Categorie
news-import

Warning, guadi tra San Gimignano e Monteriggioni

La tappa San Gimignano – Colle Val d’Elsa prevede il superamento di tre guadi, in genere abbastanza semplici. Tuttavia in caso di pioggia il primo e specialmente il terzo guado potrebbero essere problematici da affrontare senza bagnarsi i piedi, e in caso di forti piogge il terzo guado potrebbe essere difficile da superare.

Se il livello dell’acqua è alto, vi suggeriamo di togliervi gli scarponi, legarli al vostro zaino e attraversare il guado a piedi nudi, evitando di camminare sulle pietre distribuite per agevolare l’attraversamento, che potrebbero essere scivolose. I bastoncini telescopici sono un grande aiuto in queste situazioni, e vi consigliamo quindi di portarli con voi.

Durante la primavera o l’autunno, in caso di forti precipitazioni nei giorni precedenti la tappa, usciti da San Gimignano, in località Santa Lucia vi consigliamo di non seguire i segnavia bianco-rosso che girano a destra dopo il campo sportivo ma le frecce bianche con pellegrinetto giallo, che conducono a Colle Val d’Elsa lungo un percorso meno affascinante ma che evita i guadi.

Categorie
news-import

Viandanze di Puglia: quando la Francigena diventa “outdoor”

E’ iniziata il 21 marzo, la primavera, primo giorno della nuova rassegna “Viandanze di Puglia”: un ricchissimo calendario di eventi per chi ama la Puglia e intende conoscerla nei suoi aspetti più autentici, vivendo esperienze intense, attraversandola lentamente, tra agriturismi, trulli e masserie, alla scoperta dei patrimoni ambientali e culturali più nascosti e non meno straordinari.

Per l’occasione, la Rete “Puglia Francigena” ha sposato la neonata “Congregazione dei Viandanti di Puglia“, associazione di associazioni che raccoglie l’esperienza di oltre 140 organizzazioni non profit dei diversi territori del tacco d’Italia, impegnate nella promozione della cultura, del sociale e della tutela ambientale e paesaggistica, ma anche le 200 Pro Loco iscritte all’UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia).

La rassegna continuerà fino a metà giugno a proporre escursioni di una sola giornata, cammini di più giorni e pellegrinaggi, coinvolgendo anche Diocesi e Parrocchie. Non è dunque casuale l’impegno di S.E. mons. Giovanni Ricchiuti, vescovo di Gravina in Puglia – Altamura – Acquaviva delle Fonti, delegato della Conferenza Episcopale Pugliese (CEP), Presidente della Commissione Regionale Famiglia e Giovani e Presidente Nazionale di Pax Christi, che seguirà da vicino in particolare l’arrivo della croce di san Damiano e della statua della Madonna di Loreto in Puglia (dal 19 maggio al 7 giugno).

Protagoniste, ancora e sempre, le Vie Francigene, che in Puglia si riempiono di significati straordinari e che raccolgono sentieri naturali come i Tratturi della Transumanza e percorsi ricchi di storia e di fascino come le vie Appia e Traiana, la via Micaelica, la via Litoranea, la Via Herculea, la via Calabra, la Leucadense e l’Itinerario Burdigalense, verso la via Egnatia, l’Oriente e la Terra Santa: un fascio di vie che connette l’Europa al Mediterraneo.

La rassegna arricchisce ulteriormente il Circuito “Puglia Outdoor” – contraddistinto dall’hashtag #WalkAboutPuglia – con momenti di incontro, di confronto e di convivio, con visite guidare e altre esperienze: una proposta intensamente verde, profondamente immersiva e soavemente pugliese.

AGGIORNAMENTI ON LINE:
Circuito Puglia Outdoor
www.facebook.com/puglia.outdoor
#WalkAboutPuglia
walkabout.puglia@gmail.com

Viandanze di Puglia
www.facebook.com/viandanzedipuglia
www.viandantidipuglia.it

ORGANIZZAZIONE
Consorzio Vie Sacre

IN COLLABORAZIONE CON
Rete d’Impresa “Puglia Francigena”
Francigena Academy

CON IL SUPPORTO DI
Agenzia Pugliapromozione

CON IL PATROCINIO DI
Associazione Europea Vie Francigene
Regione Puglia, Assessorato Mediterraneo Cultura e Turismo
UNPLI, Unione Nazionale Pro Loco d’Italia
Federcultura, Alleanza delle Cooperative Italiane
FederTrek
Sud Nordic Walking
Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche
Vie Sacre EVO

MEDIA PARTNER
Trekking & Outdoor
Adagio.it

Categorie
news-import

Albano Laziale: tra i fiori, sboccia la Francigena

Ad Albano Laziale si è tenuta una manifestazione florovivaistica denominata “Albano in Fiore“, organizzata dall’Associazione XV miglio, nell’ambito della quale il Comitato “Via Francigena del Sud” è stato invitato ad organizzare uno spazio espositivo dedicato ai fiori e alle piante della Via Francigena.

