Categorie
news-import

PassoParola 2011, Festival del Cammino

“PassoParola, un festival slow per corpo e pensiero sulla via Francigena”.
Per il quinto anno le montagne del parmense diventano un centro pulsante animato da passeggiate, incontri con autori, spettacoli e seminari filosofici.

L’11 e il 12 giugno 2011 due giornate sull’Appennino interamente dedicate al camminare, dove il ritmo dei passi si accorda a quello del pensiero.

Due giornate nel tratto di Via Francigena dell’Appennino Parmense animate da escursioni, passeggiate, animazioni per bambini, spettacoli, incontri con autori, testimonianze di camminatori e tanto altro ancora.

Per info e prenotazioni:
Parma Point
Info-Bookshop aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30
Str. Garibaldi, 18 – 43121 Parma (PR) – tel. +39 0521.931800
Email: info@parmapoint.it – contatto Skype: parmapoint

Negli allegati il programma completo e la cartolina

Categorie
news-import

La conversione: da luogo di fede ad ostello

L’associazione Ad Limina Petri continua a lavorare per migliorare l’ospitalità lungo la Francigena. Sono stati censiti per il tratto toscano, dalla Cisa a Radicofani, gli edifici adatti ad essere recuperati e convertiti in ostelli. Un lungo elenco, sono 21 i luoghi di culto censiti, in alcuni casi autentici gioielli d’arte, che potrebbero accogliere i pellegrini in una cornice emotiva inserita pienamente nel contesto storico della Via Francigena.

Visualizza l’articolo di Marco Lapi su Toscanaoggi.it

Categorie
news-import

Una passeggiata al Ciucarun

L’Associazione “La Via Francigena di Sigerico” di Ivrea (TO) organizza per sabato 28 maggio un evento dal titolo “Una passeggiata al Ciucarun”, Campanile Romanico con “merenda sinoira”

Il programma:

Ore 14:30
– Ritrovo dei partecipanti al parcheggio del Cimitero di Bollengo.

Ore 14:45
– Inizio camminata verso una variante della Via Francigena Canavesana.

Ore 16:00

– Visita alla Fattoria Didattica ” LA GIRONDINA ” .

Ore 17:30

– Arrivo nel pianoro del Campanile di San Martin , detto “Ciucarun”.

Ore 18:00

– Merenda “Sinoira” a cura della Pro Loco di Bollengo.

Ore 20:30

– Rientro al parcheggio.

Si raccomanda: acqua al seguito, calzature adeguate, antizanzare e fotocamera

NOTE: I tempi riportati dopo le 14:30 sono INDICATIVI

E’ previsto un servizio navetta a copertura del primo tratto per agevolare i meno allenati
gentilmente OFFERTO dal Comune di Bollengo

Assicurazione INFORTUNI FACOLTATIVA :
Soci € 3
– NON soci € 13
– Merenda: € 6 a persona

Preadesioni a: info@francigenasigerico.it
Per informazioni: 329_2160882 – 340_8501854 – 349_5504656 

Categorie
news-import

La rete “low cost” di ospitalità per un nuovo cammino

Il Cammino di S. Agostino è un nuovo cammino a piedi della lunghezza complessiva di 770 km, che dalla Brianza raggiunge Milano e successivamente Pavia e Genova.

Grazie a un paziente lavoro di stipula di accordi e convenzioni con molteplici strutture ospitanti sui territori, è da oggi resa disponibile una prima rete “low cost” di ospitalità per i pellegrini che intenderanno percorrere tutto il tragitto a piedi, in 30 giornate di percorso.

Per garantire ai pellegrini la possibilità di pernottare a prezzi equi durante il Cammino, è in essere una convenzione con una prima rete di 44 strutture ospitanti, la quale permette buone condizioni d’alloggio a condizioni economiche contenute (in particolare per le ospitalità in camere doppie/multiple).

Alcune delle realtà ospitanti convenzionate sono strutture buon livello, (B & B e Hotel) che abitualmente praticano condizioni di prezzo superiori. La convenzione posta in essere, onde evitare abusi, prevede condizioni economiche di favore valide per una sola notte, esclusivamente per i pellegrini del Cammino.

Onde ottenere le condizioni economiche di pernottamento convenzionate, si raccomanda pertanto al pellegrino:

· verificare telefonicamente o via mail-sms con qualche giorno di anticipo la disponibilità effettiva del pernottamento, segnalando la data di impegno camera e specificando i posti letto necessari;

· qualificarsi all’arrivo come pellegrino presso la reception, esibendo la Credenziale debitamente compilata; si ribadisce che – in ogni caso – la convenzione è valida per un solo pernottamento;

· portare con sè un leggero sacco a pelo e relativo materassino: anche se la quasi totalità delle strutture ospitanti include il letto, in taluni casi (vedasi ad esempio il bivacco al Rifugio Consiglieri di Civate, e comunque per situazioni di emergenza) il sacco a pelo può diventare necessario;

Ulteriori dettagli delle strutture, le tracce Gps e ogni altra informazione sono disponibili nel sito www.camminodiagostino.it

Categorie
blog-import

10 giorni sulla Via Francigena – Giorno 2

Dopo le sei di stamattina ci siamo messi in cammino e finalmente abbiamo preso la Via Francigena, con una sosta a metà percorso nella città di Rieti, transitando per il centro. Non sapevo che Rieti fosse il centro dell’Italia, tra l’altro! Lungo il cammino ho avuto modo di parlare con persone interessanti, ma è soprattutto qui a Poggio Bustone che abbiamo avuto modo di poterci confrontare bene e dove io ho potuto esternare molto di me stesso; l’ultimo tratto è stato di una pendenza notevole, la strada saliva dalla Valle Reatina fino al borgo con una serie di curve sia all’esterno che all’interno, fino al santuario di S. Giacomo dove mi trovo ora.

