Categorie
news-fr-import

La Via Francigena présente au Luxembourg pour confirmer le label du Conseil de l’Europe

Le mercredi 1er avril à 16h40 à Mondorf-les-Bains (Luxembourg), le Comité de Direction de l’Accord Partiel Élargi (APE) sur les Itinéraires Culturels du Conseil de l’Europe a invité, à l’occasion de l’évaluation triennale des Itinéraires, une représentance de l’AEVF pour illustrer l’activité menée, et discuter du Rapport du Professeur Alessia Mariotti, chargée de l’évaluation du maintien du label des “Itinéraires Culturels du Conseil de l’Europe” sur la Via Francigena et de la qualification du réseau porteur de la Via Francigena à l’AEVF.

Il faudra également ratifier l’extension de la certification au tracé de la Via Francigena dans le Sud, extension approuvée à l’unanimité, avec des recommandations, par l’Assemblée générale de l’AEVF du 18 octobre à Bari.

Le comité de direction est composé de représentants des 33 pays adhérents à l’APE, dont la France, la Suisse, l’Italie et le Vatican.

L’intervention au nom de l’AEVF sera effectuée, comme en 2016, par Christian Schülé, membre du Bureau de l’AEVF et président de l’Association du Chablais (Aigle, Vaud, CH), qui remercie pour sa disponibilité.

 

Categorie
news-en-import

EAVF travels to Luxembourg to defend its label of a Cultural Route of the Council of Europe

The Governing Board of the Enlarged Partial Agreement (EPA) on Cultural Routes of the Council of Europe meets on Wednesday, 1 April 2020 in Mondorf-les-Bains (Luxembourg). On this occasion a representative of the European Association of the Via Francigena ways is invited to illustrate the activities carried out and to discuss the Report by Professor Alessia Mariotti, who is in charge of the evaluation of the maintenance of the label “Cultural Route of the Council of Europe” of the Via Francigena and the carrier network of the EAVF. The EAVF appointment with EPA is scheduled at 16.40 on 1 April 2020.

The EPA will also ratify an extension of the certification to the Via Francigena in the South, which was unanimously (with recommendations) approved by the EAVF General Assembly on 19 October 2019 in Bari.

The Governing Board consists of representatives of the 33 Member-States, including France, Switzerland, Italy and Vatican.

 The intervention on behalf of the EAVF will be carried out by Christian Schülé, the member of the EAVF Bureau and president of the Association du Chablais (Aigle, Vaud, CH), as he already did before in 2016.  

Categorie
news-import

La Via Francigena fa tappa a Lussemburgo per confermare il label del Consiglio d’Europa

Il prossimo mercoledì 1 aprile alle ore 16.40 a Mondorf-les-Bains (Lussemburgo), il Governing Board dell’Accordo Parziale Allargato (APA) sugli Itinerari culturali del Consiglio d’Europa ha invitato, in occasione della valutazione triennale degli Itinerari, una rappresentanza di AEVF ad illustrare l’attività svolta e discutere la Relazione della professoressa Alessia Mariotti, incaricata della valutazione circa il mantenimento del label di “Itinerario culturale del Consiglio d’Europa” alla Via Francigena e della qualifica di réseau porteur della Via Francigena ad AEVF.

Si dovrà anche ratificare l’estensione della certificazione al percorso della Via Francigena nel Sud, estensione approvata unanimemente, con raccomandazioni, dall’Assemblea Generale AEVF del 18 ottobre u.s. a Bari.

Il Governing Board è composto dai rappresentanti dei 33 Paesi aderenti ad APA, fra i quali Francia, Svizzera, Italia, Vaticano.

L’intervento a nome AEVF sarà svolto, come nel 2016, da Christian Schülé, membro dell’Ufficio di Presidenza AEVF e presidente della Association du Chablais (Aigle, Vaud, CH), che si ringrazia per la disponibilità.

Categorie
news-fr-import

Le nouveau site de la Via Francigena en ligne

Le portail de l’Association Européenne des Chemins de la Via Francigena (AEVF), www.viefrancigene.org est le point de référence en ligne pour toutes les informations sur la Via Francigena et son accessibilité depuis 2004.

En 2019, le site a reçu plus de 1 000 000 de visites d’utilisateurs intéressés par le parcours.

