiasme. C’est aussi pour cette raison que nous avons pensé à 3 parcours, allant du plus “héroïque” et performant à un parcours familial adapté aux enfants.

Le cyclisme est pour tout le monde et nous voulons offrir une occasion de s’amuser à ceux qui vivent la vallée tous les jours, ainsi qu’une occasion pour les cyclistes amateurs de connaître le val de Suse, ses joyaux historiques et ses municipalités, pour ensuite les faire revenir ici pour pédaler, comme sportifs et comme cyclotouristes.

Les ‘Guide Discovery Valsusa’ sont les promoteurs et les pédaleurs Falabrak seront les ambassadeurs du pèlerinage. Une occasion incroyable de montrer qui nous sommes et de donner notre contribution à la connaissance de notre merveilleux territoire. Nous pouvons le faire dans un format de type “Pélerin”. Nous aurons besoin de l’aide de tous et cela servira à tous. Mais finalement, la machine organisationnelle est mise en route”.

 

La conférence de presse peut être revisualisé sur les réseaux sociaux de Valsusa Turismo en suivant le lien ci-dessous:

http://bit.ly/PRESENTAZIONE_LAPELLEGRINA_BIKEMARATHON_2021

 

INFO ÉVÉNEMENT

Pour plus d’informations et pour s’inscrire : www.pellegrinabikemarathon.com

INFOLINE : tél. +39 348 231 0724 / info@pellegrinabikemarathon.com

Categorie
news-import

Valle di Susa, presentata la “Pellegrina” Bike Marathon 2021 patrocinata da AEVF

E’ stata presentata questa mattina nella sala consiliare del Comune di Susa e in diretta streaming  la “PELLEGRINA” BIKE MARATHON” 2021 una kermesse ciclistica la cui prima edizione si svolgerà in un’unica giornata – DOMENICA 19 SETTEMBRE 2021 –  con partenza e arrivo a Susa, cuore di tutto il sistema ciclistico delle Valli di Susa in Provincia di Torino, organizzato e voluto dalle  ASD GUIDE DISCOVERY VALSUSA e ASD AVVENTURIAMOCI… IN BIKE FALABRAK

In collaborazione con ASI PIEMONTE  in stretta sinergia delle Città di Susa, Avigliana e Rivoli, dell’Unione Montana Valle Susa, della Regione Piemonte, con il patrocinio degli Enti locali e dell’Associazione Europea delle Vie Francigene e promosso da Turismo Torino e Provincia, dal Consorzio Turismo Ovest.

“LA PELLEGRINA BIKE MARATHON”  È UNA CICLO PEDALATA CULTURALE NON COMPETITIVA

La corsa sarà di tipo storico-culturale declinata in chiave “pellegrina” (da cui la denominazione) e passa per diversi tratti sulla VIA FRANCIGENA nella tratta della VALLE DI SUSA, svolgendosi secondo la modalità consolidata di manifestazioni analoghe in libera escursione su strade asfaltate secondarie, strade bianche e viabilità rurale sterrata.

Questo evento in bici attraverserà una gran parte della Valle: la “PELLEGRINA” BIKE MARATHON è infatti tracciata intorno all’itinerario della Via Francigena in Valle di Susa, e toccherà 25 Comuni.

Chiave dell’evento è la Città di Susa – storica capitale della Valle – al centro del sistema stradale millenario dei Colli del Moncenisio e del Monginevro, una delle porte di accesso della rete delle strade ex militari e d’alta quota a partire dal Colle delle Finestre e agevolmente raggiungibile sia in auto, con l’A32 del Frejus, che con la ferrovia e crocevia dei due itinerari pedonali francigeni tra Monginevro e Moncenisio.

Da Susa si scenderà verso Avigliana per poi raggiungere il Castello di Rivoli, passando per il centro storico medievale di Avigliana e la Collina Morenica e toccherà i  luoghi simbolo della Via Francigena: dalla Sacra, alla Novalesa, passando per Sant’Antonio di Ranverso.

La corsa sarà di tipo storico-culturale declinata in chiave “pellegrina” (da cui la denominazione) e passa per diversi tratti sulla VIA FRANCIGENA nella tratta della VALLE DI SUSA, svolgendosi secondo la modalità consolidata di manifestazioni analoghe in libera escursione su strade asfaltate, strade bianche e viabilità rurale.

La partecipazione a “LA PELLEGRINA” BIKE MARATHON è rivolta a tutti i tipi di bicicletta: BDC, gravel, MTB e biciclette in stile vintage e aperta alle E-Bike che costituiranno una categoria a parte. 