Il Comitato ha coinvolto altre Associazioni, i Parchi dell’Appia antica e dei Castelli Romani, nonchè SBCR (il Consorzio
Biblioteche dei Castelli Romani) e alcuni membri della Condotta “Slow Food” di Giulianello con una specifica competenza delle erbe spontanee edibili, dalla raccolta all’uso in cucina.

Una serie di pannelli illustrativi della direttrice Sud della Via Francigena sono stati forniti dall’Associazione Culturale Pontina di Latina, dal Centro di Documentazione e Promozione Culturale Itala Fatigati Salvagni di Bassiano e dall’Associazione “Sulle tracce di Antichi Sentieri” di Cisterna di Latina.
Foto di fiori e piante sono state il contributo di Associazione Longalba di Albano Laziale, mentre i Parchi hanno fornito materiale documentale sulle attività naturalistiche di zona aperte ai cittadini e il Consorzio delle Bibilioteche ha fornito mappe del tratto laziale della Via Francigena del Sud – direttrice Appia.

L’afflusso alla manifestazione (IV edizione) è stato considerevole, anche grazie alla bella giornata: sono stati distribuiti circa 230 kit d’informazione e molte persone hanno raggiunto la pagina Facebook del Comitato.

Quando è entrato in azione il gruppo Slow food di Giulianello – che ha tenuto una pubblica lezione sulle erbe – la situazione di affollamento allo stand per due ore ha registrato un grande successo, sia per il tema che per la grande simpatia dei nostri amici.

 

Categorie
news-import

Di Sutri Guest House per una sosta indimenticabile

Di Sutri Guest House è un b&b situato in un casale ubicato nella splendida campagna viterbese sulla via Francigena. La collocazione della struttura è molto interessante per la vicinanza alla città di Roma, a vari centri d’interesse archeologico e culturale (prima fra tutti l’antichissima città di Sutri) alla importante città di Viterbo e all’adiacente centro termale (terme dei papi). Nelle vicinanze si possono praticare : trekking, equitazione, vela, golf.

Categorie
blog-import

Racconti di viaggio sulla Francigena

Aumenta il numero di pellegrini che richiedono la credenziale, un bel segnale in vista della stagione “dei cammini” che ormai è iniziata! Nel fattempo vogliamo riprendere a dare spazio ai diari di viaggio ed esperienze di cammini che ci segnalate, come in questo caso: l’esperienza di Maura e Giò sulla Francigena, lo scorso autunno.

L’esperienza della Via Francigena è stata una scelta in parte maturata durante i precedenti cammini, e cioè quello di San Francesco e quello “classico” verso Santiago de Compostela. In questo caso, come testimoniamo Maura e Giò, è stata una esperienza che “ti cambia completamente l’ esistenza , ti rimette in pace con la natura che godi appieno, con l’ umanità con cui sei a contatto per tutto il giorno, con il tuo fisico che ti permette di superare gli ostacoli che si presentano sulla tua via”

Paure, ansie, tensioni e dubbi prima della partenza stemperati fin dal primo metro fatto con lo zaino sulle spalle e le scarpe da trekking. Uno zaino che via via si fa leggero e si riempie di incontri, di calore umano e sorrisi. Una esperienza che apre subito la voglia di rimettersi in cammino.

Un diario scritto con leggerezza e passione, con commenti e aspetti critici lungo il cammino.
Grazie per aver condiviso con noi queste emozioni di viaggio.

Buona lettura, buon cammino!

Categorie
news-import

Approvata la direttrice Sud della Via Francigena

Giornata storica per la Francigena: l’Assemblea generale AEVF ha approvato l’estensione della Via Francigena nel Sud. L’istruttoria tecnica del dossier curata da Società Geografica Italiana.

Giovedi 19 marzo è stata una giornata importante per la Via Francigena, a Roma, presso la prestigiosa sala “Pietro da Cortona” dei Musei Capitolini. Nel corso dell’Assemblea dell’Associazione Europea delle Vie Francigene è stato illustrato ed approvato il dossier di candidatura per estendere alla Via Francigena nel Sud la certificazione di “Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa“.
L’assessore alla Cultura e Turismo di Roma Capitale Giovanna Marinelli ha portato il saluto dell’amministrazione comunale e ne ha confermato l’impegno in merito all’attrezzamento e alla promozione nel territorio romano illustrando la recente deliberazione in merito della giunta comunale.