À partir d’aujourd’hui, un pas de plus est franchi pour se rapprocher de ceux qui recherchent toutes sortes d’informations sur l’itinéraire.

Sur le portail officiel de l’AEVF, un restyling graphique et fonctionnel a été réalisé, un nouveau design et une meilleure expérience utilisateur ont été adoptés pour aider ceux qui commencent à se déplacer sur la Via Francigena au niveau virtuel, facilitant la recherche en ligne d’informations, de notions, de contacts nécessaires pour faire le voyage ou pour entrer dans le réseau des différents acteurs actifs sur la Via Francigena.

Grâce à la refonte du site, il sera aujourd’hui encore plus immédiat et intuitif pour l’utilisateur de naviguer dans les différentes sections et d’identifier les domaines qui l’intéresse.

En termes de contenu, le portail restera une référence officielle trilingue (italien, français et anglais) pour tout ce qui concerne le parcours de la Via Francigena et sa préparation, des cartes officielles du parcours à pied et à vélo à la liste des hébergements, à l’accréditation, à tous les services utiles aux marcheurs et aux cyclistes, aux points critiques, à l’excellence culturelle le long du chemin, aux projets en cours et bien plus encore.

Il y a également des actualités générales hebdomadaires sur les principales mises à jour de la Via Francigena et sur les thèmes des itinéraires et du slow tourisme.

Enfin, la section consacrée aux voyages organisés le long du parcours sera enrichie d’indications et de propositions, grâce aussi à la collaboration croissante avec des associations et des partenaires privés. Cette orientation a été prise suite à la forte demande du public sur ce thème.

Un effort et un engagement essentiels qui témoignent concrètement de la volonté de l’Association de faire évoluer constamment son rôle, en le rendant toujours actuel et en phase avec les besoins de la communication digitale.

Categorie
news-en-import

Launch of the renewed EAVF website

The website of the European Association of the Via Francigena ways (EAVF) www.viefrancigene.org has been the EAVF online reference point since 2004 and has served to provide all necessary information concerning the Via Francigena and its practical details.

During 2019 the website was visited more than 1,000,000 times.

Today an extra step has been taken to facilitate an information access on the website for those researching about the historic route of Sigeric.

The official AEVF website has undergone a graphic and functional restyling and now provides renewed design and an enhanced user experience to the Via Francigena amateurs. The website facilitates online retrieval of information, news, contacts and practical information necessary to conduct a journey or to enter the Via Francigena network. From today it will be quicker and more intuitive for the user to navigate between different sections and identify areas of interest.

In terms of content, the website remains an official trilingual reference (English, French and Italian) of the journey and its preparation: one can find official maps of the route on foot and by bicycle, lists of accommodations, Pilgrims’ Passports, useful services for walkers and cyclists, critical issues, cultural heritage along the way, ongoing projects and many more.

Weekly news concerning main updates on the Via Francigena, cultural itineraries and slow tourism are regularly published.

Finally, the section dedicated to trips organized along the route will be enriched with new indications and proposals, thanks to growing collaborations with associations and private partners, following popular demand.

The renewal of the website is indeed an essential effort and commitment of the Association to constantly evolve its role and follow up with digital communication.

Categorie
news-import

Online il nuovo sito per la Via Francigena

Il portale dell’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF), www.viefrancigene.org rappresenta dal 2004 il punto di riferimento online per reperire tutte le informazioni relative alla Via Francigena e alla sua percorribilità.

Nel corso del 2019 sono state più di 1.000.000 le visite al sito degli utenti interessati al percorso.

Da oggi viene fatto un passo in più per avvicinarsi a chi è alla ricerca di indicazioni di ogni tipo riguardo l’itinerario.

Sul portale ufficiale AEVF è stato operato un restyling grafico e funzionale, adottato un rinnovato design e una migliore esperienza d’uso a servizio di chi inizia a muoversi sulla Via a livello virtuale, facilitando il reperimento online di informazioni, nozioni, contatti necessari a compiere il cammino o a entrare nel network dei diversi soggetti attivi sulla Via Francigena.

Grazie alla rivisitazione del sito, oggi sarà ancora più immediato e intuitivo per l’utente navigare tra le diverse sezioni e individuare le aree di maggior interesse.

