Categorie
news-import

La Via Francigena sul Times

Brian Mooney, giornalista e membro della Confraternity of Pilgrims to Rome, ha pubblicato sul Times un articolo sulla Via Francigena, su cui ha viaggiato per 75 giorni da Canterbury a Roma.

Mooney aveva già percorso in precedenza il Cammino di Santiago, ed è quindi interessante leggere le sue impressioni su analogie e differenze dei due cammini. L’immagine della Via Francigena che esce dall’articolo è comunque positiva. 

Categorie
news-import

La Via Francigena passerà da Abbadia

Il Ministero per i beni e le attività culturali ha approvato ufficialmente la variantedella Via Francigenadi Abbadia San Salvatore che permetterà di di superare le criticità del percorso originario con notevoli risparmi di tempi per la realizzazione delle opere infrastrutturali .

Il Comitato scientifico della Consulta per gli itinerari storici, culturali e religiosi ha approvato anche la costituzione di un gruppo tecnico di lavoro che avrà il compito di supervisionare e gestire la gestione tecnica delle variazioni previste. All’interno dell’ equipe, cost l’ingengnere Alberto Conte, della società ItinerAria, si occuperà di organizzare i sopralluoghi tecnici lungo il nuovo tracciato.

Ecco le dichiarazioni rilasciate dopo l’approvazione ufficiale della variante da Patrizia Mantengoli, assessore alla cultura di Abbadia San Salvatore che ha seguito l’iter del progetto per il Comune badengo, presentato insieme alla Provincia di Siena:

“Il Comitato – spiega Mantengoli – ha esaminato il dettagliato progetto di modifica del percorso della Via Francigena e ha mostrato apprezzamento per la scientificità, la chiarezza e l’efficacia della proposta, condivisa con gli enti locali coinvolti e corredata da un’ampia e dettagliata documentazione descrittiva e cartografica. La variante è stata accolta perché, come emergeva dal progetto, permette di superare le criticità del percorso originario con notevoli risparmi di tempi per la realizzazione delle opere infrastrutturali e di risorse finanziarie. A questo si aggiunge anche un minore impatto ambientale e paesaggistico”. 

“Il nuovo percorso – aggiunge Mantengoli – rappresenta una grande opportunità per valorizzare i territori che saranno attraversati dalla Via Francigena, compresa Abbadia San Salvatore, e di questo importante risultato dobbiamo ringraziare tutti coloro che in questi mesi hanno lavorato al progetto con professionalità e competenza: da Alessandro Pinciani, vicepresidente della Provincia di Siena ad Antonio De Martinis, dirigente del Servizio cultura della Provincia di Siena, da Emanuela Carpani, Soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Siena e Grosseto a Paola D’Orsi, responsabile del gruppo di lavoro Via Francigena della provincia di Siena fino a tutti i tecnici dell’amministrazione provinciale e del Comune di Abbadia che hanno dato il loro contributo”.

 

Fonte: www.sienafree.it

Categorie
news-import

Nuovo Ciclo-blog lungo la VF

Kimbolton-Canterbury-Rome in bicicletta. Segnaliamo la nascita di un blog relativo a un ciclo-pellegrinaggio lungo la VF che avrà inizio il 29 agosto.

Frank Burns, amante del viaggio in bicicletta come strumento per scoprire i diamanti della propria terra ed esplorare le ricchezze di terre lontane, racconterà giorno dopo giorno il suo viaggio e le tappe del percorso.

Per maggiori info: www.frankburns.wordpress.com

Categorie
blog-import

Ciclo-pellegrinaggio lungo la VF

Segnaliamo la nascita di un blog relativo a un ciclo-pellegrinaggio lungo la VF che avrà inizio il 29 agosto.
Frank Burns, amante del viaggio in bicicletta come strumento per scoprire i diamanti della propria terra ed esplorare le ricchezze di terre lontane, racconterà giorno dopo giorno il suo viaggio e le tappe del percorso.

Per maggiori info: www.frankburns.wordpress.com

Categorie
news-import

An Italian Odyssey

Tutto era iniziato come un semplice e ambizioso desiderio di percorrere i circa mille chilometri che dalla Svizzera portano a Roma lungo Via Francigena.

An Italian Odissey

Dopo 54 giorni di cammino attraverso la storia e la cultura dell’antico pellegrinaggio  Neville e Julie, pellegrini amici del Movimento Lento, hanno riflettuto sulla loro esperienza e attraverso le pagine del libro ci raccontano la loro avventura.

Le pagine di “An Italian Odyssey: One Couple’s Culinary and Cultural Pilgrimage” raccontano un’avventura lunga mille chilometri attraverso l’Italia. Una storia nata da una splendida miscela di storia, cultura e cibo mescolati insieme alle emozioni e ai momenti di difficoltà e frustrazione vissuti dalla coppia di pellegrini lungo la Via Francigena.

Per ulteriori informazioni sul libro “An Italian Odyssey” visita il sito web: www.verderamedia.com.

Categorie
news-en-import

An Italian Odyssey

What started off as a simple maybe crazy thought – of walking from Switzerland to Rome along an old pilgrim trail called the Via Francigena, from the initial preparation and planning, to actually doing the walk itself over 54 days – has progressed into us sitting down to write and publish a book. 

Our story is a wonderful mixture of history, culture and food blended together with personal drama and conflict as Julie and I struggled, stumbled and finally made our way to Rome. Here is the back over description of the book.

A MIDLIFE COUPLE EMBARKS ON A GREAT ADVENTURE – walking 1,000 km on the Via Francigena, an ancient, elusive pilgrim trail through the heart of Italy. They face unexpected challenges resulting in tears and frustration. But along with dollops of Roman and medieval history, a dash of contemporary culture, plenty of sensual food and wine, and gracious Italian hospitality, they also share romantic and magical moments. The concoction comes to a boil until the flavors and juices ooze out – A UNIQUE CULINARY AND WALKING PILGRIMAGE.

For more information about our book, An Italian Odyssey, please visit our publication website Verdera Media at www.verderamedia.com.

Cheers

Neville and Julie

Categorie
news-import

Musica per i pellegrini

Sul portale di Francigenalibrari sarà presto disponibile un repertorio di circa 300 brani musicali, costituito da Laudari e ballate risalenti alla tradizione medievale, e da brani realizzati in occasione di festività religiose e popolari nei territori attraversati dalla via Francigena.

La lodevole iniziativa culturale, a cura della dott.ssa Assunta Blasi, si avvale del patrimonio sonoro custodito presso l’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi in collaborazione con la Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti culturali e il Diritto d’autore.

La raccolta e la digitalizzazione di un repertorio di musiche e di canti legati, in vario modo al pellegrinaggio medievale si inserisce nel più ampio progetto di Valorizzazione degli itinerari storici, culturali e religiosi  che mira a valorizzare e rendere fruibile il patrimonio culturale del corridoio attraversato dalla Via Francigena.

Leggi il contributo della Dott.ssa Blasi – Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi

Fonte: Newsletter FrancigenaLibrari n°13