All’assemblea hanno partecipato due autorevoli esponenti politici, grandi amici della Francigena: l’eurodeputato Silvia Costa, Presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo, e Francesco Rutelli, già Sindaco di Roma e Ministro dei Beni Culturali, incaricato dal Vaticano per migliorare il sistema di accoglienza dei pellegrini a Roma e l’ingresso a nord attraverso il Parco dell’Insugherata e di Monte Mario.

All’Assemblea hanno partecipato inoltre rappresentanti di comuni, province, regioni ed associazioni amiche.
AEVF, in veste di organismo preposto a tutela e valorizzazione dell’itinerario europeo, ha portato a termine questo percorso in stretta relazione con l’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali di Lussemburgo.

La deliberazione dell’Assemblea generale AEVF approderà dunque nei prossimi giorni a Lussemburgo, al Consiglio di Direzione dell’Accordo Parziale Allargato sugli Itinerari Culturali, per la ratifica. L’istruttoria tecnico-scientifica è stata autorevolmente curata da Società Geografica Italiana, il cui Segretario Generale prof. Simone Bozzato ha presentato il lavoro svolto e la cartografia prodotta.

A tre anni dall’adesione di Regione Puglia e Regione Lazio, cui sono seguite quelle delle altre Regioni, AEVF ha compiuto l’importante passo in accordo con i propri associati: “Il via libera alla Via Francigena nel Sud costituirà il presupposto di un progetto integrato di cultura e turismo in grado di rispondere alla tendenza corrente orientata all’incontro, alla conoscenza, all’esperienza. Ciò è ancor più vero nel momento in cui la Chiesa cattolica indice il Giubileo la cui filosofia è in perfetta sintonia con quella della Francigena poiché Francigena è anche percorso di dialogo interculturale ed interreligioso collegante grandi centri mondiali di spiritualità: Canterbury, Santiago di Compostela, Roma, Istanbul, Gerusalemme“, ha spiegato il presidente Massimo Tedeschi.

E’ intervenuto all’assemblea Fabio Dialmi, vicepresidente della Associazione Europea della Via Egnatia, con sede a Tirana, itinerario che integra idealmente e fisicamente la Via Francigena e che conduce da Durazzo, città portuale albanese, all’antica Costantinopoli, oggi Istanbul, attraverso l’antica via consolare romana.

La giornata del 19 marzo ha avuto un importante prologo al mattino, presso la Camera dei Deputati. AEVF ha incontrato i rappresentanti della Associazione interparlamentare “Amici della Via Francigena che raggruppa 40 parlamentari di tutti gli orientamenti politici. Gli onorevoli Alessandra Terrosi, Giuseppe Romanini e Francesco Prina hanno poi partecipato anche all’Assemblea generale AEVF del pomeriggio. Il supporto dei membri del Parlamento assume enorme importanza per raggiungere gli obiettivi pratici e strategici di sviluppo del progetto francigeno con particolare riferimento ad accoglienza, percorso, sicurezza.

Categorie
news-import

Sembrancher/Orsières, la camminata “Samedi Quasimodo”

Sabato 11 aprile 2015 si è svolta la tradizionale camminata denominata “Samedi Quasimodo” organizzata dagli amici della Valrando del Vallese con l’appoggio dell’abbazia di Saint-Maurice e dell’abate Roduit che ha visto la partecipazione di una cinquantina di camminatori della zona. AEVF ha partecipato all’evento, come ogni anno.

La camminata, di circa 8 chilometri, si è svolta dalle 14 alle 17. A metà strada il consigliere del comune di Sembrancher Luc Marclay, in rappresentanza del presidente del comune Bernard Giovanola, ha consegnato il bordone della Via Francigena al presidente di Orsières, Jean-François Thétaz.

La prossima camminata “Samedi Quasimodo” si svolgerà sabato 2 aprile 2016 da Orsières a Liddes.

Categorie
news-import

Siena capitale italiana della cultura con la Via Francigena

Lecce che si trasforma in una galleria d’arte a cielo aperto, Cagliari che punta sul contemporaneo, Perugia che contamina Medioevo e modernità. Mentre Ravenna riscopre la vecchia Darsena. E Siena si porta avanti per il Giubileo con un viaggio sulla via Francigena. Nasce la capitale italiana della cultura e per il 2015 avrà cinque facce, cinque città per richiamare l’attenzione sul belpaese “museo diffuso”, ma anche rilanciare economia e lavoro facendo perno su arte e cultura. E’ quanto hanno sottolineato a Roma, nel corso della presentazione, il ministro Dario Franceschini e il sindaco di Siena Bruno Valentini

Fonte: Toscana TV