A livello contenutistico il portale si manterrà come riferimento ufficiale trilingue (italiano, francese e inglese) per tutto quanto concerne il viaggio sulla Francigena e la sua preparazione, dalle mappe ufficiali del percorso sia a piedi che in bicicletta all’elenco dell’ospitalità, la credenziale, tutti i servizi utili per i camminatori e i ciclisti, le criticità, le eccellenze culturali lungo la Via, i progetti in corso e molto altro ancora.

Sono inoltre diffuse notizie di carattere generale su base settimanale riguardanti i principali aggiornamenti sulla Via Francigena e sui temi degli itinerari e del turismo lento.

Infine la sezione dedicata ai viaggi organizzati sul percorso si presenterà arricchita di indicazioni e proposte, grazie anche alle crescenti collaborazioni con associazioni e partner privati. Una direzione questa, intrapresa a seguito della grande richiesta del pubblico su questo tema.

Uno sforzo e un impegno essenziali che testimoniano concretamente la volontà dell’Associazione di evolvere costantemente il proprio ruolo, renderlo sempre attuale e in linea con le esigenze della comunicazione digitale.

Categorie
news-import

Vandalismo nel viterbese, la denuncia di CAI e AEVF

Vengono segnalati all’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) atti di vandalismo sui cartelli indicatori della Via Francigena nel tratto viterbese laziale.

In alcuni casi sono stati divelti e non sono più presenti, in altri casi sui cartelli sono stati attaccati adesivi AEVF, con la freccia della direzione voltata in modo opposto a quella del cartello, generando così confusione sul percorso.

Il CAI di Viterbo constata che, rimuovendo gli adesivi, si stacca la vernice, danneggiando ulteriormente il cartello.

AEVF si dissocia da tali atti; nessuno è autorizzato a utilizzare così impropriamente gli adesivi AEVF.

L’unica associazione autorizzata per legge a posizionare e a modificare la segnaletica è il CAI.

AEVF e CAI Viterbo sono certi che chi ama la Via Francigena rispetta l’ambiente ed il lavoro dei volontari CAI.

Gli atti di vandalismo e di danno ambientale sono passibili di sanzioni e soprattutto deturpano il paesaggio e il sentiero della Via Francigena che sono bellissimi nel viterbese.

Categorie
news-import

Sinergia fra comune e associazioni per la Via Francigena a Campagnano di Roma

L’amministrazione comunale di Campagnano di Roma, ha concesso un patrocinio oneroso alla locale associazione Mediterraid per la valorizzazione della Via Francigena.

Da sempre si dibatte su quale può essere una formula efficace per la valorizzazione della Via Francigena nel Lazio. Le amministrazioni locali sono spesso oberate da impegni gravosi e dispongono normalmente di scarse disponibilità economiche. Le associazioni di appassionati svolgono compiti di valorizzazione del territorio ma sono prive di ufficialità e difficilmente controllabili.

L’amministrazione comunale di Campagnano di Roma, ha ritenuto di individuare nella locale associazione Mediterraid una riconosciuta competenza sul tema della Via Francigena e a essa ha concesso un patrocinio oneroso a fronte dell’impegno a monitorare e valorizzare il tratto di Via Francigena di pertinenza comunale.

L’associazione Mediterraid che opera in forma privata e tramite bandi pubblici nel settore dei Cammini, a fronte della sollecitazione dell’amministrazione comunale, si è impegnata a svolgere un lavoro di controllo, valorizzazione, promozione e manutenzione del tratto della Via Francigena che ricade nel territorio del comune di Campagnano nelle sue due varianti: la Salita di Santa Lucia e la Via Fontana Latrona.

Questa sinergia virtuosa tra pubblico e privato, frutto di una reciproca volontà di valorizzazione del territorio, potrà dare buoni risultati a fronte di un impegno pubblico molto limitato e potrà essere presa ad esempio da altre amministrazione nel Lazio e nelle altre regioni interessate al Turismo dei Cammini attualmente in forte crescita.

Categorie
news-en-import

A new association Amici della via Francigena di Viterbo is established

To respond to an ever increasing number of pilgrims along the Via Francigena in the area, the parish of Santa Maria Nuova from historic center of Viterbo, founded a friends association Amici della via Francigena di Viterbo.