Come per i pellegrini pedestri ai partecipanti a questo tipo di competizione viene consegnata una “credenziale del pellegrino” che deve essere timbrata ai punti controllo previsti sul tracciato e poi all’arrivo serve per ritirare il proprio “Testimonium” di partecipazione. 

SI PREVEDONO 3 PERCORSI DIFFERENZIATI CON PARTENZA “ALLA FRANCESE” E SENZA CLASSIFICA UFFICIALE

 La manifestazione è suddivisa in 3 distinti percorsi:

  • MARATHON” più lungo e impegnativo di circa 145 Km. con un dislivello D+ 3000 m.

(Anello Susa-Sacra S.Michele-Avigliana-Rivoli-Avigliana-Sacra San Michele-Chianocco-Novalesa-Susa)

I numeri della “Marathon”: 146 Km, D+3.000 m. oltre 45 K. Di sterrati

  • “PELLEGRINA” più corto e facile di circa 47 Km. circa D+550 m.  

((tratta Via Francigena  Susa-Avigliana-S.Antonio di Ranverso-Rivoli)

  • “SHORT” una pedalataper tutti e dedicata alle famiglie ed ai ragazzi di circa 12 Km e D+ 100 m.

(tratta Via Francigena  Avigliana-Collina Morenica-Rivoli)

 La manifestazione nel suo complesso è comunque NON competitiva e vuole essere un appuntamento annuale stabile e promozionale del Tracciato della Ciclovia Francigena vera e propria, e costituire più in generale un ulteriore momento di focus anche media, sul cicloturismo in Valle di Susa.

I numeri della “Marathon”: 146 Km, D+3.000 m. oltre 45 Km di sterrati

 

GLI INTERVENTI

 Giorgio Montabone – Vice Sindaco di Susa e Assessore al Turismo e Sport dell’Unione Montana dei Comuni Valle Susa

“Come Valle di Susa riteniamo di avere importanti carte da giocarci in termini di aumento dell’attrazione turistica. Per questo siamo fortemente impegnati a costruire un vero prodotto-destinazione “Valle di Susa Outdoor” attraverso un gran lavoro di “posizionamento” di mercato che prevede di presentarsi come una destinazione turistica capace di attirare chi voglia praticare attività all’aria aperta (bike, trekking, escursionismo, mototurismo, ecc) 

Le potenzialità sono indiscusse e riconosciute ormai da tutti ed infrastrutture in fase di realizzazione come la ciclovia Francigena e la Bike Area contribuiranno al salto di qualità al quale dovrà vedere una fase di forte e precisa promozione.

La Pellegrina Marathon Bike alla sua prima edizione è una manifestazione che ha una forte importanza strategica proprio in tal senso e avrà la possibilità di cominciare ad accendere i riflettori e attirare l’attenzione sul nostro territorio che deve ambire a costruire la propria immagine come destinazione capace di divenire un centro internazionale dell’Outdoor, con un’offerta ramificata sui territori sia dell’Alta che della Bassa Valle. Per questo motivo abbiamo voluto fin da subito supportare questo importante evento. La ValIe di  Susa offre tutti i tipi di esperienza per gli amanti della bicicletta e cicloturisti: dalle salite ai colli per gli appassionati della bicicletta da strada, alle piste per chi con la mountain bike vuol passare attraversano boschi e prati per scoprire bellissimi paesaggi, borghi, alpeggi, baite e tanto altro!”

Andrea Archinà, Vice Presidente dell’ Unione Montana Valle Susa con deleghe: cultura, Associazione europea Vie Francigene e Sindaco della Città di Avigliana

Come sindaco di Avigliana e vicepresidente dell’Unione Montana Valle ci stiamo ponendo obiettivi di promozione più ampi delle singole realtà comunali dove la Via Francigena è un elemento importante che unisce il territorio in progettualità di un sistema turistico sempre più integrato. La Via Francigena nasce a Canterbury e oltre la meta per eccellenza a Roma, termina a San Maria di Leuca, ma è la nostra Valle di Susa che funge da cerniera tra la via di Sigèrico e le mete storiche di pellegrinaggio come Santiago di Compostela o i luoghi micaelici. L’Unione Montana inoltre ha un ruolo proattivo all’interno dell’Associazione Europea delle Vie Francigene in quanto membro dell’ufficio di Presidenza. Associazione che quest’anno compie 20 anni e che celebra la sua attività di valorizzazione e promozione della Via Francigena con l’evento RoadtoRome#startagain , e la Pellegrina bike marathon è uno degli eventi di punta che gettano i riflettori sul nostro territorio cosi come la Via Francigena Marathon per camminatori Avigliana – Susa che si svolgerà il 3 ottobre.

