Politiche sui cammini, la Toscana incontra le altre Regioni

Toscana in Cammino...verso le altre Regioni. Politiche regionali sui cammini e gli itinerari culturali nelle Regioni dell'Italia centrale”. E' questo il tema dei due giorni di incontri in programma il 18 e il 19 ottobre presso l'Abbazia di Spineto a Sarteano (Siena).

L'appuntamento, organizzato da Regione Toscana in collaborazione con Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF), riunirà amministratori e associazioni per un confronto sulla gestione dei cammini e la valorizzazione sostenibile dei territori nell'ambito della pianificazione delle politiche culturali e turistiche per i cammini ed itinerari che interessano le Regioni dell’Italia centrale. Il 2016 è stato l'anno nazionale dei Cammini indetto dal Ministero per i Beni, le Attività Culturali e il Turismo, mentre nel 2017 è stato redatto l'”Atlante dei Cammini”, con il fine di giungere ad una gestione omogenea dei tracciati e garantire la loro percorribilità in tutte le realtà coinvolte.

I lavori prenderanno il via con i saluti introduttivi di Marilisa Cuccia, direttrice dell’Abbazia di Spineto e Vicepresidente dell'Istituto di Valorizzazione delle Abbazie Storiche, Francesco Landi, sindaco del Comune di Sarteano e Massimo Tedeschi, Presidente Associazione Europea delle Vie Francigene. La sessione plenaria verrà introdotta dall'assessore alle Attività Produttive ed al Turismo della Regione Toscana, Stefano Ciuoffo con un contributo sul tema delle politiche della Regione Toscana sugli itinerari ed i cammini e la presentazione della Carta di Spineto.

A seguire, porteranno la loro testimonianza numerosi amministratori, tra i quali: Moreno Pieroni, Assessore al Turismo di Regione Marche, Andrea Corsini, Assessore al Turismo di Regione Emilia-Romagna, Fabio Paparelli, Vice-presidente Regione Umbria, Lorenza Bonaccorsi, Assessore al Turismo Regione Lazio, Giovanni Berrino, Assessore alla Promozione turistica ed al marketing territoriale di Regione Liguria. La mattina verrà conclusa con l'intervento di Gian Marco Centinaio, Ministro dell’Agricoltura e del Turismo che parlerà delle politiche del Governo per lo sviluppo degli itinerari e dei cammini. Il pomeriggio si proseguirà con cinque tavoli di lavoro su altrettanti itinerari interregionali: Via degli Dei, Via Clodia, Cammini di Francesco, Via Matildica e del Volto Santo e Via Lauretana a cui parteciperanno i Comuni interessati da quei Cammini.

Il 19 ottobre sarà data voce all’associazionismo che opera per lo sviluppo degli itinerari aprendo il confronto per la definizione di una carta etica dei cammini. Interverranno inoltre Alessandra Priante, Dirigente del Ministero dell’Agricoltura e del Turismo e Giovanni Bastianelli, Direttore esecutivo ENIT. La sintesi delle attività svolte e delle prospettive condivise porterà alla definizione della “Carta di Spineto” in cui i partecipanti troveranno gli impegni da svolgere nei propri ambiti territoriali.

Siamo orgogliosi che la Via Francigena, Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa, rappresenti un esempio per lo sviluppo di altri cammini - afferma il presidente AEVF, Massimo TedeschiMi congratulo con la Regione Toscana per aver aggregato altre Regioni attorno ad un tema così strategicamente importante”.

Con l'iniziativa di Spineto – sottolinea l’Assessore regionale della Toscana, Stefano Ciuoffointendiamo rafforzare il rapporto di collaborazione con le regioni limitrofe alla nostra che condividono con noi il passaggio di importanti itinerari storici e culturali per la loro fruizione a piedi, in bicicletta o a cavallo. Quello dei Cammini si sta rivelando un “prodotto turistico” molto importante ed efficace per promuovere quelle aree che maggiormente hanno necessità di incrementare la loro attrattività collegandosi ai grandi flussi turistici con una proposta di turismo lento, motivato dal contatto con la natura, dalla spiritualità o dall’attività fisica. L’attraversamento delle antiche vie di comunicazione, è già un elemento di congiunzione tra Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Marche, Toscana e Umbria. Questa iniziativa ci consentirà di mettere a sistema azioni comuni per migliorare la fruibilità su tutti i tracciati così da rispondere positivamente al rinnovato interesse turistico e religioso verso i cammini”.

La due giorni di Spineto vede la partecipazione di RadioFrancigena come media partner.

© Riproduzione riservata

Modulo di iscrizione per Comuni e Associazioni

 

https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=/it/resource/news/politiche-sui-cammini-la-toscana-incontra-le-altre/&src=sdkpreparse