Oggi ho scoperto ancora di più a proposito dei miei compagni di viaggio, molti di loro hanno portato nel loro bagaglio gioie e dolori, paure e decisioni, come quando un essere decide di rivelarsi per come realmente è e non per la maschera che porta. Dovrebbe essere sempre cosi, ogni giorno della nostra vita. Per quel che so fino ad ora, lo spirito della marcia finisce poi sempre per scomparire.

Ho fatto un giro anche per il borgo dove ho visto molti vicoli caratteristici ed anche la casa della famiglia del cantautore Lucio Battisti.
Domani ci muoveremo verso Monteleone di Spoleto. Una cosa che devo assolutamente apprezzare è quella di aver imparato un nuovo tipo di camminata : quella di Santiago, usata dai viaggiatori del Cammino di Santiago da Compostela; consiste nel dare un colpo di bastone a terra per accompagnarsi ogni 3 passi, questo ripetuto 3 volte, dopodichè si cambia lato e si fa lo stesso. Mi ci sono da subito trovato benissimo, sono veramente contento : un altro grande passo verso la mia grande meta!!

 

Categorie
news-import

Sicurezza a basso impatto ambientale per la Via Francigena Toscana

Il tracciato della Via Francigena nel territorio di Monteriggioni è in questi giorni oggetto di alcuni interventi di miglioramento della sicurezza per il passaggio di pedoni e ciclisti, lavori questi appaltati dall’Amministrazione Provinciale dopo averli concordati col Comune. Interventi simili sono in corso anche negli altri Comuni senesi interessati dal percorso ufficiale della Francigena in terra di Siena.

Il programma riguarda tutti i 400 chilometri di Via Francigena in Toscana, dal passo della Cisa a Radicofani, e sono inseriti in un piano generale approvato dalla Regione Toscana, detto Master Plan, cioè un piano che individua con concretezza le infrastrutture da realizzare, tutte a basso impatto ambientale, per dare visibilità all’antico sentiero di pellegrinaggio.

Alla stesura del piano hanno lavorato la Regione Toscana, le cinque Province e i 38 Comuni dislocati sul tracciato ufficiale. La Regione ha stanziato quattro milioni di euro che sono stati assegnati in parte ai Comuni per le infrastrutture di servizio, come punti di sosta, segnaletica, arredo urbano, parcheggi, ed in parte alle Province per la messa in sicurezza stradale.

Il metodo di lavoro adottato dalla Toscana e dalla provincia di Siena sono stati recentemente presentati a Lussemburgo, presso l’Istituto dei Grandi itinerari culturali europei, e sono considerati un esempio positivo per tutti gli altri Paesi europei.

 

Fonte: ilCittadinoonline

Categorie
news-import

Il Cammino dell’Arcangelo – a piedi lungo la via micaelica

Sull’asse viario della Via Appia Traiana, a Benevento, si innesta un suggestivo cammino, detto Via dell’Arcangelo, o  Via dell’Angelo,  o Via Micaelica,  convergente al Santuario di San Michele nel Gargano, meta antichissima di pellegrinaggi da tutta l’Europa cristiana longobarda e germanica. Il Gruppo di ricerca  “Terre Alte” del Comitato Scientifico Centrale del Club Alpino Italiano ha presentato la terza edizione del Cammino dell’ Arcangelo. Un percorso che congiunge Benevento, “Città Santa” della Longobardia minore, a Monte Sant’Angelo, luogo di culto dell’Arcangelo Michele (V sec.). Un itinerario che dal 27 maggio al 5 giugno si snoderà su sentieri e sterrate attraversando i monti e le valli del Sannio, dell’Irpinia e della Daunia per giungere al Gargano in 9 tappe di circa 20/25 chilometri ciascuna.

Il progetto del Cammino dell’Arcangelo fa parte di un programma più ampio che prevede, nell’immediato futuro, il raccordo dei sentieri tra Roma e il Gargano in una prospettiva internazionale che da Mont Saint Michel giunge a Monte Sant’Angelo (Via Francigena del Sud).

Il Programma
Prologo – Benevento – Venerdì 27 maggio 2011(accoglienza e raccolta dei Pellegrini, presentazione del programma);
Tappa1 – da Benevento a Pietrelcina – Sabato 28 maggio 2011 (inaugurazione del “Cammino dell’Arcangelo”)
Tappa2 – da Pietrelcina a Buonalbergo – Domenica 29 maggio 2011 
Tappa3 – da Buonalbergo ad Ariano Irpino /Aequum Tuticum – Lunedì 30 maggio 2011
Tappa4 – da Aequum Tuticum a Troia – Martedì 31 maggio 2011
Tappa5 – da Troia a Lucera – Mercoledì 1 giugno 2011 
Tappa6 – da Lucera a San Severo – Giovedì 2 giugno 2011 
Tappa7 – da San Severo al Santuario di Stignano – Venerdì 3 giugno 2011 
Tappa8 – dal Santuario di Stignano a San Giovanni Rotondo – Sabato 4 giugno 2011
Tappa9 – da San Giovanni Rotondo a Monte Sant’Angelo – Domenica 5 giugno 2011 (convegno finale e consegna degli Attestati di partecipazione ai Pellegrini).

Informazioni e contatti
E- mail: info@camminodellarcangelo.it
Vincenzo Di Gironimo (CAI –CSC “Gruppo “Terre Alte” ) – Tel. + Fax 081668128 – Cell. 3470963667 – E-mail: v.digironimo@libero.it