Eventi e proposte a piedi, bici e a cavallo che partono dagli operatori del territorio ma anche interventi strutturali con percorsi e itinerari della Bikearea portano sempre di più alla qualificazione della Valle di Susa come territorio  “amico delle due ruote” , in un offerta outdoor sempre più ampia che intercetta beni culturali e paesaggistici di grande valore e bellezza. Un lavoro sinergico necessario tra enti pubblici e soggetti privati per fare crescere la nostra destinazione. Buon lavoro a tutti noi!

Laura Adduce – Vice Sindaco di Rivoli

““La Pellegrina Bike Marathon è una grande sfida anche per noi. Abbiamo aderito con piacere a questo progetto ambizioso che permetterà di portare i nostri concittadini alla scoperta del mondo del cicloturismo e i cicloturisti alla conoscenza di Rivoli, del suo Castello e del nostro polmone verde, la Collina Morenica, che condividiamo con Rosta, Buttigliera Alta, Reano e Avigliana. E che è uno spazio ideale per praticare questo sport in un ambiente ancora molto naturale.

 L’anello Rivoli-Avigliana-Rivoli individuato dalle GuideDiscoveryValsusa potrà diventare un tracciato permanente da curare e segnalare adeguatamente.  

Questo evento che vedrà per la prima volta coinvolta la nostra Città, Rivoli, insieme ai Comuni della Valle di Susa,  darà l’opportunità a tutti di riscoprire un senso di appartenenza al nostro bellissimo territorio, alla sua storia ed al suo patrimonio. Una iniziativa che unisce, insomma una bella novità per la CIttà.”

Fulvio Tosco – Presidente dell’ASD Guide Discovery Valsusa e responsabile Cicloturismo per ASI Piemonte

“L’idea della Pellegrina Marathon Bike ha mosso i primi passi all’inizio del 2020, nell’ambito di un progetto più articolato a tema bike che abbiamo proposto alla Città di Susa e all’Unione Montana Valle Susa. Nonostante l’evoluzione della pandemia, anzi proprio nei periodi di stretto lockdown, ha rafforzato le sue radici e a inizio di marzo abbiamo deciso di non più rinviare la sua prima edizione, grazie alla stretta collaborazione avviata con gli Enti Locali principalmente interessati. 

Oggi finalmente partiamo, con ancora molto lavoro da fare, ma scommettendo sul fatto che c’è molta voglia di bicicletta, di sport e vita, e che gli appassionati della bicicletta risponderanno con entusiasmo. Anche per questo abbiamo pensato 3 percorsi, che vanno dal più “eroico” e performante a quello per una pedalata in famiglia adatta anche ai ragazzi.

La bicicletta è per tutti e noi vogliamo sia offrire una occasione di divertimento a chi la Valle la vive quotidianamente sia offrire un’occasione ai cicloamatori di poter conoscere la Valle di Susa, i suoi gioielli storici e i suoi comuni, per farli poi ritornare qui a pedalare, come sportici e come cicloturisti.

Le GuideDiscoveryValsusa sono i promotori e i pedalatori Falabrak saranno gli ambasciatori della Pellegrina. un’occasione incredibile per fare vedere chi siamo e dare il nostro contributo alla conoscenza del nostro splendido territorio. Lo possiamo fare in un format stile “Pellegrino”. Servirà l’aiuto di tutti e servirà a tutti. Ma finalmente la macchina organizzativa si è messa in moto”.

La conferenza stampa è rivedibile sui canali social di Valsusa Turismo ai link:

http://bit.ly/PRESENTAZIONE_LAPELLEGRINA_BIKEMARATHON_2021

INFO EVENTO

Per approfondimenti, informazioni e iscrizioni: www.pellegrinabikemarathon.com

INFOLINE: +39 348 231 0724  / info@pellegrinabikemarathon.com

 

Categorie
news

7 anni di accreditamento ERASMUS +: AEVF guida la formazione professionale

Dopo aver vinto due bandi ERASMUS + nel 2019 e nel 2020 (per un totale di 170 giovani partecipanti), l’Associazione Europea delle Vie Francigene ha ottenuto la Carta della Mobilità VET (Vocational Education and Training) ERAMSUS+.

Questa carta permette di ricevere finanziamenti annuali e continui per i prossimi 7 anni del programma ERASMUS + sull’asse K01 nel campo dell’Istruzione e Formazione Professionale (IFP). Uno degli obiettivi dell’Erasmus + consiste nell’aumentare la qualità della mobilità nell’Istruzione e Formazione Professionale e nel sostenere l’internazionalizzazione delle organizzazioni attive nel campo dell’IFP.

