Categorie
news-import

Accoglienza in cammino

Il nostro 2012 inizia all’insegna dell’Accoglienza, un tema che si sta a cuore e su cui stiamo lavorando sodo, su più fronti.

Innanzitutto abbiamo aggiornato e completato il censimento dell’accoglienza “pellegrina” lungo la Via Francigena, elaborando un elenco semplicissimo e leggero (2 fogli fronte-retro) pensato apposta per chi cammina. In collaborazione con “Camminando sulla Via Francigena” abbiamo verificato uno ad uno tutti i recapiti di 93 posti tappa semplici ed economici, che potete scaricare e stampare.

Nel frattempo il nostro Giovanni Balzaretti sta organizzando la terza edizione del corso per ospitalieri volontari, che si terrà ad Altopascio (LU) dal 13 al 15 Aprile. Un’occasione unica per chi ha percorso il cammino da viandante e desidera ripercorrerlo da fermo. Quest’anno finalmente gli “hospitaleros voluntarios” accoglieranno i pellegrini anche lungo la Via Francigena, in almeno due o tre ostelli che già danno ospitalità “a offerta”. Una novità importante, che speriamo si diffonda e contribuisca a risolvere i problemi di accoglienza che talvolta sui presentano lungo l’itinerario.

Infine, la befana ha regalato ai camminanti un nuovo ostello, in un luogo da sogno: il 6 Gennaio Don Doriano, parroco di Monteriggioni (SI) ha inaugurato il nuovo ospitale di Abbadia Isola.

Alberto Conte

Categorie
news-import

Nuovo corso per ospitalieri volontari ad Altopascio

Torna il corso per “Hospitaleros voluntarios” del Cammino di Santiago che quest’anno si terrà ad Altopascio (LU), dal 13 al 15 Aprile.
L’obiettivo dell’organizzazione è di formare ospitalieri che dopo l’esperienza che potranno fare negli ostelli lungo il Cammino di Santiago, contribuiscano alla’organizzazione dell’ospitalità lungo la via per Roma.
Il corso è in sé un’esperienza molto intensa e coinvolgente, che aiuta gli aspiranti hospitaleros ad avvicinarsi al significato profondo dell’accoglienza ai pellegrini. E’ dedicato a chi ha già percorso un cammino di pellegrinaggio e vuole cambiare punto di vista “viaggiando da fermo”, dedicando 2 settimane del proprio tempo libero a un’attività utile e a tratti entusiasmante, anche se faticosa. L’organizzazione non è confessionale, per cui sono benvenuti tutti coloro che hanno percorso il Cammino, qualunque siano state le loro motivazioni.
 
Per maggiori informazioni contattate Giovanni Balzarettiinfo@teatroagricolo.it

Se volete conoscere l’attività degli “Hospitaleros voluntarios” spagnoli visitate il loro sito.

Leggete il resoconto del corso del 2010 e le testimonianze dei presenti

Guardate il video del corso di Roppolo del 2011:

Categorie
news-import

Via Francigena, inaugurato il nuovo ostello ad Abbadia Isola

Ad Abbadia Isola è stata recentemente una struttura ricettiva appositamente dedicata al pellegrinaggio sulla Via Francigena. È la Chiesa ad averla realizzata, col contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e del Comune di Monteriggioni e sarà un’associazione di volontariato a gestire l’ostello.

Prima della cerimonia di inaugurazione si è svolta all’interno dell’antica abbazia una recita collettiva in costume, interpretata dai bambini della scuola elementare di Castellina Scalo, imperniata sulla storia della Natività. I giovanissimi attori hanno poi ricevuto la visita dei Re Magi a Cavallo ed insieme ad un gruppo di pellegrini vestiti di tutto punto, sotto la regia dell’Associazione Agresto, hanno partecipato alla festa per il nuovo ospitale sulla Francigena.

Dopo tre anni di lavori, finanziati dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena, dalle parrocchie di Abbadia, Castellina Scalo, Monteriggioni, dalla Amministrazione Comunale di Monteriggioni la casa canonica di Abbadia Isola è stata trasformata in un accogliente struttura ricettiva per i pellegrini e per tutti gli escursionisti che vi transiteranno. I lavori hanno consentito il recupero del primo e secondo piano della casa canonica, per un totale di circa 20 posti letto, proprio accanto alla chiesa romanica ed al complesso monumentale di proprietà comunale. Mancano ancora il restauro delle facciate e il recupero funzionale di due sale al piano terreno, che saranno destinate ad incontri, mensa e una cucina attrezzata, ad uso dei pellegrini ma anche della comunità di Abbadia ad Isola. Don Doriano Carraro ha spiegato che l’accoglienza sarà gestita dai confratelli ospitalieri volontari della Confraternita di San Jacopo di Compostella di Perugia e dai pellegrini ospitalieri volontari che hanno aderito o aderiranno alla Fraternità degli Ospitalieri di Santiago Roma e Gerusalemme e hanno partecipato o parteciperanno al corso per ospitalieri.

Il prossimo corso di formazione per ospitalieri è previsto da venerdì 20 aprile al pomeriggio di domenica 22. Pertanto tutti potranno, se vorranno, dedicarsi al servizio volontario dell’accoglienza dei pellegrini. L’ospitale dei Santi Cirino e Giacomo nel 2012 sarà aperto per l’accoglienza dei pellegrini che percorrono a piedi la Via Francigena dal Giovedì Santo ai primi giorni di ottobre.

Il sindaco di Monteriggioni, Bruno Valentini, ha ringraziato tutti coloro che stanno attivamente impegnandosi per il grande progetto degli itinerari culturali d’Europa, che propone un modello di turismo sostenibile che è reso ancora più impellente dalla profonda crisi attuale che impone nuove modalità di viaggio consapevole, rispettoso dell’ambiente ed anche a costi più contenuti. All’inaugurazione non poteva mancare il presidente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Gabriello Mancini e l’arcivescovo Antonio Buoncristiani, che ha benedetto l’ostello. Presente anche la Provincia di Siena, con la consigliera Raffaella Senesi.

Fonte: Comune di Monteriggioni