Categorie
news-import

A San Miniato i negozi diventano Francigena Friendly

Un rete di esercizi commerciali amici della Via Francigena e di chi la percorre. Beni, servizi, prodotti e forme di aiuto ad hoc per i viandanti in base a una carta d’intenti che impegna gli esercenti.

Una bella iniziativa francigena a San Miniato, un Comune sempre più impegnato in buone pratiche di accoglienza ai pellegrini della Via Francigena. L’idea fa parte del progetto “San Miniato nel cuore della Via Francigena Toscana”, ideato e organizzato dai tre centri commerciali naturali di San Miniato, San Miniato Basso e Ponte a Egola uniti nella rete “Negozio Comune”.

Leggete qui per maggiori informazioni

Categorie
news

Network of European Pilgrimage routes

On 27th of July the European pilgrimage routes involved in Per Viam project participated at a study visit in Trondheim, the destination of the pilgrimage way of Saint Olav. The celebrations linked to Sain Olav’s day as well as the inauguration of the 50th edition of the Festival of Saint Olav let the participants make encounters and experience a very suggestive study visit.

This was also the opportunity for the pilgrimage routes involved to exchange about common issues, such as signposting, hospitality, ICT, transnational cultural events. The aim of this action is to create a permanent platform of exchange among the pilgrimage routes certified by the Council of Europe, with the assistance of the European Institute of Cultural Routes.

Agenda

See the other newsletters

Categorie
news-import

Crescita esponenziale dei passaggi dei pellegrini in Piemonte

I dati raccolti dall’Osservatorio del Buon Cammino di Santhià attestano un forte incremento del numero di passaggi di pellegrini ospitati nella struttura locale nel 2013 rispetto al 2012.

Dal 1° gennaio al 20 luglio 2013 il numero dei pellegrini ospitati in ostello è pari a 160 unità, in aumento del 61,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Se pur si tratta di piccole unità, considerando che le rilevazioni sono effettuate ad inizio percorso, il dato indica con evidenza una crescita esponenziale dei pellegrini che scelgono di percorrere la Via Francigena.

Inoltre, sulla base della distribuzione dei passaggi durante l’anno registrata negli scorsi anni, che vede solo la metà dei pellegrini in visita entro la fine di luglio, si stima che quest’anno il numero di pellegrini “intercettati” durante il loro passaggio da Santhià potrebbe essere superiore alle 6-700 unità.

Categorie
news-import

Le Associazioni francigene si incontrano

Il 15 luglio, presso la sala Giglio a Firenze nella sede del Consiglio della Regione Toscana, si è svolto l’incontro di associazioni e volontari impegnati nella tutela e valorizzazione della Via Francigena a livello europeo convocato da Stefano Tacconi, presidente dell’Associazione Toscana delle Vie Francigene, in accordo con l’Associazione Europea delle Vie Francigene di cui è membro dell’Ufficio di Presidenza, per affrontare i problemi relativi a segnaletica, manutenzione, ospitalità.

L’obiettivo è di creare un coordinamento delle associazioni della Francigena, coinvolgendo volontari ed appassionati, che metta al centro dell’attenzione il percorso e la sua fruibilità, svolgendo un ruolo di collaborazione e di impulso propositivo verso le istituzioni.

L’incontro ha visto la partecipazione di pellegrini e rappresentanti di associazioni e di istituzioni a livello locale e regionale.
A questo primo incontro, ne seguiranno finalizzati sempre a monitorare stato di percorribilità, segnaletica ed accoglienza.
Il prossimo incontro è previsto a Orio Litta (provincia di Lodi) presso la Casa comunale sabato 7 settembre alle ore 14.30.
Non c’è Via Francigena senza camminatori e pellegrini. Il ruolo delle associazioni, dei volontari e del tessuto sociale che la sostiene ne costituisce tassello fondamentale della vita e della crescita; tale ruolo deve necessariamente trovare un punto di incontro con le istituzioni locali, provinciali e regionali affinché il progetto della Francigena venga inserito stabilmente nelle politiche di sviluppo territoriale locale e nazionale.

Sul portale dell’Associazione Europea delle Vie Francigene è presente un indirizzo e-mail di pronto intervento percorso@viefrancigene.org per la segnalazione di criticità del percorso.

Le associazioni interessate a partecipare agli incontri e ad essere informate sui temi discussi sono invitate a segnalarlo a segreteria@viefrancigene.org.

