Francia

Mentre attraversi il canale della Manica, volgi il tuo sguardo all’indietro e contempla le scogliere di Dover: immagina quale impressione la vista dell’isola che si allontana doveva esercitare sul pellegrino medievale che affrontava un viaggio pieno di incognite.

Rivedrai il mare dopo oltre un mese di cammino e sarà il Mediterraneo. Intanto cammina con passo agile sui percorsi segnati del GR145®, che la Fédération Française de la Randonnée Pédestre ha individuato come percorso ufficiale della Via Francigena in territorio francese.

La conurbazione di Calais sarà presto un ricordo e ti ritroverai nella tranquilla campagna della Piccardia, su vie campestri con dislivelli trascurabili. La prima meta importante, ormai nella regione della Champagne - Ardenne, è Reims, con la sua cattedrale gotica, dove quasi tutti i re di Francia sono stati incoronati.

Il tuo cammino prosegue nello straordinario contesto dei vigneti dello Champagne e altre ardite cattedrali gotiche, con le loro scintillanti vetrate, ti attendono a Châlons-en-Champagne, che Sigerico ricorda come Chateluns. Segui il corso della Marna, ti porterà in un luogo speciale per la storia di tutta Europa. A Clairvaux, tra Champagne e Borgogna, Bernardo di Chiaravalle fonda la prima abbazia cistercense: il timbro della casa madre sarà tra i più preziosi della tua credenziale.

Sembra non finire mai l’orizzonte di colline e campi coltivati, ma un’altra importante città ti attende. È Besançon, che Sigerico ricorda come Bysiceon. Si dispone su ben sette colli, quasi un’anticipazione della meta finale, Roma. Lasci la capitale della Franca Contea per inoltrarti nel paesaggio alpestre che prelude alle valli della Svizzera e ai passi alpini.

Mappe e tracce GPS