It is a non-profit social and cultural association with a social utility in favor of Via Francigena pilgrims. Aims and objectives of the association, as indicated by the statute, include welcome in the Pilgrim’s hostel, spiritual assistance and pilgrim’s blessing ritual, information materials for better pilgrimage experience on the Via Francigena. The idea of ​​forming an association for pilgrims comes from pilgrims’ hostel volunteers, which over time evolved with a statute and a foundation.

In particular, the association will provide information regarding the last hundred kilometers (or slightly more) on the Via Francigena, which separate Viterbo from the tomb of the apostle Peter – a destination of numerous pilgrims every year – as well as information regarding the continuation of the route along the Via Francigena in the South.

Amici della Via Francigena association wants to enhance the pilgrimage not only as a universal human phenomenon, but also as a cultural, social and spiritual experience.

The Friends of the Via Francigena association intends to provide assistance and information to all the pilgrims to allow them to better enjoy the pilgrimage experience.

Source:  TusciaWeb

Categorie
news-import

Nasce l’associazione Amici della Via Francigena di Viterbo

Per rispondere a un sempre maggiore aumento dei pellegrini che percorrono la via Francigena e attraversano la città, la parrocchia Santa Maria Nuova, nel centro storico di Viterbo, ha fondato l’associazione Amici della via Francigena di Viterbo.
Si tratta di un’associazione di promozione sociale e culturale senza scopo di lucro, a utilità sociale in favore dei pellegrini che percorrono la Via Francigena. Diversi sono gli scopi e i fini dell’associazione, come indicati dallo statuto, tra questi i principali sono: accogliere i pellegrini nella struttura operativa ospitale del Pellegrino, fornire loro assistenza spirituale (come il rito della benedizione del pellegrino), assistenza materiale e informativa per poter meglio vivere il pellegrinaggio sulla Via Francigena.

In particolare, possono essere fornite informazioni riguardanti gli ultimi cento chilometri (o poco più), della via Francigena, che separano Viterbo dalla tomba dell’apostolo Pietro, meta di numerosi pellegrini ogni anno o anche informazioni riguardanti il proseguio del percorso, denominato Via Francigena del sud.

L’associazione Amici della Via Francigena, in breve, vuole valorizzare il pellegrinaggio non solo come fenomeno umano universale nel tempo e nello spazio, ma anche valorizzarlo come approccio culturale, sociale e soprattutto religioso.

L’idea di formare un’associazione per i pellegrini è venuta ad alcuni volontari dell’ospitale del Pellegrino ed essa si è sviluppata nel tempo fino a concretizzarsi con la nascita di uno statuto e un atto costitutivo.

Il giorno 11 febbraio 2020 si sono riuniti nella parrocchia di Santa Maria Nuova i soci fondatori e hanno approvato lo statuto sociale. Nella stessa riunione si è costituito il consiglio direttivo formato dal presidente che, a norma dello stesso statuto, è la carica ricoperta dal parroco della parrocchia di santa Maria Nuova, don Mario Brizi, dal vicepresidente il diacono Vincenzo Mirto responsabile dell’ospitale del Pellegrino e dal tesoriere Mario Mancini, presidente provinciale dell’Unione cattolica stampa Italiana.

Durante gli incontri che hanno preparato la creazione dell’associazione, hanno preso forma molte idee, già poste in cantiere, a favore dei pellegrini che giungeranno a Viterbo nei prossimi mesi, questo con l’intento di dare loro un ricordo indelebile, nonostante la breve permanenza, della  stupenda città.

Il primo appuntamento dell’associazione Amici della via Francigena Viterbo,  è stato il 20 febbraio 2020 nei locali di San Pellegrino. Nell’occasione si sono riuniti i soci fondatori, i volontari e gli aspiranti volontari per organizzare la prossima apertura dell’ospitale del Pellegrino che avverrà il 01 marzo 2020.

L’ospitale del Pellegrino, nell’anno 2019, ha accolto centinaia di pellegrini provenienti da oltre 30 Paesi, fornendo loro assistenza spirituale e materiale, indicazioni logistiche per arrivare a Roma e, per chi lo desiderava, anche fino a santa Maria di Leuca (finibus terrae), termine italiano della via Francigena.

L’associazione Amici della via Francigena si ripromette di fornire assistenza e informazioni a tutti i pellegrini che vi si rivolgeranno, per consentire loro di vivere al meglio l’esperienza del pellegrinaggio.

Fonte: TusciaWeb