Categorie
news-import

La Regione Puglia approva il tracciato ufficiale della Via Francigena

La Giunta della Regione Puglia ha approvato il tracciato ufficiale della Via Francigena, con il doppio intento di valorizzazione turistica integrata dei beni culturali e di vincolo paesaggistico. 

In Puglia il cammino della Via Francigena attraversa per intero il territorio regionale, dai Monti Dauni nell’Appennino settentrionale per giungere fino a Brindisi, principale città di imbarco per Gerusalemme, con un itinerario principale che conduce a Monte Sant’Angelo per scendere lungo la costa e una dorsale interna. 

Il provvedimento è stato inoltrato all’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali per ottenere il riconoscimento dal Consiglio d’Europa.

Categorie
news-import

A Lucca cresce l’ospitalità pellegrina

L’Arciconfraternita di Misericordia di Lucca ha allestito uno spazio di accoglienza per i pellegrini in viaggio lungo la Via Francigena. Si tratta di un appartamento adiacente alla sede sociale dell’associazione, in via Cesare Battisti 2.

La struttura dispone di 4 posti letto, una cucina ed un soggiorno. Per maggiori informazioni e per i contatti vi invitiamo a consultare l’elenco delle strutture disponibile sul sito.

Categorie
news-import

Tra Altopascio e San Miniato un nuovo tratto storico della Via Francigena

Sono appena terminati i lavori per la messa in sicurezza di nuovo tratto storico dell’antico percorso tra Altopascio e San Miniato, nel territorio comunale di Santa Croce. Il nuovo percorso, provenendo da Galleno attraverso la via delle Sette Querce, si snoda per alcuni metri a fianco della trafficata via Poggio Adorno e svolta a sinistra nella suggestiva via Palagina, interamente ripulita. Il tratto verrà inaugurato a settembre.

L’intervento, finanziato dalla Regione Toscana, è stato progettato e diretto dall’ufficio tecnico del comune di Santa Croce.

Categorie
news-import

Camminando tra la storia a Volterra

Domenica 7 luglio Volterra ospita una rievocazione storica organizzata dall’Associazione Europea delle Vie Francigene con Associazione Civita e in collaborazione con l’Associazione Toscana delle Vie Francigene e il Comune di Volterra.

Leggi il programma dettagliato in allegato.

L’evento rientra nel programma della terza edizione del Festival Europeo “Via Francigena Collective Project”.

Categorie
news-import

I bambini si prendono cura dei pellegrini

Il timbro per la credenziale nel Biellese? Ci hanno pensato i bambini, che hanno ideato e realizzato un timbro rappresentativo del territorio che sarà consegnato ai Comuni francigeni di Roppolo e Viverone.

L’opera dei bambini della scuola primaria di Viverone riporta i simboli significativi della tradizione cristiana dei pellegrinaggi, il pesce e il viandante, e del territorio, il castello e il lago, che uniti compongono un unico disegno.

Il progetto è nato dalla collaborazione tra due associazioni del luogo, Semi di Serra e il Movimento Lento ed è mirato al coinvolgimento della comunità locale nello sviluppo della Via Francigena, attraverso una partecipazione diretta e concreta di chi vive lungo il percorso.

Un’occasione unica per i bambini coinvolti, di conoscere da vicino il cammino e creare interazioni e contaminazioni culturali con i pellegrini in arrivo da ogni parte nel mondo.

Categorie
news-import

Piccoli grandi cammini

Il programma dei Cammini Francigeni, organizzati da AEVF per divulgare il viaggio a piedi lungo la via per Roma tramite “piccoli grandi viaggi” a basso costo, della durata di almeno un weekend, sta muovendo i primi passi.

In questi giorni un gruppo di blogger viaggerà “contromano” prima lungo la Via Francigena piemontese, e poi lungo il Cammino di Oropa. Per l’occasione i bimbi delle scuole di Roppolo e Viverone hanno disegnato uno speciale timbro per la credenziale dei pellegrini. Seguite il viaggio “in diretta” tramite i social network!

In direzione ostinata e contraria si muoveranno anche i camminatori di Walden, che viaggeranno verso nord da San Gimignano a San Miniato, in uno dei tratti più spettacolari dell’itinerario francigeno.

Per questo viaggio ci sono ancora posti, che aspettate a mettervi in cammino? Leggete la scheda del viaggio.

I Cammini Francigeni proseguiranno nei prossimi mesi, leggete il programma completo e iscrivetevi anche voi!