L’obiettivo della Carta della Mobilità è incoraggiare le organizzazioni che hanno una comprovata esperienza nell’organizzazione di attività di mobilità di qualità nell’ambito dell’Istruzione e Formazione Professionale per studenti e personale, a sviluppare ulteriormente le loro strategie di internazionalizzazione europea.

Maggiori informazioni qui: http://www.erasmusplus.it/formazione/risultati/

Categorie
news

AEVF promuove la conferenza “Rigenerare il Turismo Europeo attraverso la Cultura, il Patrimonio e la Creatività”

La conferenza “Rigenerare il Turismo Europeo attraverso la Cultura, il Patrimonio e la Creatività”, che si terrà il 21 e 22 ottobre 2021 ad Atene, in Grecia, è organizzata dall’European Cultural Tourism Network (ECTN) con il supporto di Europa Nostra, dell’European Travel Commission, del Network of European Regions for Competitive and Sustainable Tourism (NECSTouR) e il contributo dell’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF).

La conferenza affronterà le ultime tendenze nel campo della cultura, del patrimonio e del turismo sostenibile, comprese l’innovazione, la digitalizzazione, la creatività e lo sviluppo di prodotti di turismo culturale. Verrà posta enfasi sull’importante ruolo della cultura, del patrimonio e della creatività nel rigenerare il turismo europeo a seguito della crisi pandemica del 2020-21.

Il tema del turismo a piedi, promosso dall’AEVF, sarà uno dei 6 temi principali dell’evento.

L’evento istituisce il concorso “Destinazione turismo culturale sostenibile 2021”, che prevede una categoria “Turismo a piedi e Viaggio Lento – Sinergie con il Turismo Culturale”, gestita dall’AEVF.

Come candidarsi?
Il modulo di domanda e la dichiarazione richiesta possono essere scaricati in formato Word dal sito web:

www.culturaltourism-network.eu/award-2021.html.

Il modulo di domanda e ladichiarazione devono essere inviati insieme tramite e-mail all’indirizzo awards@culturaltourism-net.eu entro il 1° giugno 2021.

Relatori Cercasi!

Il bando per i relatori è disponibile a questo link. I candidati sono invitati a presentare esperienze rilevanti, condividere le loro migliori pratiche e fornire esempi dettagliati e raccomandazioni concrete per preservare, ripristinare, diffondere e promuovere i valori culturali e patrimoniali, con elementi innovativi per uno sviluppo turistico sostenibile e responsabile. La rigenerazione del settore turistico europeo è una tematica prioritaria nell’edizione 2021 della Conferenza.

L’obiettivo è quello di condurre l’evento in loco ad Atene, tuttavia, a seconda della situazione sanitaria, potrebbe essere organizzato come un evento ibrido con una ridotta presenza fisica ad Atene e un servizio di streaming digitale per la partecipazione online.

Per ulteriori informazioni: http://www.culturaltourism-network.eu/conference-2021.html

Categorie
news

In cammino con la Federazione Francese della Via Francigena

AEVF e la FFVF al lavoro insieme per promuovere e animare il tratto francese della Via Francigena.

L’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) e la Federazione Francese della Via Francigena (FFVF) hanno firmato  un accordo di partenariato per la promozione e l’animazione del tratto francese della Via Francigena. Una partnership che mette in rete queste due associazioni complementari con l’obiettivo di lavorare insieme sullo sviluppo della Via Francigena nella parte francese (GR®145).

Le due associazioni operano al servizio delle istituzioni locali e dei pellegrini, fornendo un supporto tecnico e funzionale sul tratto francese del cammino. Quest’anno l’AEVF e la FFVF stanno già lavorando insieme in particolare per preparare l’evento della “Via Francigena Road to Rome 2021. Start again!”, in occasione del 20 ° anniversario AEVF. Le forze sono unite anche per promuovere il libro “Francigena, Parole di pellegrini” realizzato dalla scrittrice e fotografa Céline Anaya Gautier, oltre che per realizzare una mostra fotografica itinerante sulla Via Francigena.

La FFVF è composta da oltre 3.700 volontari e si occupa del coordinamento delle Associazioni Francesi di Pellegrini in 39 dipartimenti, non solo quelli presenti sul percorso francese della Via Francigena. Dal 2007, la FFVF aiuta e accoglie i camminatori-pellegrini sul percorso della Via Francigena nei territori Hauts de France, Grand-Est, Borgogna e Franca Contea. E’ inoltre impegnata a sviluppare e mantenere anche vari percorsi di collegamento per consentire ai camminatori-pellegrini di unirsi alla VF dai loro territori: citiamo ad esempio Ile-de-France, Lorena, Alsazia, Bretagna o altre regioni più a sud della Francia, come Rhône-Alpes e Provence-Alpes-Costa Azzurra

Il sito FFVF: www.ffvf.fr